Home > Turismo e Vacanze > "La Riviera del Brenta – Guida in barca e in bici" di Pietro Casetta

"La Riviera del Brenta – Guida in barca e in bici" di Pietro Casetta

articolo pubblicato da: pietrocasetta | segnala un abuso

 Tracciati Editore, 2018

 

Una Guida dai caratteri innovativi quella intitolata “La Riviera del Brenta – Guida in barca e in bici”.

Non soltanto le Ville sono infatti le protagoniste del percorso proposto, anzi dei percorsi, considerando che il tragitto in bici si allontana da quello in battello per osservare cose diverse, ma non meno interessanti.

Si tratta innanzitutto del fiume, che senza le sue cinque conche di navigazione, i dieci ponti mobili, e gli altri numerosi corsi d’acqua escavati per porre fine a secoli di abbandono e alluvioni, la Riviera neppure esisterebbe.

Il tutto è illustrato col metodo classico di Padova Originale: “Niente nomi, niente date, niente spiegazioni libresche”. E anche se qualche data e nome l’autore se li è lasciati scappare per gli avvenimenti più importanti, sa che il turista non cerca più la nozione ma l’emozione, l’opinione, il pensiero. Insomma, il significato che ha per lui ciò che sta osservando.

Per trovare tale significato è quindi fortemente necessario orientarsi al presente. Villa Foscarini Rossi viene presentata come un modello di museo d’arte, quel museo in cui il visitatore può scoprire i due prodotti principali della Riviera del Brenta: la Villa Veneta e la calzatura. La corte-barchessa di Villa Widmann viene proposta come un caso di urbanistica popolare per certi aspetti più importante della Villa stessa (sulla quale però l’autore non si risparmia). Barchessa Valmarana come un raro caso di “riconversione” economica, vissuta senza traumi, dall’arte militare all’arte dell’agricoltura, . Villa Pisani, la regina della Riviera del Brenta, viene illustrata non solo come un meraviglioso esempio di splendore ma anche come un evento di forte impatto ambientale da non imitare. Villa Foscari La Malcontenta, al contrario, come un felice modello di gestione del territorio ottenuto grazie alla perizia del Palladio e che si ritrova all’interno, negli affreschi.

“La Riviera del Brenta – Guida in barca e in bici”, è quindi attenta a riconoscere e interpretare le testimonianze, tutt’ora presenti lungo la Riviera, di un grande e attuale progetto di riforma dello Stato. Soltanto pochi aristocratici seppero propugnarlo, sfidando addirittura l’ostracismo di Venezia: si trattava di un progetto di riforma fondato sulla corretta gestione del territorio attraverso la Bonifica. Ora la chiameremmo legislazione urbanistica.

 

La Guida è disponibile, su richiesta, anche in versione brandizzata.

Per informazioni: pietrocasetta@pietrocasetta.it - padova@padovaoriginale.it - 349 320 86 40

riviera del brenta | pietro casetta | malcontenta | villa pisani |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ecco “Padova originale”: cinque itinerari per (ri)conoscere Padova


Pietro Colucci, l’intervento sulla produzione di beni e servizi al Meeting di Primavera 2014


Intervista di Alessia Mocci a Pietro De Bonis ed al suo Tempeste Puniche – Il Profumo della quiete


Presentata Padova originale: il territorio cambia chiave di lettura


Pietro Colucci ripercorre la propria esperienza imprenditoriale all’interno della green economy


Pietro Colucci: l’efficienza nella Green Economy tramite energie rinnovabili e gestione rifiuti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Lions Club Padova Graticolato Romano premia Azzurro Digitale

Il Lions Club Padova Graticolato Romano premia Azzurro Digitale
 Jacopo Pertile è la nuova Giovane Eccellenza Patavina 2019 La menzione di Giovane Eccellenza Patavina è il riconoscimento che il Lions Club Padova Graticolato Romano assegna ai giovani del territorio padovano che si sono distinti nel campo dell’impresa, della cultura, del sociale e, naturalmente, dell’innovazione. Ma questa volta l’innovazione è dovuta (continua)

GRAN GALÀ CON PAROLE E MUSICA ALL’AUDITORIUM POLLINI DI PADOVA

    “Il Tramonto” di Respighi cantato da Dominika Zamara e recitato da Alessandro Romano. Liriche contemporanee composte e dirette da Robert W. Butts     Parole, musica e artisti nazionali e internazionali nello spettacolo che l’Associazione Compagnia della Ricreazione offrirà all’Auditorium del Conservatorio Pollini (Via Carlo Cassan 17, Pado (continua)

Villafranca Padovana - Fatigroup in crescita, sceglie il welfare dei dipendenti

Villafranca Padovana - Fatigroup in crescita, sceglie il welfare dei dipendenti
  L’azienda di Villafranca Padovana condivide coi propri addetti il netto miglioramento del 2018 e le ottime prospettive del 2019: buoni spesa, benefit, scoutistica. Il sindaco Luciano Salvò incontra il CEO Luca Segalina    Welfare aziendale e benessere delle persone, sono queste le parole che guidano le scelte imprenditoriali di Fatigroup srl, storico gruppo padovan (continua)

Idrovia Padova-Venezia Gizip: “Governo e Regione non possono ignorare le richieste del territorio”

  Gizip aderisce alla richiesta di completamento espressa dai 30 Comuni. Valutati positivamente l’interrogazione parlamentare della senatrice padovana Roberta Toffanin, l’ordine del giorno del senatore Roberto Caon, l’emendamento del consigliere regionale Piero Ruzzante. Incontrati i vertici del Consorzio Zip     “Non è ammissibile che la recente (continua)

Idrovia Padova-Venezia - ROVOLETTO (GIZIP) DAL SINDACO DANIELETTO (VIGONOVO): POSIZIONI UNIVOCHE: VA COMPLETATA

 Idrovia Padova-Venezia   ROVOLETTO (GIZIP) DAL SINDACO DANIELETTO (VIGONOVO): POSIZIONI UNIVOCHE: VA COMPLETATA   In vista dell’imminente incontro Sindaco-Ministero il Gruppo Imprenditori della Zona Industriale di Padova si unisce ai Comuni che chiedono il completamento dell’opera   Il presidente del Gruppo Imprenditori della Zona Industriale di Padova (Gizi (continua)