Home > Arte e restauro > Massimiliano Tamilia in mostra ad Arona

Massimiliano Tamilia in mostra ad Arona

articolo pubblicato da: LSEP2018 | segnala un abuso

Massimiliano Tamilia in mostra ad Arona

 Dalla cucina all’arte: è la storia di Massimiliano Tamilia, ristoratore e artista di Paruzzaro, selezionato dalla galleria “Spazio Moderno” di Arona per essere tra i protagonisti della nuova collettiva che sarà inaugurata sabato 24 novembre in via Martiri della Libertà. 

 

Massimiliano Tamilia, 42 anni, nasce come ristoratore: si è formato nel settore dapprima in Germania - dove si era trasferito da ragazzo per lavorare nel ristorante dello zio - e poi, in Italia dove ha fatto la gavetta nell’attività di famiglia – il Ristorante Pizzeria Via Veneto, sua occupazione attuale - inizialmente curando il servizio in sala e successivamente spostandosi in cucina, per calarsi infine completamente nei panni del cuoco. 

 

Creatività, combinazione armoniosa di diversi ingredienti e passione sono gli elementi che caratterizzano oltre al mondo culinario, anche l’universo dell’arte e Tamilia, una notte, spontaneamente e senza dare importanza al gesto, inizia a disegnare su un foglio ciò che vede.

 

«Da quel momento mi si è aperto un nuovo mondo - rivela Tamilia- Imprimendo il tratto sulla superficie, il mio corpo si rilassava, la mia mente andava lontano e, a disegno finito, la sensazione di benessere era entusiasmante».

 

Alla sorpresa per l’effetto purificatore dell’arte, si è aggiunto il desiderio di voler apprendere i segreti delle tecniche artistiche, grazie alla scuola di Patrizia Pollato.

 

Il nucleo principale della produzione artistica di Tamilia sono i ritratti femminili, fortemente caratterizzati da uno stile gotico e sanguigno, dove preponderanti sono l’utilizzo del colore rosso e del nero, realizzati con materiali pittorici estremamente eterogenei, come la grafite, l’acrilico e la creta. 

 

La sperimentazione artistica di Tamilia però va oltre i soggetti di donna ed indaga l’astrattismo e il mondo animale, come la rappresentazione “Il lupo”, opera d’arte selezionata da “Spazio Moderno” per comporre la mostra che aprirà a breve i battenti. 

 

Tamilia svela com’è nato “Il lupo”: «In un momento di grande nervosismo e di ira: il mio lupo è famelico, minaccioso, irato, come me quella notte ma, trasferendo su di esso le mie emozioni, io me ne sono liberato; le ho racchiuse nel dipinto, così creando un’istantanea sul mio stato emotivo».

 

L’arte come espressione della propria interiorità: questo è il paradigma artistico attorno a cui si muove la produzione di Tamilia: «Dipingo di notte, in solitudine, chiudendo a chiave la porta del mio laboratorio - rivela l’autore - L’opera e la sua creazione sono un momento di introspezione oltre che per il suo creatore, anche per il pubblico».  

 

Per ulteriori informazioni, è a disposizione l’e-mail:

massimiliano.tamilia@gmail.com

Massimiliano Tamilia | arte | mostre | Spazio Moderno |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Massimiliano Tamilia dalla cucina all’arte


Massimiliano Tamilia colpisce nel segno ad Arona


Massimo Paracchini e Francesco Leale alla Galleria Nelson Cornici


Affitti vacanze Stresa: 3 luoghi da non perdere in zona


Giovani del Rotaract Orta San Giulio: una serata di incontro e solidarietà per la popolazione genovese


Tutto l'amore folle in mostra nel padovano


 

Stesso autore

Tavolo Capalbio e sedia Capraia di Greenwood. La sala da pranzo semplice e resistente

Tavolo Capalbio e sedia Capraia di Greenwood. La sala da pranzo semplice e resistente
Tra i dining-set in alluminio proposti dall’azienda per il 2019 spiccano idee d’arredo basic che si adattano facilmente ai contesti outdoor più diversi   In cortile o a bordo piscina, nel prato o sul terrazzo: qualunque sia lo spazio a propria disposizione per una rigenerante colazione all’aperto il tavolo Capalbio e le sedie Capraia risulteranno la combinazione vin (continua)

Gattoni Rubinetteria protagonista a Tektónica 2019

Gattoni Rubinetteria protagonista a Tektónica 2019
L’azienda ha rappresentato il made in Italy con ottimi riscontri in occasione della 21^ edizione della Fiera Internazionale delle Costruzioni e delle Opere Pubbliche di Lisbona. Si è conclusa sabato 11 maggio Tektónica 2019, l’importante fiera del settore edile che ha visto la partecipazione di Gattoni Rubinetteria per il secondo anno consecutivo. Lo spazio espositivo de (continua)

Imit illustra le nuove strategie per la distribuzione in Italia

Imit illustra le nuove strategie per la distribuzione in Italia
 Le Agenzie partner per la distribuzione in Italia si sono date appuntamento il 9 maggio presso la sede di Imit Control System per la presentazione delle nuove strategie commerciali e promozionali finalizzate a consolidare e ad incrementare la presenza del brand presso i grandi ed i piccoli rivenditori. L’incontro è stato anche l’occasione per presentare alcuni nuovi prodo (continua)

Thermo Balance di Artis Rubinetterie. Il nuovo standard del comfort e della sicurezza

Thermo Balance di Artis Rubinetterie. Il nuovo standard del comfort e della sicurezza
Nei miscelatori tradizionali l’ingresso dell’acqua calda e fredda non è costante e questo determina un range termico piuttosto ampio che, in genere. varia da 36° a 40°. Con il sistema Thermo Balance alla cartuccia viene abbinato un bilanciatore che regola i flussi – in genere discontinui – della pressione proveniente dalla rete idrica. Vengon (continua)

Serie 130 di Rubinetterie Stella. Un classico della contemporaneità

Serie 130 di Rubinetterie Stella. Un classico della contemporaneità
Dal consolidato sodalizio con Michele De Lucchi ha preso vita un’innovativa linea di rubinetti destinata a perpetuare con piglio moderno il fascino delle collezioni storiche Rubinetterie Stella è apprezzata in tutto il mondo per i suoi modelli nati nei primi decenni del Novecento, icone indiscusse dell’arredobagno di alta gamma e dell’eccellenza made in Italy. Accanto a q (continua)