Home > Altro > Fonti di Vinadio e CHEP: collaborazione all’insegna della sostenibilità

Fonti di Vinadio e CHEP: collaborazione all’insegna della sostenibilità

articolo pubblicato da: Sound PR | segnala un abuso

Fonti di Vinadio e CHEP: collaborazione  all’insegna della sostenibilità
La partnership tra le due aziende ottimizza la gestione della supply chain, garantendo massima efficienza, flessibilità, sicurezza e garanzia degli standard produttivi Milano, 22 ottobre 2018 – Continua ad arricchirsi l’elenco di marchi prestigiosi che affidano a CHEP la movimentazione dei propri prodotti sul territorio nazionale: Fonti di Vinadio, leader nel mercato delle acque minerali con il brand Acqua Sant'Anna ha infatti scelto i pallet CHEP 80x120 e 80x60 per ottimizzare la propria supply chain. Fondata nel 1996 dalla famiglia Bertone, Fonti di Vinadio SpA imbottiglia e distribuisce l’acqua minerale Sant’Anna. Alla base della diversificazione nella proposta del marchio c’è la profonda convinzione delle alte potenzialità dell’acqua che sgorga nel cuore delle Alpi Marittime, alla quale negli anni è stata affiancata la divisione bevande, con i marchi SanThè (the pronto) e Karma (mix di frutta e verdura). Con circa 300 milioni di euro di fatturato e vendite per oltre un miliardo di bottiglie e 100 milioni di bicchierini, l’Acqua Sant’Anna è l’unico marchio ai vertici nazionali del settore ad essere 100 % italiano e proprietà di una azienda famigliare. Fonti di Vinadio SpA ha saputo affermarsi distinguendosi per prodotti di alta qualità, un approccio estremamente innovativo al mercato delle acque minerali e delle bevande ed un utilizzo della tecnologia che ha consentito un’altissima automazione delle linee di imbottigliamento, ottimizzando la produzione ed ottenendo la massima protezione della qualità all’origine dell’acqua. Fonti di Vinadio è da tempo impegnata su più fronti in un percorso continuo di riduzione dell’impatto ambientale, un’attenzione che si manifesta in numerose scelte concrete, come ad esempio: la preferenza, ove possibile, per il trasporto su rotaia più efficiente e a minore impatto ambientale, la scelta di autotrasportatori che utilizzano veicoli alimentati a LNG, la riduzione costante dei materiali di imballaggio, fino al progetto più eclatante (ormai realtà da ben dieci anni) con la realizzazione di ‘Bio Bottle’ la prima bottiglia al mondo da 1,5 litri rivolta al mass market che dopo l’uso si può smaltire in compostaggio e si dissolve in meno di 80 giorni senza lasciare traccia del suo passaggio nell’ambiente. In virtù di tutto ciò il mercato ha premiato Sant’Anna con un importante percorso di crescita portandola ad incontrare CHEP. Quale partner leader di mercato, CHEP ha potuto sviluppare un set di soluzioni in grado di coniugare efficienza ed automazione delle operazioni, di semplificare i flussi distributivi e potenziare quell’impegno ambientale alla base della filosofia aziendale. Le soluzioni in pooling proposte da CHEP sono in grado di incrementare sensibilmente l’efficienza della supply chain in termini di costi e di utilizzo delle risorse naturali. Infatti, CHEP, con soluzioni che mettono al centro il riutilizzo in un’ottica di economia circolare, minimizza l’impatto ambientale dei processi logistici. Inoltre nel corso degli anni ha implementato politiche ferree di ottimizzazione dei trasporti lungo tutto il ciclo, di recupero o al limite riciclo degli scarti e degli acquisti da fonti certificate. Assieme a Fonti di Vinadio CHEP ha portato il proprio programma di collaborazione e sinergia nei trasporti ad un nuovo traguardo, che include anche la pianificazione multimodale. Grazie ad un set di tool esclusivi per il bilanciamento delle tratte, CHEP ha potuto ottenere importanti saving da round trip e triangolazioni, riducendo drasticamente i chilometri a vuoto e semplificando le attività di gestione ed handling. Su una importante tratta per la Toscana CHEP ha potuto fare team con Fonti di Vinadio anche nell’ambito del trasporto ferroviario intermodale. “Da sempre consideriamo le aziende che collaborano con noi dei partner, anziché dei fornitori. Il nostro sviluppo è strettamente collegato al loro sviluppo, la nostra crescita deriva dalla loro crescita e se condividiamo gli obiettivi cresciamo insieme. – spiega Alberto Bertone, Ad del gruppo Sant’Anna (Fonti di Vinadio Spa) – Le nostre linee produttive sono tra le più tecnologicamente avanzate al mondo perché le abbiamo sviluppate sulla base di nostre specifiche esigenze grazie ai partner che ci hanno aiutato a realizzarle. Le soluzioni proposte da CHEP hanno saputo adattarsi al contesto nel quale operiamo, caratterizzato da un’elevata complessità e hanno ridotto sensibilmente tempi e costi di gestione dei processi logistici garantendo la continuità operativa 24/24 e 7/7. I pallet in formato 80x60, poi, stanno riscuotendo grande successo nelle catene distributive, dove vengono utilizzati anche per le postazioni di avancassa, offrendo ai nostri prodotti una visibilità ottimale e abbattendo le rotture di stock.” “La nostra collaborazione con Fonti di Vinadio, che ha preso il via con la campagna estiva, è già attiva su tutta la distribuzione nazionale. Lavorando fianco a fianco con il cliente, abbiamo potuto integrare le nostre Supply Chain ottenendo sinergie su diverse tratte nazionali di media e lunga percorrenza, coinvolgendo svariate centinaia di camion all’anno e definendo una collaborazione ferroviaria sulla direttrice del Centro Italia. Queste sinergie portano ad una stima di riduzione su base annua dell’impatto ambientale pari a 1.800 tonnellate di CO2, l’equivalente di ripiantare circa 1.500 alberi oppure 41 giri intorno al mondo in auto!” commenta Marco Moritsch, Country General Manager di CHEP Italia. “Siamo orgogliosi di essere partner di una realtà industriale di spicco come Fonti di Vinadio con la quale condividiamo sicuramente la responsabilità per costruire un business sempre più sostenibile ma anche la passione per continuare ad innovare, dalla produzione fino al punto vendita.” Per ulteriori informazioni su CHEP, visitate il sito www.chep.com Informazioni su Fonti Sant’Anna di Vinadio SpA L’Azienda Fonti di Vinadio Spa, che imbottiglia e distribuisce l’acqua minerale Sant’Anna, leader di mercato, nasce nel 1996 ad opera della famiglia Bertone, imprenditori impegnati nel settore delle costruzioni dalla metà del Novecento. Alla base della diversificazione c’è la profonda convinzione delle alte potenzialità dell’acqua che sgorga nel cuore delle Alpi Marittime, come testimoniato da numerosi documenti storici fin dal XVI secolo. Alla produzione di acqua minerale si è affiancata negli ultimi anni la divisione bevande, con i marchi SanThè (the pronto) e Karma (mix di frutta e verdura). Con circa 300 milioni di Euro di fatturato e vendite per oltre un miliardo di bottiglie e 100 milioni di bicchierini, l’Acqua Sant’Anna è l’unico marchio ai vertici nazionali del settore ad essere 100 % italiano e proprietà di una azienda famigliare in un mercato in cui dominano i grandi gruppi internazionali. Con uno stabilimento tra i più all’avanguardia al mondo e linee di produzione altamente tecnologiche e in continuo aggiornamento, Sant’Anna si è fatta notare per le numerose innovazioni che ha introdotto nel settore. La più eclatante è Bio Bottle, la prima bottiglia al mondo di acqua minerale prodotta senza una goccia di petrolio, con un particolare biopolimero derivato dalla fermentazione degli zuccheri vegetali. Si può smaltire in siti di compostaggio industriale e si dissolve in meno di 80 giorni senza lasciare traccia del suo passaggio nell’ambiente Informazioni su CHEP CHEP è un fornitore globale di soluzioni di supply chain per i settori dei beni di consumo, prodotti freschi, bevande, produzione e distribuzione in oltre 60 Paesi. Offre una vasta gamma di piattaforme operative e soluzioni logistiche, oltre a servizi di supporto pensati per aumentare le performance e diminuire i rischi, migliorando nel contempo la sostenibilità ambientale. CHEP, grazie a più di 12.500 dipendenti e circa 300 milioni di piattaforme riutilizzabili (pallet e contenitori), garantisce una copertura globale e un valore eccezionale, a supporto di oltre 500.000 punti di consegna e ritiro per marchi globali come Procter & Gamble, Sysco e Nestlé. CHEP è parte del Gruppo Brambles, a cui fa capo un portafoglio che comprende IFCO, fornitore leader di imballaggi riutilizzabili in plastica (RPC) per la supply chain di prodotti freschi a livello globale, oltre a divisioni di business specializzate in soluzioni di contenitori per il settore automotive. Per ulteriori informazioni, visitare www.chep.com Per informazioni sul Gruppo Brambles, visitare www.brambles.com.

CHEP | Fonti di Vinadio | sostenibilità |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Endurance Technologies e CHEP si aggiudicano il riconoscimento Environmental Sustainability Excellence alla sesta edizione degli Automotive Global Awards


CHEP e la Federazione Europea dei Banchi Alimentari insieme per alleviare la fame e ridurre lo spreco di cibo


Chep, Ferrarelle, P&G e Conserva: insieme per cambiare la supply chain


CHEP PREMIATA CON L’IGD JOHN SAINSBURY LEARNING AND DEVELOPMENT AWARD


Findus sceglie la soluzione CHEP per i suoi top brand nel rispetto dell'ambiente


CHEP: novità nel management per EMEA e America Latina


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

KLIMAHOUSE 2019: L’INNOVAZIONE MYDATEC PER RISPONDERE ALLE DIVERSE ESIGENZE DI CLIMATIZZAZIONE

KLIMAHOUSE 2019: L’INNOVAZIONE MYDATEC PER RISPONDERE ALLE DIVERSE ESIGENZE DI CLIMATIZZAZIONE
L’appuntamento di Bolzano ospiterà la presentazione della rinnovata offerta MyDATEC implementata in progetti all’avanguardia come la prima casa in acciaio in corso di certificazione CasaClima Gold MyDATEC, marchio Telema che propone sistemi innovativi per la climatizzazione ed il controllo della qualità dell’aria con recupero energetico per gli ambienti residenziali e del terziario, conferm (continua)

All’asta macchinari e impianti di “Annalisa” azienda campana operante nel settore alimentare Dal 17 al 24 gennaio 2019 Troostwijk gestirà la vendita online di quasi 500 lotti

All’asta macchinari e impianti di “Annalisa” azienda campana operante nel settore alimentare Dal 17 al 24 gennaio 2019 Troostwijk gestirà la vendita online di quasi 500 lotti
Milano, 3 dicembre 2018 – 5 milioni di tonnellate di produzione di cui 2 milioni coprono il consumo nazionale e i restanti 3 destinati all’export. Questi alcuni numeri dell’industria conserviera italiana che rappresenta indubbiamente un fiore all’occhiello nell’economia nazionale, pur avendo registrato, nel 2017, un trend di flessione a causa della stagnazione dei consumi e della crescita della co (continua)

Brambles premiata dal Learning & Performance Institute

Brambles premiata dal Learning & Performance Institute
Uno dei tratti distintivi della strategia del Gruppo consiste nella formazione dei dipendenti per contribuire a rendere più efficienti i processi e la fornitura dei servizi aziendali Londra – 5 novembre 2018 – Brambles, società di logistica leader del settore che opera principalmente tramite i marchi CHEP e IFCO, è stata recentemente insignita del “Learning Programme of Excellence” 2018 dal pre (continua)

Macchinari per la lavorazione di carni e semilavorati all’asta con Troostwijk: dal 13 al 20 novembre oltre 500 i lotti gestiti dalla nota casa d’aste online europea

 Macchinari per la lavorazione di carni e semilavorati  all’asta con Troostwijk: dal 13 al 20 novembre oltre 500 i lotti  gestiti dalla nota casa d’aste online europea
Milano, 29 ottobre 2018 – Il 2017 si è attestato come un anno complessivamente positivo per il comparto della lavorazione delle carni: nonostante l’aumento dei costi delle materie prime dovuto alla minore disponibilità delle stesse, il mercato ha fornito comunque segnali positivi con incrementi registrati sia sul fronte dei consumi nazionali che su quelli relativi all’export. Il Rapporto Annual (continua)

Balle di PET dal peso specifico record: le innovazioni CLS per la logistica del riciclo coniugano tecnologie d’avanguardia, produttività e risparmio energetico

Balle di PET dal peso specifico record: le innovazioni CLS per la logistica del riciclo coniugano tecnologie d’avanguardia, produttività e risparmio energetico
A Ecomondo 2018 l’azienda presenta le proprie soluzioni per migliorare la gestione dei rifiuti proponendo uno standard di compattazione delle balle di PET unico al mondo Milano, 18 ottobre 2018 - CLS s.p.a., azienda italiana dedicata al noleggio, alla vendita e all’assistenza di carrelli elevatori, mezzi e attrezzature per la logistica, annuncia che ad Ecomondo 2018 mostrerà la pressa che produ (continua)