Home > Cibo e Alimentazione > MAGIE CULINARIE AL RADICCHIO DI TREVISO ALLA LOCANDA DA GERRY

MAGIE CULINARIE AL RADICCHIO DI TREVISO ALLA LOCANDA DA GERRY

articolo pubblicato da: COMUNICAZIONELIVE | segnala un abuso

MAGIE CULINARIE AL RADICCHIO DI TREVISO ALLA LOCANDA DA GERRY

 Da martedì 29 gennaio a domenica 3 febbraio tutti a tavola da Gerry a Monfumo per la rassegna “A tavola nei ristoranti del radicchio”. Venerdì 1 febbraio la serata di  gala con Miss Eleganza 2018 e un ricco menù frutto del gemellaggio con i ristoranti di Carru’ e del Cervo di Senale (BZ)

Continua con successo la rassegna enogastronomica “A tavola nei ristoranti del radicchio”, ideata dal Consorzio ristoranti del radicchio che riunisce le migliori realtà della Marca Trevigiana, con puntate nel Veneziano e nel Bellunese. Da novembre a febbraio, ogni membro ristoratore propone dei menu degustazione che valorizzano la qualità dei radicchi “premiati” con il marchio IGP: il rosso di Treviso e il Variegato di Castelfranco. Dal 2001 il gruppo, presieduto da Egidio Fior, ha anche una madrina d’eccezione, Miss Italia.

Dopo la scorsa tappa di Treviso Al Migò, si sale sulle colline asolane e si raggiunge Monfumo, sede dello storico ristorante Da Gerry, dove mille sfumature del “rosso radicchio” coloreranno e delizieranno le pedemontana del Grappa. Per tutta la settimana, da martedì 29 gennaio a domenica 3 febbraio, si potrà infatti gustare un menù speciale all’insegna delle tradizioni, interpretato dalla chef Gerry Menegon e il suo staff.

Imperdibile la cena di gala il primo di febbraio con l’ospite d’eccezione Giulia Auer, la diciottenne bolzanina nominata Miss Eleganza 2018. La serata proporrà piacevoli sorprese, come il rinnovato gemellaggio con i ristoranti di Carru’ (Osteria del borgo, Vascello d’oro, Al Bue Grasso e il Moderno) e col ristorante Cervo di Senale di Bolzano, quest’ultimo frutto della collaborazione tra l’associazione turistica Alta Val di Non e l’associazione dei cuochi del Radicchio. Tra le portate del ricco menù, la tartare, il bollito e il capocollo di bue grasso brasato della macelleria Manzo di Rocca de Baldi, radicchio fritto in tempura, scaramella bollita, “muset” con cren, cappelletti ripieni di tarassaco su spuma di patate blu e burro aromatizzato all’abete rosso, pepe alla galanga e Trentingrana, radicchio tardivo vestito di dolce trevisano e fantasia.

E dopo questa tappa, la rassegna dà appuntamento dal 4 al 10 febbraio all’Antico Podere dei Conti di Sant’Anna di Susegana.

 

Ufficio Stampa: press@velvetmedia.it

CONSORZIO RISTORANTI DEL RADICCHIO Nasce negli anni Settanta come Gruppo di Ristoratori avente per obiettivo principale quello di promuovere i prodotti del territorio trevigiano, il radicchio su tutti. Da Alfredo el toulà, alle Grazie, Dino Marchi, Righetto, L’incontro, Alla Corte, Le Beccherie, Tamburello, da Marian, Monreal, sono i nomi di chi per un po’ ha percorso un tratto di strada insieme e nel Gruppo condividendone lavoro e successi, poi la svolta: una ventina di anni fa nasce il Consorzio Ristoranti del Radicchio che attualmente è composto dai ristoranti Fior, Pasina, Agostini, Albertini, da Gerry,  San Lorenzo,  San Martino, Antico Podere dei Conti, al Migò, Dolcefreddo Moralberti. Il Consorzio ha attivato da una decina d’anni una collaborazione con la casatella che ha acquisito la denominazione DOP il 2 giugno 2008.

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Radicchio rosso in biscotto di parmigiano


DAL MUSETTO AL TIRAMISU’, ECCO I 10 PIATTI DEI 10 CHEF. MERCOLEDI AL BHR CENA DI GALA PER SOLIDARIETA’


RISTORANTI DEL RADICCHIO, LA STAGIONE INIZIA ALLA PASINA


“Ristoranti del radicchio” a Scorze’ con lo chef stellato Raffaele Ros


“RISTORANTI DEL RADICCHIO” AL MIGO’ DI TREVISO CON LO CHEF MIGOTTO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

FAMIGLIA NAI, LA DINASTIA DEL PESCE VENETO

FAMIGLIA NAI, LA DINASTIA DEL PESCE VENETO
  Quattro negozi tra il Padovano, il Vicentino e il Trevigiano, venti mercati cittadini gestiti e una famiglia che da quattro generazioni fornisce quattrocentomila clienti in Veneto. “E adesso col Coronavirus al via le consegne gratuite a domicilio”, annuncia il titolare Diego Nai   Quattro negozi, venti mercati settimanali, nuovi automarket. La dinastia del pesce in Vene (continua)

CORONAVIRUS, STOREDEN DONA PER SESSANTA GIORNI UN NEGOZIO ONLINE GRATUITO A TUTTI

CORONAVIRUS, STOREDEN DONA PER SESSANTA GIORNI UN NEGOZIO ONLINE GRATUITO A TUTTI
  La piattaforma ecommerce con base in Veneto regala alle aziende in crisi la possibilità di vendere sul web gratuitamente. Il Ceo, Francesco D’Avella: “Non chiederemo neppure la carta di credito, è il nostro modo per aiutare le imprese italiane”   Storeden è una piattaforma ecommerce nata a Villorba, in provincia di Treviso, che ha rivoluzionato (continua)

On line il "Blog di Vinicio", l'influencer blogger maschile di Vicenza

On line il
  Nuovo progetto per l’event planner noto per i suoi eventi glamour e per l’organizzazione dei matrimoni dei vip. “Racconto i trend del momento”. Dal cocchio di vetro alla foresta al mare, ecco come ha realizzato le nozze perfette     Vinicio Mascarello è un event planner creativo, un generatore di emozioni tra appuntamenti mondani, festeggiamenti (continua)

DOPPIO HEADQUARTER E NUOVE ASSUNZIONI, VELVET MEDIA PREMIATA PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO DAL FINANCIAL TIMES

DOPPIO HEADQUARTER E NUOVE ASSUNZIONI, VELVET MEDIA PREMIATA PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO DAL FINANCIAL TIMES
  Fatturato di nuovo raddoppiato nel 2019, una nuova sede e venti assunti. Il 2020 di Velvet Media inizia col premio del maggior quotidiano economico a livello mondiale: ora è tra le aziende a più forte crescita in Europa. Il titolare, Bassel Bakdounes: "Sappiamo osare"   Velvet Media si riconferma ai vertici europei nella crescita. A riconoscer (continua)

DAL CONVENTO DI SUORE CHE ORDINA UN BANCALE DI CARTA IGIENICA ALLA PISTA DI MACCHININE SPEDITA IN KAZAKISTAN. LE STRANE VIE DEL COMMERCIO CHE PARTONO DA TREVISO

DAL CONVENTO DI SUORE CHE ORDINA UN BANCALE DI CARTA IGIENICA ALLA PISTA DI MACCHININE SPEDITA IN KAZAKISTAN. LE STRANE VIE DEL COMMERCIO CHE PARTONO DA TREVISO
  Il primo distributore digitale si chiama Sales Bridge, ha sede fisica a Castelfranco Veneto e gestisce ordini da tutto il mondo. L’idea vincente? La spiega il ceo Daniele Smaniotto col suo team: “Facciamo online quello che fanno i negozianti e i distributori offline. La svolta è che rompiamo la “barriera” del magazzino fisico”   Nell’era de (continua)