Home > Sport > LA SCUOLA D’ARTE DELLO SKIRI TROPHY. VINCE LO SCOIATTOLO FIEMMESE PIÙ “REGALE”

LA SCUOLA D’ARTE DELLO SKIRI TROPHY. VINCE LO SCOIATTOLO FIEMMESE PIÙ “REGALE”

scritto da: Newspower | segnala un abuso

LA SCUOLA D’ARTE DELLO SKIRI TROPHY. VINCE LO SCOIATTOLO FIEMMESE PIÙ “REGALE”


 

Skiri Trophy XCountry in Val di Fiemme il 19 e 20 gennaio

Concorso per realizzare il trofeo di neve e di legno

Collaborazione del G.S. Castello con il Liceo del Design e delle Arti “G.Soraperra”

Una giuria premia l’elaborato di Christian Polo e Samuele Fischnaller

 

 

 

Novembre d’autore per lo Skiri Trophy XCountry, con il Gruppo Sportivo Castello impegnato a premiare le doti artistiche dei ragazzi del Liceo del Design e delle Arti “G.Soraperra” di Pozza di Fassa, in Trentino, concentrati nel realizzare i bozzetti che fungeranno da base per realizzare i trofei per la 36.a edizione della manifestazione, in programma il 19 e 20 gennaio in Val di Fiemme, oltre ad essere ispirazione per l’allestimento della “statua di ghiaccio”, simbolo dell’evento che ogni inverno elettrizza genitori e bambini. 22 iscritti e 17 elaborati presentati, con la commissione composta da Nicoletta Nones, coordinatrice generale del comitato organizzatore del G.S. Castello, Fulvio Zorzi, assessore allo sport del Comune di Castello-Molina di Fiemme, Tiziano Deflorian, responsabile del progetto, e Domenico Bravi, referente dell’Istituto d’Arte – Liceo del Design e delle Arti G. Soraperra, a determinare il disegno vincitore con la seguente motivazione: “La commissione, visto gli elaborati presentati e dopo un’attenta analisi, ha deciso di premiare la proposta vincitrice per aver saputo coniugare cura e ricchezza di dettagli ad una fattibilità di realizzazione del trofeo di legno e di neve”.

Il vincitore, o meglio, i vincitori, sono stati Christian Polo e Samuele Fischnaller della Classe seconda LA A, con lo scoiattolino fiemmese raffigurato come re degli sci stretti in Val di Fiemme, in seconda posizione Martin Rizzoli e Samuele Lorenzoni della classe terza LA F nell’elaborato “lo sci ti tiene in forma”, mentre in terza posizione a pari merito si sono piazzati Irene Tabarelli della classe seconda LA A ne “Il cristallo”, Davide Petrone e Alice Stroppa della classe quarta LA F con “La Rinascita”.

Il disegno di Polo e Fischnaller presenta uno Skiri “regale” con una corona sul capo, a cingere simbolicamente il campanile fiemmese e un paio di sci stretti, seduto sul trono sotto il quale campeggiano il nome della manifestazione e l’edizione. Il numero 36 sull’elaborato dei secondi classificati Rizzoli e Lorenzoni è riportato più volte, e Skiri è già pronto con gli sci ai piedi e la zampa a tenere saldamente uno scettro di legno grezzo, somigliante ad un bastoncino vecchio stampo. Lo Skiri di Irene Tabarelli è decisamente il più geometrico fra gli elaborati presentati, ma non per questo meno denso di significato, dotato di una folta coda, un albero innevato al proprio fianco e il campanile sullo sfondo, leitmotiv praticamente di ogni disegno classificato. Lo scoiattolino di Petrone e Stroppa è il più divertito, con la neve e la felicità – spesso sinonimi – a farla da padroni, bozzetto volto a simboleggiare la rinascita dopo le recenti disavventure atmosferiche e alluvioni in Trentino: sulla montagna innevata è rimasto un solo abete e da lui si può ricominciare, più forti di prima.

La 36.edizione del mini-mondiale dedicato ai giovani dello sci di fondo si svilupperà al Centro del Fondo di Lago di Tesero nella trentina Val di Fiemme, e sarà ancora una volta riservato alle categorie “Baby”, “Cuccioli”, “Ragazzi” ed “Allievi”, oltre agli atleti del passato che rispolvereranno gli sci stretti per partecipare allo Skiri Trophy Revival.

 

Info: www.skiritrophy.com

 


Fonte notizia: http://www.skiritrophy.com


newspower | skiri trophy | sci di fondo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

KINDER+SPORT “JOY OF MOVING” ALLO SKIRI TROPHY


LA VENA ARTISTICA DELLO SKIRI TROPHY


SCOIATTOLINI IN PARTENZA PER LO SKIRI TROPHY


SKIRI TROPHY XCOUNTRY IL 20 E 21 GENNAIO


35° SKIRI TROPHY XCOUNTRY


SKIRI TROPHY: G.S. CASTELLO AL LAVORO. KINDER PREMIA LO SCOIATTOLINO FIEMMESE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SKIRI TROPHY XCOUNTRY, UNA STORIA SENZA FINE. ‘JOY OF MOVING’ SULLE PISTE DI LAGO DI TESERO

SKIRI TROPHY XCOUNTRY, UNA STORIA SENZA FINE. ‘JOY OF MOVING’ SULLE PISTE DI LAGO DI TESERO
A 38 anni dalla prima edizione ritorna lo Skiri Trophy XCountry Ad oggi 750 giovani fondisti iscritti al ‘mini-mondiale’ di Lago di Tesero Sabato 22 le categorie Baby, Cuccioli e Revival, domenica Ragazzi e Allievi Un evento sicuro e divertente per giovani e famiglie C’era una volta il Trofeo Topolino di sci di fondo, oggi Skiri Trophy XCountry, era il 22 gennaio 1984 e nell’area di Brozzin, in Val di Fiemme, andava in scena la prima edizione del Trofeo, con un colpo di fucile a sancire la partenza dei circa 400 partecipanti. Dopo le prime due edizioni a Brozzin, la carovana dei giovani fondisti si spostò a Passo Lavazè per la terza edizione del trofeo diventa (continua)

Con il Tour il Monte Bondone è '4All'. Epic Ski Tour: l'evento tutto skialp

Con il Tour il Monte Bondone è '4All'. Epic Ski Tour: l'evento tutto skialp
Questo weekend sul Monte Bondone si parlerà solo di skialp Sabato scatta il Tour 4All, poi le due gare competitive (Epic e Vertical Race) Al ‘4All’ presenti anche Dal Medico, Merler, Felicetti e Fedrizzi Venerdì 21 serata con Tamara Lunger ed Expo Area a Trento Trento e il Monte Bondone si preparano ad ospitare due giornate di grandi eventi incentrati sullo scialpinismo, uno sport sicuramente duro e faticoso, ma che sa regalare emozioni lungo i pendii, e questa volta in notturna col frontalino. Sabato 22, oltre alle due gare competitive Epic e Vertical Race, andrà in scena alle ore 9.30 il Tour 4All, il raduno aperto a tutti, senza cronometraggio, per ch (continua)

DA LAGO DI TESERO 48 MINUTI DI “NORDIC SKI”. SKIRI TROPHY, LA VENOSTA, MARCIALONGA E…

DA LAGO DI TESERO 48 MINUTI DI “NORDIC SKI”. SKIRI TROPHY, LA VENOSTA, MARCIALONGA E…
Martedì 18 in onda la sesta puntata con interviste e news Tanti dettagli sulla 38.a edizione dello Skiri Trophy di sabato e domenica I commenti delle gare del weekend e curiosità su Marcialonga In onda su Trentino TV, AltoAdige TV, Welcome In TV e in streaming Di nuovo sul “palcoscenico” di Lago di Tesero! La sesta puntata della trasmissione “Nordic Ski” è stata ospite sul campo gara dello Skiri Trophy XCountry, l’evento dedicato ai giovani fondisti e in calendario questo fine settimana. Quasi un’ora di sci di fondo per entrare nel dettaglio della manifestazione proposta dal GS Castello, col presidente della società Alberto Nones, con Mario Broll, uno d (continua)

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA
Colpaccio di Thomas Bing che recupera e vince la 33 km La finlandese Kati Roivas prenota il successo (33 km) fin dal via Il Team Internorm Trentino fa en-plein nella 23 km con Busin ed Eriksson Seconda gara nel weekend a Melago, successo in una splendida giornata di sole “La fortuna aiuta gli audaci”, ma certamente anche la determinazione. Gerald Burger per questo 2022 aveva programmato la 2.a edizione de La Venosta al Lago di Resia. Un’ambientazione unica per la 100.a tappa di Visma Ski Classics andata in scena ieri, ed anche per la gara di oggi, una ‘open’ valida anche come prova Challenger dello stesso circuito.Manca la neve? E allora tutti in Vallelunga, dove (continua)

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD
La Venosta, quinta tappa di Ski Classics con un inedito formato Tord Asle Gjerdalen (1983) ha sorpreso tutti ed ha vinto con 18”99 su Nyenget Nel finale Britta Johansson Norgrenn (1983) mette il turbo e svernicia la Dahl Dopo i campioni delle lunghe distanze, domani gara open di 23 e 33 km Sole, cielo azzurro, neve, montagne da favola e… due grandi campioni. Oggi in Alto Adige Tord Asle Gjerdalen e Britta Johansson Norgren hanno dato la loro classica zampata vincendo la seconda edizione de La Venosta in un inedito format, una 10 km a cronometro da Kapron a Malga Melago. Spettatori inusuali stambecchi e camosci, risvegliati dal clamore dell’evento e dall’elicottero della TV: la Venos (continua)