Home > Cibo e Alimentazione > La pizza "meravigliosamente" pompeiana di Vincenzo Capuano nella città mariana e vesuviana

La pizza "meravigliosamente" pompeiana di Vincenzo Capuano nella città mariana e vesuviana

scritto da: Renail87 | segnala un abuso

La pizza


 Il Pizzaiolo globe-trotter Vincenzo Capuano, presenza fissa nella trasmissione Detto Fatto di RaiDue prima con Caterina Balivo e ora con Bianca Guaccero, approda a Pompei nella centralissima Via Roma tra il Santuario e gli Scavi, realizzando una pizza con tipologie di farine utilizzate dai Romani 2000 anni fa, la multicereali, il cavolo, il Fior di fuscella e il garum-colatura d’alice.

 

La ricostruzione è favorita dal ritrovamento di un panetto da 280 grammi che sicuramente non era pane, in quanto troppo piccolo, e probabilmente era la pinsa romana antesignana della nostra pizza.

 

Gli ingredienti utilizzati per la farcitura sono quelli trovati nelle tabernae che animavano le insule della città degli svaghi degli antichi romani.

 

Ma il pizzaiolo star della televisione trovandosi ad operare nella moderna Pompei fatta di turisti, che ne fanno uno dei siti più visitati in Italia, non si è lasciato sfuggire l’occasione per insegnare ad italiani e stranieri l’arte bianca del pizzaiolo, in particolare la tecnica di lavorazione a mano dell’impasto che deve essere soffice e ben idratato, con una maglia glutinica che possa ben reggere i lunghi tempi di lievitomaturazione che donano leggerezza e digeribilità alla pizza.

 

Particolarmente curata la materia prima per la farcitura delle proposte con l’utilizzo di molte DOP e Presidi Slow Food abbinati anche a bollicine interessanti che vanno dai Classici dello Champagne alle immancabili Franciacorte.

 

I dolci proposti non potevano non essere quelli della dirimpettaia pasticceria De Vivo realizzati in esclusiva con una ricetta studiata apposta per accompagnare una scorpacciata di pizze.

 

“La posizione strategia e la sinergia con l’adiacente storico ristorante La Vineria di proprietà della famiglia Perillo socia della Pizzeria candidano- afferma con orgoglio Vincenzo Capuano- ad un sicuro successo il secondo locale con il mio marchio”.

 

“Vivere di Pizza è meraviglioso” recita il claim del pizzaiolo –scugnizzo e questo è palesato dal fatto che non ci si vuole fermare qui ma si sta già esplorando possibilità di nuove aperture a Londra e New York


food | pizza | campania | pompei | cibo | pizzeria | enogastronomia | gastronomia | città | evento | capuano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Prospettive ed aspettative per i pizzaioli, trovano successo per il loro futuro


A Vico Equense la grande festa


Debutto perfetto per gli organizzatori della pizzata Escoffier


Presentata a Roma la IV edizione del “Pizza Days”


Successo al Pizza Village per il “XVIII Campionato del Mondo dei Pizzaiuoli” e il “Trofeo delle Nazioni”


Le Pizzerie Centenarie, hanno Salvatore Grasso, come loro nuovo presidente


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

"Nei nostri sogni", il libro di Antonella Capobianco sarà presentato a Piazza Dante a Napoli


“Nei nostri sogni”, il libro dell’esordiente Antonella Capobianco, che affronta tematiche sociali come omofobia e coming out familiari attraverso una vicenda soprannaturale, sarà presentato mercoledì 7 luglio, ore 18.30, in Piazza Dante presso il caffè bistrot letterario “Il Tempo del Vino e delle Rose. "Che stupidi che siamo: quanti inviti respinti, quante parole non dette, quanti sguardi non ricambiati. Tante volte la vita ci passa accanto e noi non ce ne accorgiamo nemmeno". Il discorso che Stefano Accorsi ci regalava 20 anni fa nel bel film di Ferzan Ozpetek, “Le fate ignoranti”, si presta bene a raccontare la vicenda di Emma, protagonista del libro di Antonella Capob (continua)

Nove torte targate pasticceria Seccia per la festa della mamma nel segno di cinema e serie tv

Nove torte targate pasticceria Seccia per la festa della mamma nel segno di cinema e serie tv
Cesira, Filumena, Adelina, Manuela, Olimpia, Cersei, Elizabeth e Dany (Daenerys): la festa della mamma più dolce e cinefila va in scena ai Quartieri Spagnoli di Napoli Anche quest'anno la pasticceria Seccia ai Quartieri Spagnoli, storico locale di via Concordia a Montecalvario a Napoli, ha realizzato per la festa della mamma, domenica 9 maggio, una linea di nove torte dai nomi insoliti, ispirati alle madri famose delle serie tv, del cinema e persino a quelle della classicità.Sono nati così in laboratorio la millefoglie e il pan di Spagna "Olimpia", le Chant (continua)

Il primo dolce ufficiale in memoria di Maradona a Napoli con Pasticceria Seccia

Il primo dolce ufficiale in memoria di Maradona a Napoli con Pasticceria Seccia
La Pasticceria Seccia, fiore all'occhiello dei Quartieri Spagnoli e da sempre legata al tifo e all'amore per il pibe de oro, lancia nell'ultima domenica di novembre una mignon dedicata alla memoria del compianto Diego Armando Maradona: un bignè craquelin panna e caramello da condividere sui social con l'hashtag #elpibe. La notizia della scomparsa di Diego Armando Maradona ha lasciato tutti sgomenti a Napoli, seconda casa del Pibe de Oro, e le manifestazioni d'affetto che stiamo vedendo in questi giorni ne sono la prova tangibile. Se allo Stadio San Paolo, che presto cambierà nome in suo onore a quanto pare, l’abbraccio di tifosi e appassionati è stato forse il più pittoresco e degno di una rockstar, con le candel (continua)

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano
È già in libreria il racconto “Storia di un (quasi) amore in quarantena”, primo libro del giornalista napoletano Davide Gambardella, edito da Graus e scritto in piena quarantena, quasi un instant book si potrebbe dire. In molti hanno parlato di amori e storie in quarantena, persino di tradimenti, eppure la narrazione di Gambardella è abbastanza insolita e si distingue bene dalle altre pub (continua)

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD
Un progetto ambizioso nasce al Sud, in Campania, e si presenta, con autorevolezza, come un’iniziativa di cui molto probabilmente se ne avvertiva l’esigenza già da mesi, prima del difficile periodo collegato al lockdown. Nasce infatti Gruppo Artisti del Gusto, grazie ad un accentuato spirito di gruppo, ad una coesione tanto visionaria quanto forte tra una quindicina di professionisti, di varia (continua)