Home > Cibo e Alimentazione > IV° tappa Degustì da “Sciuè, il panino vesuviano” protagonista mercoledì 23 Gennaio alle ore 19.30

IV° tappa Degustì da “Sciuè, il panino vesuviano” protagonista mercoledì 23 Gennaio alle ore 19.30

articolo pubblicato da: Renail87 | segnala un abuso

IV° tappa Degustì da “Sciuè, il panino vesuviano” protagonista mercoledì 23 Gennaio alle ore 19.30

Quarta tappa per Degustì, il tour degustativo enogastronomico promosso dalla Luigi Castaldi Group s.r.l., presso “Sciuè, il panino vesuviano” che si terrà mercoledì 23 gennaio alle ore 19:30 in via Giovanni Boccaccio 18 a Pomigliano d’Arco. 

Il menù per la serata ha come protagonista la Birra Antoniana, nelle sue declinazioni Keller, IPA, Double e Deus.


Crocchè di baccalà 
con impanatura di farina di riso

Polpetta al sugo 
polpetta di scottona con antico pomodoro Napoli su cialda di pane, con emulsione di basilico e fonduta di parmigiano reggiano 36 mesi

In abbinamento con: Birra Antoniana Craft Keller

Focaccia con genovese
Focaccia con 72 ore di maturazione con farine biologiche tipo “0” e tipo “1”, con corazza di marchigiana cotta a bassa temperatura, cipolla di Alife e scaglie di conciato Romano

In abbinamento con: Birra Antoniana Craft IPA

Tris di panini
Tre mini panini con 36 ore di maturazione con farina “00” 
- Hamburger di marchigiana, percorino bagnolese, noci, scarole napoletana, lardo di suino nero casertano, fili di peperoncino. 
- Baccalà fritto, papaccelle napoletane sotto aceto, misticanza selvatica (Montoro erbe)
- Battuta di manzo, fungo cardoncello biologico a vapore, scaglie di tartufo e germogli.

In abbinamento con: Birra Antoniana Craft Double

Dolce
Sbriciolata dolce con crema alla nocciola e granella di nocciola 
In abbinamento con: il nocino Frà Amedeo “Azienda agricola Fabio de Beaumont”
In abbinamento con: Birra metodo champenois Deus.

35,00 Euro

 

Degustì


Tutti gli eventi targati Degustì sono dedicati ai professionisti ed a tutti gli appassionati del settore, al mondo dei foodies, agli amanti del buon cibo e dei prodotti di qualità. 
Ogni locale fornirà ai partecipanti un cavalierino da tavolo dotato di codice QR con rimando diretto alla pagina su cui votare. Ogni piatto gradito, potrà essere votato tramite “like” all’immagine di riferimento dell’abbinamento proposto durante la serata. Il prodotto che riceverà il maggior numero di like sarà eletto vincitore della prima edizione Degustì.

 

Luigi Castaldi Group


L’azienda insediatasi nel1970 nel Centro Storico di Napoli per poi spostarsi a Casoria con un deposito di 40.000 metri quadri grazie al quale realizza una crescita del proprio portafoglio clienti. Nel 2002 apre un’altra sede a Pontecagnano, specializzata in birra alla spina, e nel 2013 a Tramonti per servire la Costiera Amalfitana. Dal 2013, inoltre, inizia il business nel ramo spirits, vini, spumanti ed alimentari oltre a prodotti d’eccellenza, selezionati tra i migliori produttori e connotati da caratteristiche quali genuinità, qualità e ricercatezza. 
Nel futuro dell’azienda è prevista una prossima apertura di un altro punto distributivo a Cava De’ Tirreni.

 

“Sciuè, il panino vesuviano”


 

Nasce dall’intuizione di Giuseppe e Marco De Luca, che continuano a percorrere la strada del padre Mauro, che da oltre venticinque anni si occupa di ristorazione avendo fondato e portato al successo tanti locali in Campania. L’idea dei fratelli De Luca è quella di presentare un prodotto che esalti il territorio con ingredienti a kilometro 0 tipici della tradizione napoletana.

Un format già di successo con il primo locale che si concentrava soprattutto sul cibo da asporto, che ha continuato ad avere grandi conferme con l’apertura della nuova sede da 170 metri quadrati, con un design urbano e ricercato e una cucina a vista dove avviene la magia ad opera dello chef Giuseppe De Luca con il sostegno del fratello Marco che si occupa della sala.

L’attenta selezione degli ingredienti rendono la proposta gastronomica di Sciuè unica nel suo genere: carni pregiate per gli hamburger, materie prime tipicamente campane (mozzarella di bufala, provolone del monaco, pomodoro del piennolo DOP, etc ) e  prodotti presidi Slow Food.

food | cibo | napoli | degustì | campania | cibo | cibi | serata | cena |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Flash Puntati sul “Panino Storico” all’Avenida di Pianura


Nasce all’Avenida Cafè di Pianura il panino emblema del territorio


Svolta green per l’Accademia del Panino Italiano che sceglie la carta riciclata di Arjowiggins Graphic per il suo magazine


ECCELLENZA CULINARIA E NOTE D'ARTISTA SI INCONTRANO A MONZA PER L’INAUGURAZIONE DI PANINO GIUSTO


Promuovere la cultura: strategie di intervento per la terra dell'Isola dei Girasoli


GOURMANDIA: IL MIGLIOR PANINO DEL TRIVENETO È A PORDENONE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Presentato il disco prodotto da Satyr MB Production con melodie composte immaginando di passeggiare nella città antica di Pompei

Presentato il disco prodotto da Satyr MB Production con melodie composte immaginando di passeggiare nella città antica di Pompei
Melodie composte immaginando di passeggiare a Pompei: vuole essere questo “Gli Echi dell’Eterna Bellezza”, disco di musica contemporanea ispirata alle meraviglie dell’antica città sepolta che è tornata a vivere, perennemente sospesa fra il suo tragico passato e uno splendido futuro, capace di regalare sempre nuovi tesori. E proprio il complesso tema del rappor (continua)

Il secondo volume delle "Leggende Napoletane" a Napoli il 13 dicembre 2019 alla Libreria Ubik di via Benedetto Croce

Il secondo volume delle
 I misteri di Napoli non finiscono mai di stupirci. Dopo averci sorpreso con la vicenda del Munaciello, immerso in atmosfere horror con la storia segreta dei Girolamini, ed averci fatto conoscere la misteriosa fanciulla di Capodichino, LEGGENDE NAPOLETANE, della casa editrice Phoenix Publishing, torna con un secondo straordinario volume a fumetto, dove incontreremo la Strega di Port (continua)

I vincitori del Laceno d’oro 2019, i premio del Festival del Cinema Internazionale di Avellino

I vincitori del Laceno d’oro 2019, i premio del Festival del Cinema Internazionale di Avellino
Arriva da Israele il vincitore del premio “Laceno d’oro” come Miglior Film della 44esima edizione del Festival del Cinema Internazionale di Avellino diretto da Antonio Spagnuolo: è “Thunder from the sea” di Yotam Ben-David. “Non è facile trovare un giovane cineasta che filmi con intelligenza l'eccessiva velocit&ag (continua)

La Penisola Sorrentina eletta come meta da sogno per antonomasia, lunedì 16 a Vico Equense si svolgerà un incontro sul Turismo 4.0

La Penisola Sorrentina eletta come meta da sogno per antonomasia, lunedì 16 a Vico Equense si svolgerà un incontro sul Turismo 4.0
 Lunedì 16 dicembre saranno presentati a Vico Equense, precisamente presso la Sala delle Colonne dell’Istituto della SS. Trinità e Paradiso (ubicato in via Filangieri 151), nel corso dell’evento “Turismo 4.0, una nuova prospettiva per la Penisola Sorrentina”, i risultati dell’Indagine di Tourist Satisfaction e (continua)

Al via la XII edizione di OMOVIES Film Festival 2019 dal 9 al 14 dicembre alla Fondazione Made in Cloister

Al via la XII edizione di OMOVIES Film Festival 2019 dal 9 al 14 dicembre alla Fondazione Made in Cloister
 Il cinema e la cultura contro la violenza e la discriminazione. Torna l’appuntamento con l’OMOVIES Film Festival 2019, kermesse internazionale di cinema omosessuale, transgender e questioning promosso dall’Associazione i Ken Onlus con la direzione artistica di Carlo Cremona, che si terrà a Napoli dal 9 al 14 dicembre. La 12esima edizione, che (continua)