Home > Musica > SAMUELE GHIDOTTI presenta dal vivo “L’INFERNO DOPO LA DOMENICA”

SAMUELE GHIDOTTI presenta dal vivo “L’INFERNO DOPO LA DOMENICA”

articolo pubblicato da: LibellulaMusic | segnala un abuso

SAMUELE GHIDOTTI  presenta dal vivo  “L’INFERNO DOPO LA DOMENICA”

 

Giovedì 8 novembre in Santeria Paladini 8 a Milano il cantautore Samuele Ghidotti - già all’attivo come frontman e autore dei Venua - presenterà in veste acustica dal vivo il suo nuovo album, “L’inferno dopo la domenica”. Registrato tra un’officina dismessa e il T.U.P. Studio di Brescia e uscito il 12 ottobre 2018, l’album conta otto brani che raccontano di amori spezzati, di sogni e di frustanti disillusioni su sonorità tanto evocative quanto ruvide ed alienanti. Ingresso gratuito.

 

L’incontro sarà moderato dalla giornalista musicale Joshin Elisabetta Galani (Off Topic, La Musica Rock).

 

“L’inferno dopo la domenica” è il secondo lavoro discografico come solista di Samuele Ghidotti, già autore e frontman dei Venua, che ha visto la luce il 12 ottobre 2018. Registrato tra un’officina dismessa, il Basella Wood Studio di Bergamo e il T.U.P. Studio di Brescia, sotto la guida di Lorenzo Caperchi, il disco conta otto brani che raccontano di amori spezzati, di quei piccoli gesti che compongono la nostra realtà, della mediocrità umana, dei sogni, delle frustranti disillusioni. Un album denso, volutamente crudo e sincero che tocca temi universalmente “umani” attraverso liriche taglienti e melodie tanto pacate ed evocative, quanto ruvide ed alienanti. Ma, dopo un decalogo di sfortunati eventi e un elogio all’amore (presenti nella traccia “Un tranquillo weekend di paura”) Samuele Ghidotti chiude questo altalenare di emozioni con la traccia “In un mondo che vi giuro esploderà”, in cui la domanda “Tu, come fai a dar peso alle cose che tanto son cose che tanto poi fuggono?” è un invito a pensare che forse si dovrebbe prendere tutto più alla leggera. Sta ad ognuno di noi prenderne spunto, e trovare la propria via di fuga.

 

“<L’inferno dopo la domenica> è un album volutamente crudo e sincero, nato dalla determinazione di voler scrivere canzoni universalmente umane e fuori dal tempo” – racconta Samuele Ghidotti – “E’ un disco che si spiega da sé ma i cui concetti all’inizio non sono cosi immediati da cogliere. Quando finisci di ascoltarlo vorresti lasciare il tuo lavoro di merda, dopo i tanti “partirò, per strade che non avrei fatto mai, da solo me ne andrò”, come citato nella traccia omonima dell’album, e partire veramente. E’ un album denso i cui personaggi sono il tuo vicino di casa, il tuo dentista, la commessa del supermercato, tuo cugino, che dice di non trovare lavoro perché non ce n’è, ma che in realtà un lavoro non l’ha mai cercato, o persino te, che “ti passa il venerdì, il sabato e la domenica a fare il divo in discoteca al tavolo (con) le coppe di champagne” ma tanto poi starai lì “a bere il brodo in settimana”, come ci insegna la prima traccia (C’era Una Volta). Ho voluto raccontare il lento ed inesorabile scorrere delle nostre esistenze che si intrecciano tra loro, e creano ciò che siamo abituati a chiamare Vita. Con tutti i suoi pregi ed i suoi difetti”.

 

Ingresso gratuito 

BIOGRAFIA SAMUELE GHIDOTTI – https://www.facebook.com/samueleghidottimusic

 

Samuele Ghidotti inizia la sua carriera come autore e frontman dei Venua, band del panorama indie-rock italiano. Dopo la pubblicazione, con l'etichetta torinese Libellula Music, di due album, "Gli Abitudinari"(2010) e "Blah Blah Blah" (2013), dal 2016 si dedica all'attività solista. Nel marzo del 2016 registra assieme a Marco Fasolo il suo primo disco in questa nuova veste, “Garage Sounds”: una live session graffiante che raccoglie nove brani scritti da Ghidotti nei mesi precedenti, nella loro dimensione più originale e scarna, che rispecchiano al meglio la personalità del cantautore. Ne segue il "Garage Sounds Tour", che porta Ghidotti a presentare il disco lungo tutta l'Italia in un tour di 50 concerti. Durante il tour prendono vita le nuove canzoni e da ottobre a dicembre 2017 Ghidotti, al lavoro con Lorenzo Caperchi, registra, tra un’affascinante officina dismessa di Bergamo ed il Tup Studio di Brescia, il nuovo lavoro solista "L’inferno dopo la domenica" uscito il 12 ottobre 2018.

musica | concerti | spettacolo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


"L'inferno dopo la domenica", il nuovo disco di Samuele Ghidotti


MANAGEMENT DEL DOLORE POSTO OPERATORIO.... "Vieni all'inferno con me"... Secondo video tratto dal nuovo album I LOVE YOU


Samuele Sartini fa muovere Reggio Emilia, Frosinone, Milano Marittima, Modena, Milano, Ferrara, Desenzano...


Al di là delle cose scontate di Emanuele Mazzocco


"Paolo a Francesca" del cantautore romano Angelo Iannelli viene recensito da un famoso critico musicale e culturale, docente universitario e poeta (Lorenzo Fiorito)


 

Stesso autore

“Una giornata breve”, ecco il secondo disco dei torinesi Someday

 “Una giornata breve”, ecco il secondo disco dei torinesi Someday
“Una giornata breve” è il secondo lavoro discografico dei torinesi Someday, che vede la luce il 7 dicembre 2018. Registrato allo Garage Ermetico di Collegno (TO), vanta la produzione artistica di Cristiano Lo Mele dei Perturbazione. Il disco conta sei brani il cui obiettivo è mettere a fuoco il genere che sul quale la band è impegnata da tempo in una costante ricer (continua)

E’ uscito "METROPOLIS IN MY HEAD” il primo disco della giovane cantautrice Marte

E’ uscito
  “Metropolis in my head” è il disco d’esordio di Martina Saladino, in arte Marte, registrato e prodotto all’Unbox Studio e al Blackwave Studio da Fulvio Masini e in uscita il 4 dicembre 2018. Nove brani semplici ed essenziali, dalle melodie catchy che attingono dall’indie-pop e a tratti dall’alt-rock. Un disco in equilibrio tra mutamento e necessit (continua)

Al via la prima edizione del Concerto di Natale di Asti

Al via la prima edizione del Concerto di Natale di Asti
  p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 10.0px 'Times New Roman'; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: center; font: 22.0px 'Trebuchet MS'; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000} p.p3 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: center; font: 16.0px 'Trebuchet MS'; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000} (continua)

"UN CONCERTO PER GENOVA" IN RICORDO DELLE VITTIME DEL PONTE MORANDI


    IL 17 E 18 NOVEMBRE ALL'RDS STADIUM PARATA DI ARTISTI PER UN GRANDE EVENTO DI BENEFICENZA “Un concerto per Genova” è un evento che si terrà il 17 e il 18 novembre all'Rds Stadium di Genova Sampierdarena e che vuole ricordare le vittime del Ponte Morandi, devolvendo il ricavato all'Associazione degli sfollati di Via Por (continua)

"L'inferno dopo la domenica", il nuovo disco di Samuele Ghidotti


  “L’inferno dopo la domenica” è il secondo lavoro discografico come solista di Samuele Ghidotti, già autore e frontman dei Venua, che vede la luce il 12 ottobre 2018. Registrato tra un’officina dismessa, il Basella Wood Studio di Bergamo e il T.U.P. Studio di Brescia, sotto la guida di Lorenzo Caperchi, il disco conta otto brani che raccontano di am (continua)