Home > Cibo e Alimentazione > Protesta del Sindaco di Cancello ed Arnone per l’infelice battuta sulla Mozzarella di Bufala

Protesta del Sindaco di Cancello ed Arnone per l’infelice battuta sulla Mozzarella di Bufala

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

Protesta del Sindaco di Cancello ed Arnone per l’infelice battuta sulla Mozzarella di Bufala


Lettera del sindaco ai protagonisti del film “Non ci resta che il crimine” Comune di Cancello ed Arnone Provincia di Caserta decorato con medaglia di bronzo al merito civile Stimatissimi sigg. Gassman Alessandro Giallini Marco Leo Edoardo Tognazzi Gianmarco Gentili signori, ho avuto modo di assistere al vostro ultimo lavoro cinematografico “Non ci resta che il crimine” che, peraltro, ho molto apprezzato, come, del resto, tante altre vostre fatiche. Devo, però, stigmatizzare, non fosse altro che per il ruolo istituzionale che mi proietta naturalmente verso la difesa della mia terra d’origine, una battuta contenuta all’interno della pellicola, credo non esilarante, che si riferisce alla “mozzarella di bufala di Caserta” in modo assolutamente dispregiativo. È del tutto comprensibile che l’imbarazzo e il disappunto del sottoscritto risultino direttamente proporzionali al prestigio e alla valentia delle vostre persone. Non avrei avuto, cioè, pari solerzia a vergare questo testo, se a pronunciarsi sulla qualità del nostro prodotto, che con fierezza mostriamo e offriamo al mondo intero, fossero stati quattro sconosciuti e sfigati professionisti. La mozzarella di bufala di Cancello ed Arnone, ma, in generale, quella della provincia di Caserta, vanta tradizioni secolari, annovera tra i suoi estimatori palati sopraffini delle migliori e celebrate tavole internazionali. E, tutt’ora, la nostra mozzarella di bufala rappresenta un’ambitissima prelibatezza, unica nel suo genere, con fatturati da capogiro. Orbene, signori, sapienti maestri di comunicazione, voi conoscete bene l’esaltazione e, nel caso specifico, il danno che, ad un comparto, può arrecare simile infondata e infelice battuta seppure profferita in un contesto artefatto quale quello cinematografico. Esprimo, perciò, in modo non polemico, una garbata protesta, figlia di una viscerale e spontanea, certamente partigiana, appartenenza. Nel contempo mi pregio invitarvi alla 42° edizione della Festa della Mozzarella di Bufala che si svolgerà a Cancello ed Arnone nella prima decade di Agosto, cosicché possiate gustare la delicatezza, la bontà, la genuinità e la tracciabilità del nostro prodotto simbolo, che ci rende orgogliosi e positivamente apprezzati in Italia e all’estero. Confido nella vostra cavalleresca e proverbiale scanzonatezza e vi aspetto per una “tenzone” all’ultima mozzarella e chissà che non ne esca una esclamazione del tipo “non ci resta che la mozzarella di bufala di Caserta”. Cordialità. Cancello ed Arnone, lì 15.01.2019 Il Sindaco Avv. Raffaele Ambrosca Elisa Cacciapuoti Portavoce Sindaco Raffaele Ambrosca

mozzarella |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Annullata, nell’ultimo consiglio comunale di Cancello ed Arnone, la precedente delibera consiliare con la quale era stato approvato il Piano Urbanistico Comunale


Grande successo per la presentazione del libro dell’ex magistrato Nuzzo


Sofficini Findus presenta… i nuovi Sofficini extra croccanti anche al forno!


“Bufala Fest 2018” è dedicata al #Territorio. Dal 7 al 15 luglio l’evento che promuove e valorizza la filiera bufalina. Chef, Pasticcieri e Pizzaioli in gara con il contest: “I Sapori della Filiera”


Debutto perfetto per gli organizzatori della pizzata Escoffier


Francesco Nuzzo presenta il suo nuovo libro a Cancello ed Arnone giovedì 23/07


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

AI QUARTIERI SPAGNOLI APRE “’A TAVERNA D’‘E ZOCCOLE”...

AI QUARTIERI SPAGNOLI APRE “’A TAVERNA D’‘E ZOCCOLE”...
Un locale attirante napoletani e turisti Nasce una nuova attività ristorativa. “’A taverna d’‘e zoccole”, nel centro storico di Napoli, in vico Lungo Gelso nel dedalo di viuzze che caratterizzano uno dei teatri a cielo aperto più famosi della città, nel mezzo dei Quartieri Spagnoli. Il fondatore, Aldo, uomo di grande coraggio, già titolare di un locale a Portici (“La vineria senza cucina”, in piazza Matteotti a Portici) aveva un sog (continua)

L’AVPN istituisce l’onorificenza “Premio Verace alla Carriera”

L’AVPN istituisce l’onorificenza “Premio Verace alla Carriera”
I grandi maestri Pasquale Parziale e Gaetano Fazio, aprono gli appuntamenti per le assegnazioni L’AVPN è ripartita alla grande con i suoi corsi di formazione per maestri pizzaioli e dell’arte culinaria, creando anche un premio particolare per chi le è stato da sempre vicino valorizzando l’opera che uno dei più storici maestri della ristorazione e della pizza napoletana, presidente di questo sodalizio Antonio Pace, ha portato e porta avanti con instancabile impegno da una vita. L’onorifi (continua)

Per l’Amira in Campania tutto è Ripresa e tutto è Successo

Per l’Amira in Campania tutto è Ripresa e tutto è Successo
Ne è riprova, la vitalità, che sembra non aver subito nessun attacco Covid Se non avessimo vissuto il lungo periodo pandemico del Covid, potremmo pensare che nulla è accaduto ed il settore del turismo e della ristorazione non si sia mai fermato, perché quello che sta proponendo la sezione AMIRA Napoli – Campania, guidata dal fiduciario Dario Duro, insieme a tutto il direttivo da lui composto ed unitamente ai referenti di zona delle varie provincie e località limitro (continua)

Una “questione” da bongustai

Una “questione” da bongustai
A colloquio con il giornalista enogastronomo Giuseppe De Girolamo By Nicoletta Evangelisti                     27 Maggio 2021                               37          (continua)

Tenuta D’Ausilio lanciata verso il dopo Covid

Tenuta D’Ausilio lanciata verso il dopo Covid
Una ripresa, che veri imprenditori propongono per il rilancio del Sud Nel cuore del verde, ai confini della provincia di Caserta per poi passare a quella di Isernia, sulla antica strada statale 85 venafrana che da Napoli, percorrendo l’autostrada del Sole ed uscendo a Caianello porta a raggiungere la cittadina di Venafro e di seguito posti molto frequentati, non solo dai napoletani, come Roccaraso tipica località di neve del cento-sud dello stivale, a pochi Km. (continua)