Home > News > “Teatro interiore”, riparte il percorso alla scoperta di sé

“Teatro interiore”, riparte il percorso alla scoperta di sé

articolo pubblicato da: marcocavini | segnala un abuso

“Teatro interiore”, riparte il percorso alla scoperta di sé

Un viaggio alla scoperta di sé tra teatro e psicologia. La Libera Accademia del Teatro rinnova il proprio impegno nel percorso di “Teatro interiore” che, giunto alla terza edizione, accompagnerà all’analisi e all’espressione di emozioni, immaginazione, volontà e potenzialità più profonde dell’Io. Gli incontri, aperti a tutti, prenderanno il via da sabato 15 dicembre e continueranno con cadenza mensile fino ad aprile, ospitati dalla sede della scuola aretina in piazzetta della Santissima Annunziata con orario dalle 15.30 alle 19.30. L’obiettivo del “Teatro interiore” è di proporre un percorso di crescita personale basato sull’unione delle tecniche espressive del teatro e delle tecniche introspettive della psicologia, con un processo creativo che permetterà di arrivare ad una conoscenza attiva e profonda di sé.

Il modello analitico di riferimento sarà la psicosintesi che fornirà gli strumenti per esplorare i vari aspetti del proprio mondo interiore, per diventare interpreti consapevoli della realtà e per sviluppare le potenzialità espressive, comunicative e relazionali nei vari ambiti della vita quotidiana. La pratica, invece, si svilupperà tra esercizi e improvvisazioni orientati ad una rappresentazione efficace, comprensibile, emozionante e riproducibile del sé. La sintesi di queste discipline permetterà così di leggersi nel profondo, di mettere a fuoco le dinamiche che vanno in scena nel proprio palcoscenico interiore e di attivare un dialogo costruttivo con gli altri. A tenere il “Teatro interiore” saranno Francesca Barbagli (psicologa clinica con formazione in psicosintesi) e Amina Kovacevich (attrice, regista e insegnante di recitazione e mimesica), che hanno unito le rispettive competenze per riproporre un percorso che negli anni passati ha trovato la partecipazione di tanti aretini che hanno deciso di mettersi in gioco, di scoprirsi e di leggersi nel profondo, anche senza avere alcuna precedente esperienza teatrale o analitica. Per ulteriori informazioni e per prenotazioni è possibile contattare i numeri 333/566.38.28 o 339/150.61.60. «Nell’immaginare una scena e nel metterla in atto - commentano Barbagli e Kovacevich, - è possibile entrare in risonanza con il proprio inconscio più profondo e arrivare alle radici del proprio sé, facendolo emergere e permettendogli di trovare espressione attraverso improvvisazioni ed esercizi teatrali. Il “Teatro interiore” trova origine da questa consapevolezza e si svilupperà attraverso un percorso che, seguendo un duplice binario di introspezione e condivisione, permetterà di incontrare emozioni, intuizioni, volontà e creatività, accompagnando così a diventare interpreti più consapevoli della propria realtà».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Domenico Campanelli presenta il saggio La politica spirituale e la rivoluzione interiore


Call di selezione per il prossimo laboratorio internazionale e interculturale di ricerca e creazione teatrale del Teatro Simurgh In Cerca dell’Attore Antico per un Teatro Moderno.


Giliana Azzolini presenta “Ritorno all’Io. Ritorno a casa”


MUSICA LIRICA: SUONIAMO ITALIANO, I PRELUDI DEI GRANDI MAESTRI


Diritti al Belli: Rassegna a cura di Valentina Martino Ghiglia e Francesca Romana Miceli Picardi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Un Natale in musica con le lezioni gratuite di Proxima Music

Un Natale in musica con le lezioni gratuite di Proxima Music
Un Natale in musica con Proxima Music. La scuola aretina con sede al Liceo Scientifico anticiperà l’arrivo delle festività con una settimana di lezioni gratuite che, in programma nei cinque pomeriggi da lunedì 16 a venerdì 20 dicembre, permetteranno ad ogni aspirante musicista di provare i diversificati strumenti e di essere accompagnato tra le prime note. L&rsquo (continua)

La “Ricetta del benessere” fa tappa alla scuola primaria Aliotti

La “Ricetta del benessere” fa tappa alla scuola primaria Aliotti
Le Farmacie Comunali di Arezzo fanno tappa alla scuola primaria Aliotti per il secondo appuntamento del ciclo di incontri “Ricetta del benessere”. L’iniziativa è in programma alle 11.00 di mercoledì 11 dicembre e coinvolgerà gli alunni di quarta e di quinta che, nel corso della mattinata, potranno confrontarsi con professionisti di vari settori per ricevere c (continua)

Romano Prodi a colloquio con gli studenti della Toscana alla Pieve di Romena

Romano Prodi a colloquio con gli studenti della Toscana alla Pieve di Romena
Il professor Romano Prodi incontra i giovani della Toscana all’auditorium della Pieve di Romena. L’appuntamento è fissato per le 9.30 di sabato 14 dicembre e si inserisce nel contesto della Giornata della Fondazione Giovanni Paolo II che, nata nel 2007, promuove ogni anno un appuntamento pre-natalizio per riunire in Casentino importanti esponenti del panorama politico italiano c (continua)

Il Valtiberina Tennis & Sport festeggia i dieci anni di attività

Il Valtiberina Tennis & Sport festeggia i dieci anni di attività
Dieci anni di attività per il Valtiberina Tennis & Sport. Il circolo di Sansepolcro celebra l’importante compleanno con una giornata di festa in programma sabato 14 dicembre alla quale parteciperanno tutti coloro che, dal 2009 ad oggi, hanno contribuito alla nascita, al radicamento e alla crescita di una realtà sportiva che attualmente aggrega duecentotrentotto soci e atlet (continua)

Un Natale ricco di eventi per la Casa Pia di Arezzo

Un Natale ricco di eventi per la Casa Pia di Arezzo
Un Natale ricco di eventi per la Casa Pia di Arezzo. Tra serate musicali, giochi della tradizione e momenti di incontro, la storica struttura cittadina vivrà un periodo particolarmente intenso di appuntamenti che, rivolti agli ospiti della casa di riposo e del centro diurno ma aperti anche alla partecipazione del resto della cittadinanza, si susseguiranno quotidianamente fino all’epi (continua)