Home > Sport > G.S. CASTELLO “ADOTTA” I BIMBI DELLO SKIRI TROPHY. ISCRIZIONI IN CHIUSURA AL “MINI-MONDIALE”

G.S. CASTELLO “ADOTTA” I BIMBI DELLO SKIRI TROPHY. ISCRIZIONI IN CHIUSURA AL “MINI-MONDIALE”

scritto da: Newspower | segnala un abuso

G.S. CASTELLO “ADOTTA” I BIMBI DELLO SKIRI TROPHY. ISCRIZIONI IN CHIUSURA AL “MINI-MONDIALE”


 

Skiri Trophy XCountry in Val di Fiemme il 19 e 20 gennaio

Intervista alla responsabile del G.S. Castello Nicoletta Nones

Oggi 15 gennaio ultimo giorno per iscriversi alle gare (10 nazioni iscritte)

L’anima dello Skiri Trophy rimane sempre a Castello di Fiemme

 

 

“In questa gara che si ripropone da tanti anni cerchiamo di invitare i bambini a fare sport, a rispettare gli altri, le culture e le nazionalità diverse. Vogliamo che apprezzino lo sport, che da un lato è fatica ma dall’altro dona soddisfazioni, una vera e propria palestra di vita”. Parole di Nicoletta Nones, responsabile del comitato organizzatore del Gruppo Sportivo Castello, in attesa della 36ª edizione dello Skiri Trophy XCountry che si svilupperà il 19 e 20 gennaio in Val di Fiemme: “Ogni anno cerchiamo di proporre qualcosa di diverso, felicità e divertimento dei bambini vengono al primo posto”. Numerose le novità di quest’anno, ma le squadre che vorranno partecipare all’evento trentino non dovranno attendere molto, le iscrizioni sono in chiusura nella giornata odierna: «Domenica alle ore 14 - prima delle premiazioni – ci sarà una ricca estrazione a premi - ricordiamo ai ragazzi di portarsi il pettorale. Chi vorrà, potrà anche iscriversi alla combinata Skirilonga (Skiri + Marcialonga), che è gratuita, genitore e figlio – prosegue Nicoletta Nones. Bisogna dare il nominativo del genitore al momento dell’iscrizione del ragazzo, così da stilare una classifica a parte. Ci sono dei ricchi premi e i primi tre classificati verranno premiati il giorno della Marcialonga a Cavalese. Ad oggi le nazioni iscritte sono 10: Brasile, Argentina, Croazia, Slovenia, Italia, Andorra, Austria, Spagna, Bulgaria e Australia.  Anche il partner ‘Kinder+Sport Joy of moving’ metterà a disposizione un villaggio ad hoc per intrattenere e far divertire i piccoli degli sci stretti, tramite i giochi della metodologia Joy of Moving e altre diverse sorprese: «Tra le quali un Trofeo fair-play che consegneremo ad un bambino meritevole, contraddistintosi nelle due giornate. La collaborazione con gli enti pubblici è ben salda, inoltre… «anche con Nordic Ski e la Marcialonga, con cui lavoriamo in sinergia per portare avanti lo sci di fondo, sport molto importante per la Val di Fiemme. Ringrazio gli enti e i circa 150 volontari per l’aiuto costante». Una storia di lungo corso quella dello Skiri Trophy: «La prima edizione, trentasei anni fa, si è svolta a Brozzin – prosegue Nicoletta Nones - e io gareggiai nella categoria allievi. Mi sembra sia passato un secolo da allora: le piste venivano battute con la motoslitta, c’era molta neve. Poi nel tempo ci siamo spostati a Lavazè a causa della mancanza di neve. E definitivamente nel 1991, in vista dei Mondiali, a Lago di Tesero». Piuttosto ricco anche il pacco gara: «C’è la sacca portascarpe, uno scaldacollo e la maglietta Kinder+Sport personalizzata, il berretto Skiri Trophy  per atleti e coach di colore rosso. I percorsi saranno in linea con quelli dell’anno scorso, magari con solo qualche piccola variazione». Nonostante il teatro della sfida sia Lago di Tesero dopo il passaggio dei campionissimi di Tour de Ski e Combinata Nordica, il cuore dello Skiri Trophy rimane sempre però Castello di Fiemme: «La cerimonia-fiaccolata si farà ancora a Castello, visto che le cerimonie sono nate lì e l’80% dei volontari è di Castello. La sfilata è molto bella, c’è uno spettacolo finale che piace molto a giovani e ragazzi; la valle per questo evento è colma di turisti e le stanze di tutti gli hotel sono occupate» conclude Nicoletta Nones. Al sito web della manifestazione trentina tutte le info su regolamento e programma.

 

Info: www.skiritrophy.com


Fonte notizia: http://www.skiritrophy.com


newspower | skiri trophy | sci di fondo | val di fiemme |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

KINDER+SPORT “JOY OF MOVING” ALLO SKIRI TROPHY


35° SKIRI TROPHY XCOUNTRY


SKIRI TROPHY XCOUNTRY IL 20 E 21 GENNAIO


LA VENA ARTISTICA DELLO SKIRI TROPHY


LA GRANDE FESTA DELLO SKIRI TROPHY. “JOY OF MOVING” IN VAL DI FIEMME


SKIRI TROPHY: G.S. CASTELLO AL LAVORO. KINDER PREMIA LO SCOIATTOLINO FIEMMESE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA
Colpaccio di Thomas Bing che recupera e vince la 33 km La finlandese Kati Roivas prenota il successo (33 km) fin dal via Il Team Internorm Trentino fa en-plein nella 23 km con Busin ed Eriksson Seconda gara nel weekend a Melago, successo in una splendida giornata di sole “La fortuna aiuta gli audaci”, ma certamente anche la determinazione. Gerald Burger per questo 2022 aveva programmato la 2.a edizione de La Venosta al Lago di Resia. Un’ambientazione unica per la 100.a tappa di Visma Ski Classics andata in scena ieri, ed anche per la gara di oggi, una ‘open’ valida anche come prova Challenger dello stesso circuito.Manca la neve? E allora tutti in Vallelunga, dove (continua)

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD
La Venosta, quinta tappa di Ski Classics con un inedito formato Tord Asle Gjerdalen (1983) ha sorpreso tutti ed ha vinto con 18”99 su Nyenget Nel finale Britta Johansson Norgrenn (1983) mette il turbo e svernicia la Dahl Dopo i campioni delle lunghe distanze, domani gara open di 23 e 33 km Sole, cielo azzurro, neve, montagne da favola e… due grandi campioni. Oggi in Alto Adige Tord Asle Gjerdalen e Britta Johansson Norgren hanno dato la loro classica zampata vincendo la seconda edizione de La Venosta in un inedito format, una 10 km a cronometro da Kapron a Malga Melago. Spettatori inusuali stambecchi e camosci, risvegliati dal clamore dell’evento e dall’elicottero della TV: la Venos (continua)

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI
Il 30 gennaio al via l’ex della Roma Riise, l’iridato Grönholm, Melandri, Longa e Valbusa Sport e politica: a dare il via il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia Pista pronta, Marcialonga in rampa di lancio, sarà la 49.a E poi la combinata Craft, perché Marcialonga è anche ciclismo e running Sono 11 anni che la Marcialonga non si disputa il 30 gennaio, la data fissa è quella dell’ultima domenica del primo mese dell’anno, come succederà tra poco più di due settimane. Fino ad oggi, la granfondo trentina si è corsa il 30 gennaio negli anni 1972, 1977, 1983, 1994, 2000, 2005 e 2011. Quest’anno ricorre la 49.a edizione e il fermento è molto, come sempre. La pista, conferma il direttore gen (continua)

Mythos, gesta degli dei sulle Dolomiti. MTB multitasking in Valle di Primiero

Mythos, gesta degli dei sulle Dolomiti. MTB multitasking in Valle di Primiero
Gli eroi della mtb alla 2a edizione della Mythos Primiero Dolomiti La società Pedali di Marca organizza tre gare il 10 settembre Tracciato Marathon per i ‘pro’, Classic ed Easy per amatori ed e-bikers Iscrizioni online già disponibili sul sito dell’evento ‘Mito’ deriva dal greco ‘mỳthos’, significa racconto, ma non un racconto qualsiasi. Si parla delle gesta di dei, semidei, eroi e mostri, di fenomeni naturali, dell’origine del mondo e si tenta di dare una spiegazione logica ai riti o alle domande che il popolo si pone. I ‘miti’ della marathon Mythos Primiero Dolomiti, il cui slogan appunto recita "Create miti su voi stessi, anche gli dei han (continua)

Arrivano i russi! La Venosta frizzante. Ustjugov & C. sabato, domenica la open

Arrivano i russi! La Venosta frizzante. Ustjugov & C. sabato, domenica la open
Gara di lusso sabato tra i Pro Team, confronto tra “classico” e double poling A parte i russi di Ski Classics arrivano Ustjugov, Sorina e Smirnova Il Team Koteng in quarantena in Svizzera Domenica gara open, 23 e 33 km per tutti. Iscrizioni aperte fino a sabato alle 18 I team trentini fanno “acquisti” nella campagna pre-olimpica e La Venosta ne guadagna! L’annullamento delle gare di Coppa del Mondo di Francia e Slovenia lascia a secco i fondisti di tutto il mondo, i russi in allenamento a Passo Lavazè ne approfittano e si accasano con i teams trentini.Così nella quinta tappa Ski Classics, sabato in Val Venosta, o meglio nella sua laterale Vallelunga, i 10 km a c (continua)