Home > Economia e Finanza > Mercati finanziari, le Borse chiudono bene la settimana

Mercati finanziari, le Borse chiudono bene la settimana

scritto da: Elleny | segnala un abuso


La settimana dei mercati finanziari si chiude in territorio positivo per le Borse europee. Non fa eccezione Piazza Affari, che torna sui massimi di oltre mesi, proseguendo anche venerdì il movimento positivo innescato nel finale di giovedì.

Il sentiment sui mercati finanziari

mercati finanziariGli investitori sembrano aver apprezzato l’attendismo di Mario Draghi. Il presidente della BCE giovedì ha confermato l’impegno a mantenere una politica più accomodante possibile in un contesto di rischi al ribasso sulla crescita. Alla Borsa di Milano l'indice Ftse Mib mostra un rialzo dell'1,26%. Ma il segono più si vede in tutte le Borse del Vecchio continente, eccezion fatta per Londra. Il bilancio sorride soprattutto a Francoforte, che vanta un progresso dell'1,36%. Bene anche Parigi, che cresce dell'1,11%.

I titoli: chi sale e chi scende

Sui Consob broker autorizzati e siti trading si può vedere come sono andate le cose a Piazza Affari. Il controvalore degli scambi è stato pari a 2,19 miliardi di euro, con un incremento di ben 440,3 milioni di euro, pari al 25,23%, rispetto ai precedenti 1,74 miliardi. Salgono di pochissimo anche i volumi scambiati, che sono passati da 0,77 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,78 miliardi. Su 220 titoli trattati in Borsa di Milano, 69 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 133. Invariate le rimanenti 18 azioni.

Si fa notare soprattutto Buzzi Unicem, che progredisce del 4,53%. Bene anche STMicroelectronics (+4,43%), BPER (+4,37%) e Azimut (+4,13%). Le vendite invece hanno interessato Ferrari, che ha terminato le contrattazioni a -1,07%. Toniche le banche (+1,7%), in linea con lo Stoxx europeo. Oltre alla già citata BPER, segnano un bel rialzo anche UNICREDIT (+3,2%) e UBI (+3,4%). Ottima performance anche per Mediaset, che scambia in rialzo del 4,32%. Sui mercati finanziari si torna a parlare del progetto europeo del Biscione di creare un polo europeo delle tv generaliste.

Le valute e lo spread

Seduta positiva per il cambio Euro / Dollaro USA, che guadagna lo 0,89% ed è tornato oltre quota 1,140. Chi ha adottato strategia e tecniche forex intraday trading ha evidentemente puntato forte sulla valuta unica. Anche l'oro va in aumento (+1,42%), e raggiunge così 1.299,2 dollari l'oncia. Lieve aumento del petrolio (Light Sweet Crude Oil) che sale a 53,4 dollari per barile. Infine scende di poco lo spread BtP-Bund, che scivola verso i 245 punti base, mostrando un piccolo calo di 5 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,65%.

borsa | titoli | azioni | broker consob autorizzati | siti trading autorizzati | tecniche forex intraday |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Borse Da Lavoro , Come Trovare Quelle Migliori


Borse moto: da oggi è possibile acquistarle online su Motup.com


Il Cigno Nero: Volatilità e Rischio di portafoglio


Borse Hello Kitty: ecco gli ultimi modelli!


Mercati finanziari, in settimana rapporto sui nonfarm payroll e vertice OPEC+


UNA NEWSLETTER DAVVERO DIVERTENTE E IRRIVERENTE !


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Svalutazione, la Lira precipita ancora e la CBRT deve intervenire

La banca centrale della Turchia è stata costretta ancora una volta a intervenire con urgenza, per tamponare la svalutazione della moneta nazionale. Alla quale, sia chiaro, ha contribuito in modo diretto e notevole.Come procede la svalutazione della LiraI fatti. Tra martedì e mercoledì la Lira ha proseguito lungo il percorso ormai durevole di svalutazione, toccando e poi aggiornando il nuovo minimo (continua)

Investitori, tanti appuntamenti in focus nei prossimi giorni

La settimana che ci aspetta sui mercati finanziari. Dati PMI evidenzieranno la salute economica di USA, UE e Regno Unito Tra meeting di banche centrali, dati macro molto importanti e verbali del FOMC, l'ultima settimana di novembre si preannuncia intensa per gli investitori dei mercati finanziari. Nel frattempo, il primo assaggio è arrivato dalla Cina, dove la banca popolare ha mentenuto invariato il tasso di interesse per il 19esimo meeting di fila. Dove guarderanno gli investitoriI dati clou per gli investitori (continua)

Moneta australiana in ripresa dopo il report arrivato dalla Cina

I dati macro in arrivo dalla Cina consentono al dollaro australiano di respirare. La moneta australiana infatti comincia bene questa settimana, spinta dalla produzione industriale cinese, che è aumentata del 3,5% su base annua nell'ottobre 2021, accelerando da un progresso del 3,1% nel mese precedente e battendo le previsioni di mercato.La Cina e la moneta australianaRicordiamo che la moneta austr (continua)

Investimenti, è in corso al rivoluzione utility: da settore difensivo a occasione

La transizione energetica ha avuto un impatto notevole sul settore delle utility. Quella che tradizionalmente era considerata una asset class tipicamente difensiva, adesso sta diventando una grossa occasione per gli investimenti.Da settore divensivo a occasione per investimentiI dati evidenziano infatti che le ex municipalizzate hanno chiuso il bilancio dei primi 9 mesi del 2021 con una crescita a (continua)

Mercati europei titubanti prima della FED (che poi vara il tapering)

Le Borse Europee hanno marciato blande prima che la FED prendesse la sua decisione La Federal Reserve ha deciso di varare il tapering, ossia di ridurre il suo stimolo all'economia. Nell'attesa di questa decisione, che è stata presa quando i mercati europei erano già chiusi, le borse del Vecchio continente si erano mosse in ordine sparso. Proprio l'attesa del meeting della banca centrale americana, aveva indotto i mercati a muoversi con cautela. In giornata aveva però parlato Ch (continua)