Home > Libri > PLUTONIO. NAVI A PERDERE, VINCERÀ CHI AVRÀ L’ULTIMA BOMBA

PLUTONIO. NAVI A PERDERE, VINCERÀ CHI AVRÀ L’ULTIMA BOMBA

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

PLUTONIO. NAVI A PERDERE, VINCERÀ CHI AVRÀ L’ULTIMA BOMBA


Su Sky una serata per parlare di traffici nucleari in Italia

Le navi a perdere, ci hanno raccontato, viaggiavano cariche di rifiuti. E questo è vero. Ma tra un contenitore e l’altro, tra un fusto tossico e l’altro, si nascondeva qualcosa di molto prezioso: materiale nucleare a uso bellico, precisamente plutonio. E questo nessuno ce lo ha mai raccontato.

Se ne parlerà nel programma “Scienza e lavoro”, condotto da Diego Righini, in onda venerdì 7 dicembre ore 21:00 su Sky 828 e OneTv canale 86 digitale terrestre, con replica domenica 9 su Teleromauno ch 271 ore 21:00. Al talk show, organizzato su iniziativa di Sergio Bartalucci, presidente dell'associazione degli Scienziati e Tecnologi per la Ricerca Italiana (ASTRI), partecipano Monica Mistretta e Carlo Sarzana di Sant’Ippolito, autori del libro “Plutonio. Navi a perdere, vincerà chi avrà l’ultima bomba”, edito da Città del Sole.

La storia dei traffici illeciti di materiale nucleare inizia a Reggio Calabria negli anni 90 con le indagini del sostituto procuratore Francesco Neri. Nel suo pool investigativo lavorava Natale De Grazia, capitano di corvetta della Marina Militare Italiana, l’uomo che aveva scoperto che sulle navi a perdere non c’erano solo rifiuti ed è morto per questo.

De Grazia sapeva qual era la destinazione finale di quel materiale nucleare a bordo delle navi, materiale con il quale si potevano fabbricare bombe atomiche: l’Iran. Sapeva anche che il traffico era gestito da alcuni paesi Nato. E questo era davvero troppo per chi quei traffici li gestiva: le navi a perdere nascondevano un segreto che non doveva in alcun modo essere scoperto. E che ancora oggi rischia di mettere in imbarazzo l’intero mondo occidentale.

La questione delle sanzioni all’Iran è più che mai aperta. Se non altro perché nessuno, fino a oggi, ci aveva raccontato chi ha fornito materiali e tecnologie nucleari agli ayatollah.

Per saperne di più, appuntamento venerdì alle 21.00 su Sky 828 e OneTv canale 86.

Gli autori

Carlo Sarzana di S. Ippolito

Presidente aggiunto onorario della Corte di Cassazione, insignito dell’onorificenza di Grande ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica.

Ha svolto gli incarichi di professore a contratto presso le Università di Trento, l’Università La Sapienza a Roma, l’Università di Lecce e l’Università Lumsa di Roma. Ha diretto varie ricerche presso il Cnr. Ha fatto parte di commissioni ministeriali in tema di privacy e lotta alla criminalità informatica. Ha svolto numerosi incarichi presso il Consiglio di Europa e presso l’Ocse. È stato autore di numerosi articoli e studi in tema di diritto, sociologia di aspetti giuridici dell’informatica, ordinamento giudiziario. Suoi i volumi “Informatica e diritto penale” (ed. Giuffrè) e “Informatica, Internet e diritto penale (ed. Giuffrè). È coautore del volume “Profili giuridici del commercio via Internet” (ed. Giuffrè). Suo è il recente volume dal titolo “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Le cose non dette e quelle non fatte” (edizioni Castelvecchi).

Monica Mistretta

Giornalista d’inchiesta, collabora con alcuni quotidiani online. Si occupa prevalentemente di Medio Oriente e traffici di armi. Collabora con alcuni ex magistrati. Nel 2015 è uscito “Vittorio Arrigoni, il cono d’ombra”, edizioni A3 Books, un’inchiesta sulla morte dell’attivista italiano a Gaza.

 

plutonio | navi a perdere | Monica Mistretta | Carlo Sarzana di Sant’Ippolito | sky |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci ad Ilaria Grasso: vi presentiamo la raccolta Epica Quotidiana


Sto pensando di trascorrere le vacanze in una crociera Ocean - Come i Cruise Lines festeggiare?


Portualitá eecosostenibile ed efficienza energetica. A Venezia il summit mondiale del Cold Ironing


Moby Spa, Tirrenia e Toremar (Gruppo Onorato Armatori): l’approccio green alla navigazione


- Bologna 2 Agosto 1980-2020. Il Gonfalone civico ed il Sindaco di Brusciano Peppe Montanile alla 40^ Commemorazione. (Scritto da Antonio Castaldo)


Summit mondiale a venezia: quanto sono rilevanti i vantaggi commerciali per lo shoreside power (alimentazione della navi direttamente dalla banchina) per i porti europei?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Premio letterario Internazionale Citta’ di Cattolica – Pegasus Literary Awards

Premio letterario Internazionale Citta’ di Cattolica – Pegasus Literary Awards
Sono usciti i risultati della 13^ Edizione del Premio letterario Internazionale Citta’ di Cattolica – Pegasus Literary Awards, definito dalla stampa l’Oscar della letteratura italiana; il premio, patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Cattolica, è una delle maggiori manifestazioni conosciute a livello internazionale per la qualità dei contenuti nonché il più grande premio popolare italiano. Una kermesse che si occupa di rilanciare la cultura letteraria stimolando la creatività dei giovani e dei meno giovani, e di scoprire nuovi talenti, occupandosi nel contempo di celebrare coloro che negli anni si sono particolarmente distinti in campo culturale. Tanti i super ospiti che vi hanno preso parte nelle varie edizioni. Tra gli altri, ricordiamo giornalisti come Sergio Zavoli, Lucio Lami, (continua)

In arrivo il Bud Spencer Museum

In arrivo il Bud Spencer Museum
In arrivo l’apertura del Bud Spencer Museum a Berlino: il varo avverrà il prossimo 27 giugno.  Arrivano buone notizie da Berlino per quanto riguarda il  settore della cultura e dell'intrattenimento: nel prossimo mese di giugno, a 5 anni esatti dalla scomparsa dell’indimenticabile Carlo Pedersoli (in arte Bud Spencer), aprirà nel cuore di Berlino il Bud Spencer Museum, che ospiterà un'esclusiva mostra sulla vita e le opere dell’amato attore. Centinaia di pezzi unici del (continua)

Lo chiamavano Teatro, il corto di Luca Basile, con Fabrizio Colica e Ludovica Di Donato

Lo chiamavano Teatro, il corto di Luca Basile, con Fabrizio Colica e Ludovica Di Donato
Ad un anno esatto dalla comparsa del virus e dal blocco totale delle attività in tutti i teatri italiani, è stato realizzato un corto dal titolo emblematico “Lo chiamavano Teatro”, scritto ed interpretato da Luca Basile, con la regia di Riccardo Giacomini, girato nel Teatro Trastevere di Roma, produzione Clan sui Generis. Uno short movie che parte dall’anno 1 d.c. (dopo Covid), per richiamare l’attenzione proprio sugli effetti devastanti che un solo anno senza teatro è riuscito a creare in un settore sempre più impoverito,  al quale questa pandemia sembra aver dato il colpo finale.  Al corto hanno partecipato Fabrizio Colica, Ludovica Di Donato (la giovane attrice divenuta virale per i suoi video s (continua)

Donne che innovano, l’esordio letterario di Giada Palma

Donne che innovano, l’esordio letterario di Giada Palma
Donne che innovano, l’esordio letterario di Giada Palma: un libro che dà voce al coraggio e alla passione per ispirare gli imprenditori di oggi e di domani. Giada Palma, classe 1988, presenta la sua prima opera letteraria: Donne che innovano, disponibile anche su Amazon a partire da lunedì 1 Marzo.Il libro, scritto nel corso del 2020, è il racconto corale di venti imprenditrici, la cui vita e attività sono esempi di dedizione, resilienza e forza. Se gran parte di loro sono scienziate, altre utilizzano semplicemente il potenziale offerto dalla te (continua)

L'Associazione Compositori Musica per Film (ACMF) : netta rappresentanza al David di Donatello 2021

L'Associazione Compositori Musica per Film (ACMF) : netta rappresentanza al David di Donatello 2021
Quest'anno, complicato per tutti, ha visto comunque la passione e lo sforzo produttivo del settore cinema e alcuni musicisti dell'ACMF hanno prodotto delle colonne sonore, nonostante le difficoltà generate dalla pandemia. Inoltre, l'ACMF ha partecipato in forma collettiva (con 24 compositori dell'associazione) al film "Il Cinema non si ferma" di Marco Serafini, prodotto da Ruggero de Virgiliis (tutti i proventi saranno devoluti alla Protezione civile). La prima votazione, per entrare nella cinquina dei candidati, avverrà dall'1 al 15 marzo. Qui di seguito segnaliamo i nomi dei compositori ACMF in concorso ai D (continua)