Home > Spettacoli e TV > Il Napoli Film Festival vola a New York lunedì 26 novembre dalle ore 18,30 alla New York University

Il Napoli Film Festival vola a New York lunedì 26 novembre dalle ore 18,30 alla New York University

scritto da: Renail87 | segnala un abuso

Il Napoli Film Festival vola a New York lunedì 26 novembre dalle ore 18,30 alla New York University


 Il Napoli Film Festival vola a New York. Lunedì 26 novembre dalle ore 18,30 alla New York University - Casa Italiana Zerilli Marimò si terrà la XV edizione di 41° Parallelo, organizzato dall'Associazione Napolicinema, che firma anche il Napoli Film Festival (giunto alla XX edizione) con la presentazione di 8 cortometraggi della sezione SchermoNapoli selezionati da una giuria di professori e studenti del dipartimento di studi italiani dell'Università di New York tra l'ampia selezione annuale del Festival. Con entusiasmo la giuria ha scelto le opere da mostrare all'ampio pubblico che partecipa da anni all'iniziativa presso la Casa Italiana.

 
Denise di Rossella Inglese (Ita, 2017, 15') Drammatico
 
Denise è un’adolescente ossessionata dal giudizio degli altri. Consapevole di essere costantemente osservata da una telecamera, si mostra allo spettatore in maniera sfacciata e provocatoria.
 
Senza corpo di Stefano Cioffi (Ita, 2018, 16') Drammatico
 
Daniela è una ragazza confusa, problematica, sente che il suo corpo non le piace. Forse vorrebbe essere un uomo. E quindi, in rete, cambia identità, spacciandosi per Daniele, conosce donne, si racconta fantasie che rimangono solo virtuali. Daniela va in terapia. Racconta la sua storia alla dottoressa Romanini. E le annuncia la conoscenza di Roberta, una bella ragazza cui ha dato un appuntamento, sempre col profilo di Daniele. La storia tra le due si conclude con un insolito epilogo.
 
Il nostro limite di Adriano Morelli (Ita, 2017, 10') Drammatico
 
Luigi e Franco, due giovani ragazzi nati e cresciuti nel quartiere del mercato di Resina, si amano segretamente ma sono costretti a vivere una bugia, condannandosi ad una vita infelice.
 
L’aria rossa di Andrea Bonelli (Ita, 2018, 10') Drammatico
 
Anno 2037. Il sistema scolastico è stato completamente stravolto. Uno per i ricchi dove le informazioni vengono acquistate ed il tradizionale per i più umili.. A disturbare questo "equilibrio di disuguaglianza" vi è la conoscenza tra due ragazzi,appartenenti alle due fazioni opposte:una ragazza che sogna quello che c’è dall’altro lato ed un ragazzo dall’animo dispotico,che si trova per la prima volta ad affrontare un rapporto umano all’interno dell’istituto. Sarà lo scambio di ruoli a sconvolgere tutto.
 
Così in terra di Pier Lorenzo Pisano (Ita, 2018, 13') Drammatico
 
Il paese era piccolo, e ora è ancora più piccolo. Quattro case ancora in piedi e la strada. In giro non c’è nessuno. Nessuno da salutare, nessuno con cui lamentarsi del caldo. Il terremoto non ha lasciato nemmeno il rumore dei respiri. In un paese lacerato, la storia di due anime che cercano di ricucire la ferita.
 
Manicure di Francesco Natale (Ita, 2017, 6') Drammatico
 
Due donne conversano amichevolmente mentre una delle due è intenta a fare la manicure all’altra. Tutto sembra tranquillo, fino a quando un piccolo incidente farà terminare bruscamente quella che, in realtà, non era una semplice manicure.
 
Quando i pesci cantavano di Giuseppe Schifani (Ita, 2017, 15') Drammatico
 
Il piccolo Gaetano va in Sicilia a trovare il nonno che lo affascina con la sua vita di pescatore e con le sue fiabe. I racconti, radicati nella tradizione siciliana, nel film si trasformano nelle immagini fantastiche di cartoni animati. Gaetano tornerà in Sicilia richiamato da quelle leggende.
 
Cinema Mater Dei di Luigi Barletta (Ita, 2017, 7') Documentario - I.S.I.S Alfonso Casanova di Napoli
 
Un cinema abbandonato nel quartiere popolare Materdei di Napoli. La sala rappresentava qualcosa di più di un semplice cinema.

new york | cinema | spettacolo | film | spettacoli | cultura | usa | italia | corti | short movies | short film | movie |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


Venezia a Napoli, i film del lido, edizione festival, 2019 arrivano a Napoli per una settimana fino al 28 ottobre


Il Bridge giovanile internazionale torna sotto i riflettori. A Budapest i Campionati Europei Universitari 2019


Al via "Venezia a Napoli" con anteprima “The other side of the wind” di Welles


Al via accordi @ DISACCORDI – Festival Internazionale del Cortometraggio – 17. Edizione ONLINE


Ad Arvier la Solidarietà passa dalla cruna di un ago | 7 settembre Giornata Mondiale per la distrofia muscolare di Duchenne


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Nove torte targate pasticceria Seccia per la festa della mamma nel segno di cinema e serie tv

Nove torte targate pasticceria Seccia per la festa della mamma nel segno di cinema e serie tv
Cesira, Filumena, Adelina, Manuela, Olimpia, Cersei, Elizabeth e Dany (Daenerys): la festa della mamma più dolce e cinefila va in scena ai Quartieri Spagnoli di Napoli Anche quest'anno la pasticceria Seccia ai Quartieri Spagnoli, storico locale di via Concordia a Montecalvario a Napoli, ha realizzato per la festa della mamma, domenica 9 maggio, una linea di nove torte dai nomi insoliti, ispirati alle madri famose delle serie tv, del cinema e persino a quelle della classicità.Sono nati così in laboratorio la millefoglie e il pan di Spagna "Olimpia", le Chant (continua)

Il primo dolce ufficiale in memoria di Maradona a Napoli con Pasticceria Seccia

Il primo dolce ufficiale in memoria di Maradona a Napoli con Pasticceria Seccia
La Pasticceria Seccia, fiore all'occhiello dei Quartieri Spagnoli e da sempre legata al tifo e all'amore per il pibe de oro, lancia nell'ultima domenica di novembre una mignon dedicata alla memoria del compianto Diego Armando Maradona: un bignè craquelin panna e caramello da condividere sui social con l'hashtag #elpibe. La notizia della scomparsa di Diego Armando Maradona ha lasciato tutti sgomenti a Napoli, seconda casa del Pibe de Oro, e le manifestazioni d'affetto che stiamo vedendo in questi giorni ne sono la prova tangibile. Se allo Stadio San Paolo, che presto cambierà nome in suo onore a quanto pare, l’abbraccio di tifosi e appassionati è stato forse il più pittoresco e degno di una rockstar, con le candel (continua)

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano
È già in libreria il racconto “Storia di un (quasi) amore in quarantena”, primo libro del giornalista napoletano Davide Gambardella, edito da Graus e scritto in piena quarantena, quasi un instant book si potrebbe dire. In molti hanno parlato di amori e storie in quarantena, persino di tradimenti, eppure la narrazione di Gambardella è abbastanza insolita e si distingue bene dalle altre pub (continua)

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD
Un progetto ambizioso nasce al Sud, in Campania, e si presenta, con autorevolezza, come un’iniziativa di cui molto probabilmente se ne avvertiva l’esigenza già da mesi, prima del difficile periodo collegato al lockdown. Nasce infatti Gruppo Artisti del Gusto, grazie ad un accentuato spirito di gruppo, ad una coesione tanto visionaria quanto forte tra una quindicina di professionisti, di varia (continua)

Arte e dolci nel ricordo di Luciano De Crescenzo ai Quartieri Spagnoli di Napoli

Arte e dolci nel ricordo di Luciano De Crescenzo ai Quartieri Spagnoli di Napoli
A un anno dalla scomparsa di Luciano De Crescenzo i Quartieri Spagnoli di Napoli celebrano l’indimenticabile scrittore napoletano con un’iniziativa artistica a vico Tre Regine (angolo via De Deo): l’inaugurazione sabato 18 luglio alle 11.30 di un mural dal titolo “O pallone miez ‘e macchine”, opera di Michele Quercia e Francesca Avolio. Alla manifestazione, promossa dall’Associazione Quartier (continua)