Home > Cultura > L'umore da regolare con una pillola. Informazione a Palazzolo

L'umore da regolare con una pillola. Informazione a Palazzolo

articolo pubblicato da: Scientology Brescia | segnala un abuso

L'umore da regolare con una pillola. Informazione a Palazzolo

Distribuiti alcune decine di libretti informativi su cosiddetti "Regolatori dell'umore". Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani ha provveduto a diffonderli con l'aiuto di alcuni esercizi commerciali a Palazzolo. In questo modo le persone interessate hanno potuto raccogliere informazioni indipendenti sugli psicofarmaci.

Informazione sui regolatori dell'umore.

I volontari del CCDU hanno distribuito alcune decine di opuscoli che illustrano e documentano gli effetti collaterali, di questi fantomatici regolatori dell'umore. I volontari hanno lasciato presso alcuni esercizi commerciali di Palazzolo (BS) copie di questo opuscolo informativo. E' giusto che le persone siano più consapevoli degli effetti potenziali che alcune loro scelte possono comportare nelle loro vite.

È difficile che qualcuno abbia sentito parlare del termine “regolatore dell’umore” sino al 1995 quando i Laboratori Abbott hanno ricevuto una licenza per usare il suo anticonvulsivo Depakote per trattare “manie acute”.

Ma oggi, il termine “regolatore dell’umore” è molto conosciuto. A livello psichiatrico, lo usano per trattare i “disturbi dell’umore”, un tipo di condotta caratterizzata da continui e forti cambiamenti d’umore.

Uno dei farmaci più prescritti per i disturbi dell’umore è il litio, un minerale sotto forma di sale in natura che si trova in piccole quantità in acqua, piante, animali e tessuti umani. Il fatto che il litio si trovi in natura non significa che non è tossico: in natura si trovano molti altri veleni di origine minerale, vegetale o animale.

Il litio può essere molto pericoloso, al fine di ottenere un effetto “sedativo”, il dosaggio “terapeutico” che gli psichiatri devono usare è così velenoso che può creare seri danni o persino la morte.

C'è anche da chiedersi come si possa pensare che l'umore di una persona possa dipendere dalla assenza di qualche sostanza, piuttosto che da buone o cattive notizie più o meno attese.

Questo purtroppo è l'effetto di una cultura in cui la scienza sembra possa spiegare ogni cosa, anche le questioni più strettamente spirituali come appunto l'umore di una persona.


Il comitato

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani.

Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles.

Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale. A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.

I volontari del CCDU, con questa campagna informativa, si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.
Dal sito della campagna: "ccdu.it" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

 

Informazione | Prevenzione | Scientology | Psicofarmaci | Depressione | Stragi | Follia | Psichiatri | Mente | Psicologia | Trattamento | ADHD | Discalculia | Dislessia | Minori |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il sermone settimanale nella Chiesa di Scientology bresciana

Il sermone settimanale nella Chiesa di Scientology bresciana
Molti fedeli si sono riuniti Sabato sera per ascoltare il sermone che si è tenuto nella cappella della Chiesa di Scientology in Via Bronzetti 20 a Brescia. La cerimonia è stata arricchente. Il Ministro celebrante, come previsto dalla procedura, ha letto alcuni scritti del fondatore senza effettuare una predicazione personale, proprio per rimanere aderenti agli scritti di L. (continua)

Pulizia nei giardini di Via Vittorio Emanuele II

Pulizia nei giardini di Via Vittorio Emanuele II
Oggi i volontari della Chiesa di Scientology si sono recati nei giardini di Via Vittorio Emanuele II per svolgere un po' di pulizia dietro le siepi e le aiuole. L'iniziativa è scaturita da una segnalazione di un cittadino che lamentava la presenza di un bivacco notturno nel parco. A seguito della segnalazione pervenuta, un gruppo di volontari si sono quindi recati sul posto dove (continua)

Nella Chiesa di Scientology di Brescia si è tenuto il sermone settimanale sul tema dell'anima.

Nella Chiesa di Scientology di Brescia si è tenuto il sermone settimanale sul tema dell'anima.
 Sabato sera si è tenuto il sermone nella cappella della Chiesa di Scientology in Via Bronzetti 20 a Brescia. La cerimonia è stata sobria e molto sentita e partecipata. Gli Scientologist hanno ascoltato il loro Ministro che ha letto alcuni scritti del fondatore oltre al Credo della Chiesa ed alla preghiera per la libertà totale. Il sermone sulla ricerca dell'anima Sabat (continua)

Fermiamo la Marijuana facendola conoscere

Fermiamo la Marijuana facendola conoscere
Far conoscere la Marijuana è l'obiettivo dei volontari di "Mondo libero dalla Droga". Oltre 200 copie del libretto "La Verità sulla Marijuana" sono state distribuiti alla comunità di Polaveno. In questo modo i ragazzi e le loro famiglie possono trovare informazioni complete sulla sostanza trovandosi preparati davanti a qualche proposta. Conoscere per decid (continua)

A Desenzano si diffondono informazioni sulla Marijuana

A Desenzano si diffondono informazioni sulla Marijuana
Nuovi opuscoli informativi sulla Marijuana sono stati sono stati distribuiti a Desenzano. Oltre 200 copie sono state collocate nei locali più frequentati del centro. I giovani e le loro famiglie avranno l'opportunità di dialogare sul tema. Un'occasione per parlare di Marijuana. "Mondo libero dalla Droga", con la collaborazione dei volontari, ha distribuito anche questa se (continua)