Home > Cultura > La Stazione come zona di prevenzione

La Stazione come zona di prevenzione

articolo pubblicato da: Scientology Brescia | segnala un abuso

La Stazione come zona di prevenzione

Conoscenza delle droghe ai giovani

I giovani non nascono sapendo tutto sulle droghe. Loro non sanno nulla a riguardo. Gli adulti spesso evitano l'argomento, un pò per paura un pò per disagio od ignoranza sulla questione. Quando i genitori o la scuola cercano di fare qualcosa spesso inculcano paura. Si spera che il terrore li terrà lontani.

I volontari di "Mondo libero dalla droga" credono che la via migliore sia semplicemente informare in modo semplice, concreto e corretto. I giovani devono fidarsi delle informazioni che ricevono, devono essere equilibrate, oggettive e riscontrabili nella realtà.

Questo li metterà in grado di assumere una posizione di rifiuto con una certa sicurezza e consapevolezza. E' indispensabile colmare il vuoto di informazioni nei giovani. Le uniche informazioni che loro riceveranno, in assenza di prevenzione, arriva dagli spacciatori è non è informazione disinteressata.

Con questo obiettivo alcuni volontari della campagna hanno distribuito, anche questa settimana, decine di libretti informativi presso la Stazione di Brescia molto utilizzata dai giovani studenti e spesso teatro di scambio di denaro e droghe.

La campagna, di pubblica utilità, non a scopo di lucro, "La verità sulla droga" diffonde un quadro reale e conciso su cosa siano esattamente le droghe, come funzionano e che cosa fanno. Fornisce i nomi delle droghe da strada, nonché gli effetti a lungo e breve termine delle sostanze più comunemente usate. Questo opuscolo è da passare ad amici, familiari ed altri.

I materiali diffusi dalla campagna, permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

Una campagna diffusa

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

 

Droga | Prevenzione | Hubbard | Scientology | Marijuana | Cocaina | Hashish | Ecstasy | Sostanze | Alcool | Farmaci | legalizzazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

"Open Colonna Bistrò" - Nuova apertura alla Stazione Termini di Roma


TERMINAL ISONZO 2: INAUGURATA OGGI, MERCOLEDI' 13 LUGLIO 2011, LA NUOVA STAZIONE CROCIERE DI VENEZIA


Terna: sotto la guida di Luigi Ferraris inizia la realizzazione della nuova stazione elettrica di Celano


Flavio Cattaneo: La stazione elettrica di Bisaccia che Terna sta realizzando in Campania


Laboratorio analisi Roma – prevenzione di Maggio con il Gruppo Sanem


Attraversamenti Multipli 2014 inizia il suo viaggio da Napoli


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L'anima dell'Uomo

L'anima dell'Uomo
Far sapere all'uomo che è un'anima In questo scritto del 1956 L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, conduce l'uomo alla riscoperta dell'anima, come fatto scientifico. Tanto tempo fa l’uomo sapeva di avere un’anima; sarebbe stato scioccato se gli fosse stato detto che un giorno si sarebbe dovuto scrivere un libro per informarlo, come scoperta scientifica, che ne possedeva u (continua)

Scientology e il suo impegno comunitario

Scientology e il suo impegno comunitario
Vivere per aiutare La Chiesa di Scientology bresciana, in risposta alla affermazione del fondatore L. Ron Hubbard: “Per che cosa si vive? Si vive per aiutare gli altri” si è messa a disposizione delle istituzioni con i propri “Ministri Volontari di Scientology” che si sono attivati in base alle istruzioni ricevute ed in funzione delle specifiche preparazioni acquisi (continua)

Presentazione di “Che Cos'è Scientology ?” su Scientology Network

Presentazione di “Che Cos'è Scientology ?” su Scientology Network
 Un saggio che vuole rispondere, nel modo più schietto possibile, ad una domanda che molti oggi si stanno ponendo. Su Scientology Network ogni giorno vengono trasmesse presentazioni delle sedi della Chiesa, documentari sulla vita del fondatore e interviste a Scientologist di tutto il mondo.  I vari servizi sono molto piacevoli da seguire e, nella sezione "Destinazione: Scie (continua)

Il valore dei valori nelle aziende

Il valore dei valori nelle aziende
I valori umani sono particolarmente sostenuti da chi è abituato a lavorare per produrre benessere per sè e per altri. Questa mese un imprenditore che sostiene la campagna "La Via della Felicità" ha distribuito centinaia di libretti che illustrano il valore dei valori proprio ad altri imprenditori con l'intento di diffondere una sempre più vasta e condivisa mor (continua)

Scientology Network nel mondo della moda - Intervista a Chie Mihara

Scientology Network nel mondo della moda - Intervista a Chie Mihara
La serie Incontra uno Scientologist, trasmessa settimanalmente su Scientology Network, che racconta le esperienze professionali e di vita degli scientologist di tutto il mondo e appartenenti a ogni ceto sociale, dedica una puntata alla stilista Chie Mihara. L’episodio, sottotitolato in italiano, sarà trasmesso mercoledì 11 marzo, alle 20:00, su Scientology Network. Chie Mihar (continua)