Home > Sport > GARDA TRENTINO HALF MARATHON PRONTA A PARTIRE. NUMEROSI FAVORITI MA LA GARA Ė DI TUTTI

GARDA TRENTINO HALF MARATHON PRONTA A PARTIRE. NUMEROSI FAVORITI MA LA GARA Ė DI TUTTI

scritto da: Newspower | segnala un abuso

GARDA TRENTINO HALF MARATHON PRONTA A PARTIRE. NUMEROSI FAVORITI MA LA GARA Ė DI TUTTI


 

17.a Garda Trentino Half Marathon l’11 novembre a Riva del Garda

Tanti i corridori d’élite a contendersi la vittoria tra i percorsi 21K e 10K

Iscrizioni online chiuse, ma partecipare è ancora possibile

Orari di chiusura strade in vista della manifestazione domenicale

 

 

Bilancio più che positivo per la Garda Trentino Half Marathon dell’11 novembre al termine delle iscrizioni online della giornata di ieri (ancora aperte, scaricando il modulo dal sito web e inviando mail all’indirizzo eventi@trentinoeventi.it allegando copia di avvenuto pagamento), la manifestazione trentina di Riva del Garda è ora pronta ad ospitare i circa 6.000 corridori provenienti da tutto il mondo che l’affolleranno.

Il comitato registra un bilancio non definitivo di 1.300 iscritti alla 10K – un dato sostanzialmente invariato rispetto alla passata edizione – 4.200 iscritti alla 21K, un maggior numero di atleti stranieri (oltre 200) e il 40% di “quote rosa”, un dato davvero sbalorditivo che fa della Garda Trentino Half Marathon una delle più amate in Italia dalle donne. Dopo incessanti giorni di pioggia la giornata di domenica dovrebbe propendere per il meglio, e tra i partecipanti si notano una miriade di corridori a potersi contendere la vittoria.

Oltre ai bravi Ousman Jaiteh, Thea Heim, Hosea Kisorio Kimeli, 1° nel 2014 e 3° nel 2013, Jonathan Kosgei Kanda, vincitore 2015 e 2016, Gideon Kurgat e Jean Marie Vianney Myasiro, rinfoltiranno il parterre anche il marocchino Abdellatif Batel, Emanuele Repetto, l’ironman trentino Alessandro Degasperi, Mohamed Moro, Nicola Venturoli, Marco Losio, Davide Raineri, Roland Vigl, Emanuele Franceschini, Jacopo Caracci e Iacopo Brasi, il bielorusso Dzmitry Bohan e l’ungherese Andras Licsak, chiudendo con Norman Feiler, Simone Faustini e Markus Biegel, tutti mezzofondisti che competeranno nella 21K. Folta anche la concorrenza femminile tra le mezzofondiste, ecco infatti la svizzera Denise Johannsen, l’ironwoman Monica Carlin, la brava austriaca Karin Freitag, protagonista delle recenti annate con piazzamenti a podio, Natalie Bogner e Clara Faustini. Allettante la più breve 10K in partenza da Arco per giungere anch’essa sul lungolago di Riva del Garda, una prova che vedrà al via anche Monika Joudeskaite (vincitrice della scorsa edizione sui 21K). A far notizia sono sempre tuttavia i tanti, tantissimi appassionati – molti di essi provenienti dall’estero – ad arricchire di colori una manifestazione sempre pronta a narrare grandi storie.

Il comitato organizzatore presieduto da Sandro Poli comunica inoltre le strade interessate e gli orari di chiusura, in vista della diciassettesima edizione tra Arco e Riva del Garda. Ad Arco (partenza della 10K), chiusura dalle ore 9 fino al passaggio dell’ultimo concorrente, dalle ore 9.15 Piazzale Segantini, Piazza Marchetti, Via Ferrera, Via Segantini, Via della Cinta e Via Pomerio, dalle ore 9.20 ciclopedonale chiusa ai pedoni ed alle biciclette fino al passaggio dell’ultimo concorrente, sottopasso S.S.240, lido di Arco, fascia lungolago, Porto San Nicolò, Spiaggia Sabbioni, Punta Lido, Via Marone, Canale della Rocca, Piazza Battisti, Via Gazzoletti e Piazza 3 Novembre. In Via Baltera a Riva del Garda partenza invece della 21K e chiusura dalle ore 9.55 fino al passaggio dell’ultimo concorrente, nell’ordine: Via degli Oleandri, S.S.421 /S.P. 37 – Rotatoria, Viale dei Tigli, Largo Marconi – Chiesa dell’Inviolata, Viale Canella, Viale Prati, Viale Dante, e dalle ore 10 Largo Medaglie d’Oro, Viale Carducci,  Viale Rovereto, Via Gardesana fino al bivio per Arco, Via Linfano, Via Sabbioni località Cretaccio, dalle ore 10.15 S.P. 118 / Via Aldo Moro, Via Cima Tofino, Via Santa Caterina, sottopasso S.S. 45 Bis, dalle ore 10.25/10.30 Via Santa Caterina, Via Battisti, Largo Arciduca Alberto, Viale delle Magnolie, Piazzale Segantini, Piazza Marchetti, Via Ferrera, Via Segantini, Via della Cinta, Via Pomerio, mentre dalle ore 10.30 la ciclopedonale rimarrà chiusa a pedoni e biciclette fino al passaggio dell’ultimo concorrente, e nuovamente ciclopedonale sud, Sottopasso S.S.240, lido di Arco, fascia lungolago, Porto San Nicolò, Spiaggia Sabbioni, Punta Lido, Via Marone, Canale della Rocca, Piazza Battisti, Via Gazzoletti e Piazza 3 Novembre.

 

Per info: www.trentinoeventi.it  


Fonte notizia: http://www.trentinoeventi.it


newspower | garda trentino half marathon | riva del garda |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GARDA TRENTINO HALF MARATHON L’11 NOVEMBRE “OGNI ANNO UN’EMOZIONE NUOVA”. GIÁ 4370 AL VIA


TORNA LA GARDA TRENTINO HALF MARATHON


LA MAGIA DELLA GARDA TRENTINO HALF MARATHON


GARDA TRENTINO HALF MARATHON SHOW. OUSMAN JAITEH E THEA HEIM AI NASTRI DI PARTENZA


GARDA TRENTINO HM TRA PASSATO E FUTURO. FOLTA PARTECIPAZIONE E INDOTTO ALLE STELLE


10 GIORNI ALLA GARDA TRENTINO HALF MARATHON. OVER QUOTA 5000, KENIANI IN POLE E CHE CONTORNO!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SENATORI A VITA, MARCIALONGA PER SEMPRE. I CAMPIONI DEL DOUBLE POLING “SOGNANO”

SENATORI A VITA, MARCIALONGA PER SEMPRE. I CAMPIONI DEL DOUBLE POLING “SOGNANO”
9 i senatori a vita di Marcialonga, 4 le hanno portate a termine tutte Per i più forti niente sciolina, tutti i 70 km in scivolata spinta Pronostici difficili, Gjerdalen e Britta Johansson sognano, Ida Dahl ci conta Marcialonga: «Una cavalcata di uomini contro il logorio della vita moderna» Marcialonga, edizione numero 49, quella del 2022 è già pronta a scendere in pista, una pista realizzata con fatica e sudore in un’annata parca di neve. Domenica 30 gennaio ne vedremo delle belle, ma la Marcialonga lungo i 70 km che solcano la Val di Fassa e la Val di Fiemme ha sempre regalato emozioni, spettacolo e scorci agonistici di primo piano.Ogni edizione ha avuto il suo leit-motiv, questa v (continua)

GF DOBBIACO-CORTINA ALLO … ZAFFIRO. 4 SENATORI AL VIA PER LA 45.a EDIZIONE

GF DOBBIACO-CORTINA ALLO … ZAFFIRO. 4 SENATORI AL VIA PER LA 45.a EDIZIONE
45° anniversario per la Granfondo Dobbiaco-Cortina, più di mille gli iscritti Al via i senatori Bergmann, Bachmann, Dall’O e Walder Sabato 5 febbraio 42 km in classico, domenica 32 km in skating Iscrizioni online fino a mercoledì 2 febbraio Lo zaffiro è una pietra preziosa dal colore blu con sfumature celesti, gli stessi colori che troviamo nello stemma della Granfondo Dobbiaco-Cortina. La lunga storia della granfondo inizia il 3 aprile 1977, data della prima edizione, e nel 2022 il presidente Herbert Santer e il vice Igor Gombac celebrano la 45a edizione, in programma il 5-6 febbraio. La pietra dello zaffiro, che simboleggia anche i (continua)

LOTTA SUGLI SCI PER GLI SCOIATTOLINI. LO SKIRI TROPHY SULLE ALPI… MARITTIME

LOTTA SUGLI SCI PER GLI SCOIATTOLINI. LO SKIRI TROPHY SULLE ALPI… MARITTIME
Combattute gare a Lago di Tesero nella seconda giornata dello Skiri Trophy SC Alpi Marittime sugli scudi soprattutto con Luna Forneris e Carlotta Gautero Nicolò Calzà difende l’onore di casa, bis di Pozzi figlio d’arte Va in archivio la 38.a edizione con un nuovo successo “Più dura è la battaglia, più dolce è la vittoria” scrisse Les Brown. E oggi a Lago di Tesero in Val di Fiemme nessuno degli “scoiattolini” si è tirato indietro. Luna Forneris, Nicolò Calzà (U14), Carotta Gautero e Federico Pozzi (U16) il motto di De Coubertain ‘l’importante è partecipare’ proprio non lo considerano. Sono loro, e con entusiasmo, i vincitori delle quattro gare di oggi del 38° Skiri (continua)

SKIRI TROPHY XCOUNTRY UNA VALANGA DI EMOZIONI. SULLA PISTA OLIMPICA BABY, CUCCIOLI E REVIVAL

SKIRI TROPHY XCOUNTRY UNA VALANGA DI EMOZIONI. SULLA PISTA OLIMPICA BABY, CUCCIOLI E REVIVAL
Prima giornata del ‘mini mondiale’ per i piccoli fondisti a Lago di Tesero Tra i Baby successo di Sagmeister e Trettel, fra i Cuccioli primi Carletto e Gaole Nel Revival torna a vincere il trentino Conti, al femminile vittoria per Gismondi Domani mattina le gare delle categorie Ragazzi e Allievi “Ready, set, go!” Alle 14.30 lo storico speaker dello Skiri Trophy XCountry, Mario Broll, ha lanciato i primi giovanissimi della 38.a edizione di quello che unanimemente è considerato il ‘mundialito’ dello sci di fondo giovanile. I baby, o Under 10 come si usa chiamarli adesso, hanno monopolizzato l’attenzione sulle piste di Lago di Tesero, in Val di Fiemme, poi è toccato agli U12 (Cuccioli) e qui (continua)

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE
A Schilpario Coppa Italia Gamma, Rode e Campionati Italiani Sprint U18-U20 A febbraio due giornate intense di gare sulla Pista degli Abeti Sabato 12 Sprint Senior, Giovani e Campionati Italiani, domenica 13 la Mass Start Gismondi, Ghio, Laurent e Barp campioni italiani a Padola di Comelico Superiore (BL) Lo S.C. Schilpario, concluso il primo round di gare, pensa già al prossimo appuntamento con lo sci di fondo in programma il 12-13 febbraio sempre sulla ‘Pista degli Abeti’ di Schilpario (BG). Oltre alle gare di Coppa Italia Gamma Senior e di Coppa Italia Rode per i giovani, sulla pista bergamasca sentiremo suonare l’Inno di Mameli che decreterà il campione italiano Sprint U18-U20. Il direttore di (continua)