Home > Musica > Palco per due pianoforti

Palco per due pianoforti

scritto da: AccademiaPinerolo | segnala un abuso

Palco per due pianoforti


 STAGIONE CONCERTISTICA 2018/19

9 ottobre 2018 – 7 maggio 2019 | Accademia di Musica di Pinerolo
 
PALCO PER DUE
martedì 19 febbraio 2019
h 20:30 Guida all’ascolto, h 21:00 Concerto - Accademia di Musica
 
Marina Scalafiotti pianoforte 
Giacomo Fuga pianoforte
 
Marina Scalafiotti Giacomo Fuga insegnano pianoforte presso il Conservatorio di Torino e da diversi anni si esibiscono in duo proponendo al pubblico il grande repertorio per questa formazione, insieme a trascrizioni di altre celebri opere. Martedì 19 febbraio alle 21:00 sono protagonisti del concerto Palco per due che prevede l’esecuzione di brani di Brahms, Busoni, Prokofiev, Rachmaninov. Per gli interessati alle 20:30 c'è una Guida all’ascolto a cura di Simone Ivaldi (Biglietti: 15 € Ridotto: 12, 8, 5€ | Tel 0121 321040).
 
Da ottobre a maggio, sono 17 gli appuntamenti in programma, che spaziano dall’integrale cameristica di Schumann al jazz, dalla musica contemporanea per pianoforte alle atmosfere tangueire, puntando sempre sulla qualità artistica e aprendosi a collaborazioni, coproduzioni e nuove convenzioni.
 
La Stagione concertistica è stata realizzata con il contributo di Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore), Regione Piemonte, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo. Il nostro grazie va anche alla sempre preziosa sponsorizzazione di Galup, a quella tecnica di Piatino Pianoforti, Yamaha Musica Italia e Albergian, e alla media partnership con L’Eco del Chisone.
 
 
 
LA SCHEDA DI SALA
 
PALCO PER DUE
martedì 19 febbraio 2019
h 20:30 Guida all’ascolto, h 21:00 Concerto - Accademia di Musica
 
Marina Scalafiotti pianoforte 
Giacomo Fuga pianoforte
 
J. Brahms, Variazioni in si bemolle maggiore su un tema di Haydn op. 56b
F. Busoni, Duettino concertante nach Mozart

S. Prokof’ev,Tre pezzi dalle musiche di scena per il "Luogotenente Kije"
(Marcia nuziale - Romanza- Troika)

S. Rachmaninov, Suite n. 2 op. 17
(Introduction - Valse - Romance - Tarantelle)
 
Marina Scalafiotti e Giacomo Fuga insegnano pianoforte presso il Conservatorio di Torino e da diversi anni si esibiscono in duo proponendo al pubblico il grande repertorio per questa formazione insieme a trascrizioni di altre celebri opere. Robert Schumann per primo individuò nel giovane Brahms una forte predisposizione verso la scrittura sinfonica, ne sono testimonianza le variazioni op. 56b, basate sul celebre tema del Corale di S. Antonio, qui proposte nella prima versione per due pianoforti. Il Duettino concertante di Busoni, basato sul finale del Concerto KV459 di Mozart, è un perfetto esempio della sua grande capacità di trascrittore: lo scambio di brillanti figurazioni senza soluzione di continuità dei due pianoforti mantiene la vivacità e la gioia che rendono la musica di Mozart tanto coinvolgente. Come molti altri compositori dell’epoca, Prokof’ev si cimentò nella composizione di colonne sonore per pellicole cinematografiche: Il Luogotenente Kije non riscosse grande successo, ma Prokof’ev, convinto di aver prodotto del notevole materiale sinfonico, ricavò da quest’ultimo una suite orchestrale in cinque movimenti, trascritta poi anche per due pianoforti. La seconda suite op. 17 di Rachmaninov fu composta in Italia e insieme al secondo concerto per pianoforte e orchestra op. 18 contribuì a restituire al compositore la creatività perduta dopo l’insuccesso della prima sinfonia.
 
GLI INTERPRETI
 
MARINA SCALAFIOTTI
A 16 anni, vincitrice del Concorso Internazionale di Stresa nella sezione dedicata alla musica d’avanguardia, Marina Scalafiotti intraprende una brillante carriera concertistica, che la porta giovanissima a suonare in Europa ed anche negli Stati Uniti e in Sud America. In questi anni ottiene 23 importanti riconoscimenti a concorsi nazionali e internazionali, tra i quali ricordiamo il Premio "Città di Treviso", il "V.Bellini" di Caltanissetta, il "Viotti - Valsesia", il "Città di Cantù". Grazie alla sua passione per la musica contemporanea nel 2000 ottiene il Premio Spedidam della società degli autori ed editori francesi e nel 2001 vince il premio come miglior pianista di scuola francese al Concorso Internazionale "Orleans XX Siécle" . Su invito di Jean Michel Damase, partecipa successivamente alla realizzazione di un DVD dedicato a musiche di Faure e Debussy per Arte. Marina Scalafiotti ha suonato con artisti tra qui Philippe Entremont, Ervin Schiffer e Kati Sebastien, suonando sotto la direzione di Gianandrea Noseda, Pierangelo Gelmini, Massimo Gonzi e Ovidiu Balan. Dopo gli studi con Amelia Careggio e Orazio Frugoni, Alexis Weissemberg le consiglia il trasferimento a Parigi, dove entra all'Ecole Normale per perfezionarsi con un allievo di Claudio Arrau, il pianista argentino Nelson Delle Vigne Fabbri. Vincitrice di concorso ministeriale nell'ambito delle istituzioni dell'Alta Formazione Musicale, Marina Scalafiotti si dedica anche all'attività didattica. Attualmente è docente al Conservatorio di Torino ed è invitata a tenere molte Masterclass in Italia ed all'estero. Da alcuni anni è membro della Faculty dell’ICPA - International Certificate for Piano Artists, diretto da Philippe Entremont, organizzazione gestita dalla Fondation Bell’arte di Bruxelles il cui scopo è quello di permettere ai giovani musicisti di ampliare le proprie competenze grazie a corsi di perfezionamento ed esperienze concertistiche.
 
GIACOMO FUGA
Nato nel 1962, Giacomo Fuga si è diplomato in pianoforte al Conservatorio “G. Verdi” di Torino a diciassette anni, con il massimo dei voti e la lode ed ha compiuto studi di Composizione e di Direzione d’orchestra. Premiato in alcuni concorsi pianistici internazionali tra cui il “Rina Salagallo” di Monza (1980), il “Viotti-Valsesia” e il “Viotti” di Vercelli (1981), ha subito intrapreso una notevole attività concertistica suonando in sale prestigiose quali la Salle Cortot di Parigi, la Stefanien Saal di Graz,il Conservatorio di Ginevra, la Bunka Kaikan di Tokio, l’Auditorium della RAI di Torino, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, l’Auditorium del Foro Italico di Roma ecc….Per 25 anni componente del Trio di Torino, vincitore del Primo Premio al Concorso Internazionale “G. B. Viotti” di Vercelli (1990) e del  Secondo Premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Osaka nell’aprile 1993, col quale ha svolto una prestigiosa attività concertistica, ospite di Festival e stagioni quali, tra le altre, Le Serate musicali di Milano, i Concerti del Quirinale a Roma, l’Unione Musicale di Torino, Il Festival Mito, il Festival dei Due Mondi di Spoleto, gli Amici della Musica di Vicenza, Verona, Novara, Campobasso ecc…. Nella formazione di quintetto ha vinto, nel 1995, il 2° premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Trapani. La sua discografia comprende opere di Faurè, Dukas, Bizet e Sandro Fuga e con il Trio di Torino ha inciso musiche tra l’altro di Chopin, Brahms, Dvorak, Shostakovich e Rachmaninov. Tutte le registrazioni sono pubblicate dalla Real Sound. Suona in duo pianistico a 4 mani con la sorella Carlotta e collabora da molti anni con le prime parti dell’OSN della Rai. Per la Naxos sono usciti recentemente due CD dove interpreta musiche cameristiche di Sandro Fuga, Petrassi e Cilea. Giacomo Fuga è docente di pianoforte principale presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino.
 

concerto | musica classica |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

FANS OUT 2018: Festival di performance artistiche a Nizza Monferrato ( AT ) sabato 23 giugno 2018


Remember WOODSTOCK 1969: 27- 28- 29 Luglio 2012 San Giovanni in Marignano


LA VAL DI FIEMME E IL SUO LEGNO, UNA STORIA IN MUSICA


Arriva il nuovo software audio MAGIX Music Maker: creare musica con i pratici loop o nota per nota con gli strumenti MIDI


Underdose: “diverso inverso” E' IL LORO NUOVO DISCO DA CUI E' ESTRATTO “LA SINTESI PERFETTA”


GLI UNDERDOSE TORNANO CON “OSPITI”, IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DAL LORO ULTIMO LAVORO DISCOGRAFICO “DIVERSO INVERSO"


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Orchestra da camera Accademia dal vivo all'aperto a Bagnolo Piemonte

 Orchestra da camera Accademia dal vivo all'aperto a Bagnolo Piemonte
A Bagnolo Piemonte, nel paesaggio di immutata bellezza tra Valle Pellice e Valle Po, nel cortile della Firad - Diesel Fuel Injection sotto l’opera dello scultore Elio Garis, la musica classica ritorna dal vivo con il concerto ARCHI di domenica 30 maggio alle 16:30 nell’ambito di TRAMES. Protagonista l'Orchestra da camera Accademia. A Bagnolo Piemonte, nel paesaggio di immutata bellezza tra Valle Pellice e Valle Po, nel cortile della Firad - Diesel Fuel Injection sotto l’opera dello scultore Elio Garis, la musica classica ritorna dal vivo con il concerto ARCHI di domenica 30 maggio alle 16:30 nell’ambito di TRAMES.Claudio Fenoglio, curatore della rassegna oltre che Maestro del Coro di Voci Bianche del Teatro Regio di Torino e (continua)

Inaugura la Stagione concertistica 2020/21 dell'Accademia di Musica di Pinerolo

Inaugura la Stagione concertistica 2020/21 dell'Accademia di Musica di Pinerolo
Inaugura martedì 13 ottobre in un doppio concerto alle 18: 30 e alle 21:00 con Alexander Lonquich, considerato uno dei musicisti più affascinanti nella sua lettura del Classicismo viennese, di Schubert e del Romanticismo, la Stagione concertistica 2020/21 dell’Accademia di Musica di Pinerolo. L’appuntamento con il primo dei sei concerti di Ouverture, in programma fino a dicembre 2020, è presso la sala concerti di via Giolitti 7 (Accesso con mascherina. Biglietti: 15, 12, 5 €. Prenotazione obbligatoria: 0121321040 |noemi.dagostino@accademiadimusica.it). Inaugura martedì 13 ottobre in un doppio concerto alle 18: 30 e alle 21:00 con Alexander Lonquich, considerato uno dei musicisti più affascinanti nella sua lettura del Classicismo viennese, di Schubert e del Romanticismo, la Stagione concertistica 2020/21 dell’Accademia di Musica di Pinerolo. L’appuntamento con il primo dei sei concerti di Ouverture, in prog (continua)

Musica d'Estate a Bardonecchia 2020

Musica d'Estate a Bardonecchia 2020
I 25 concerti gratuiti di Musica d'Estate a Bardonecchia dal 17 al 31 luglio Sono 25 i concerti di musica classica che animeranno dal 17 al 31 luglio in occasione di Musica d’Estate il centro storico di Bardonecchia (To), comune dichiarato Covid Free. Organizzata dal 1995 dall’Accademia di Musica di Pinerolo, annoverata tra le più rinomate strutture di alta formazione e perfezionamento del paese, la rassegna è a ingresso gratuito e richiama ad ogni edizione migliaia di spe (continua)

Con il grande Benedetto Lupo inaugura il 22 ottobre la Stagione concertistica dell'Accademia di Musica

Con il grande Benedetto Lupo inaugura il 22 ottobre la Stagione concertistica dell'Accademia di Musica
Apre martedì 22 ottobre con il pianista Benedetto Lupo, celebrato dalla critica e dal pubblico di tutto il mondo, il cartellone della Stagione concertistica 2019/20 dell’Accademia di Musica di Pinerolo che con i suoi 16 appuntamenti in programma promette una grande varietà di temi e programmi, con importanti protagonisti della scena musicale mondiale, aprend (continua)

Dopo il Conservatorio la prima Scuola di Specializzazione in Beni Musicali Strumentali

Dopo il Conservatorio la prima Scuola di Specializzazione in Beni Musicali Strumentali
Novità assoluta nel panorama formativo musicale italiano, partirà nell’anno accademico 2019/2020 la prima Scuola di Specializzazione POST LAUREA in Beni Musicali Strumentali - 3° livello di pianoforte solistico, pianoforte solistico nella musica contemporanea, violino, viola, violoncello e chitarra, riconosciuta dal MIUR - Ministero d (continua)