Home > Economia e Finanza > Il 2018 si conferma un’ottima annata per Eni: Claudio Descalzi commenta i risultati conseguiti

Il 2018 si conferma un’ottima annata per Eni: Claudio Descalzi commenta i risultati conseguiti

scritto da: Pressreleasecd | segnala un abuso


"Abbiamo lavorato su due fronti: la continua ottimizzazione del portafoglio di business esistente e il suo potenziamento per il futuro, in linea con la strategia annunciata": così Claudio Descalzi ha commentato gli importanti traguardi raggiunti da Eni nel corso del 2018.

Claudio Descalzi, AD Eni

Claudio Descalzi: il 2018 di Eni

In seguito all'approvazione dei risultati consolidati dell'esercizio 2018, Eni ha confermato di aver chiuso l'anno con un utile operativo adjusted di 11,24 miliardi: tale risultato rappresenta un raddoppio dell'utile rispetto al 2017. Anche l'utile netto adjusted è quasi raddoppiato rispetto al 2017, salendo a 4,59 miliardi. L'Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi ha confermato che questi risultati derivano da un lavoro importante, che si è svolto su due fronti: "La continua ottimizzazione del portafoglio di business esistente e il suo potenziamento per il futuro, in linea con la strategia annunciata. I risultati, grazie anche al contributo di quanto fatto nel quarto trimestre, sono stati ottimi in entrambi i casi". Il CdA intende proporre all'assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,83 euro per azione (era 0,80 nel 2017), di cui 0,42 distribuiti nel settembre 2018 a titolo di acconto: la proposta avverrà durante la convocazione del 14 maggio 2019. La società guidata da Claudio Descalzi ha ottenuto ottimi risultati anche dal punto di vista della produzione.

Claudio Descalzi commenta i risultati

Sono da record i risultati ottenuti da Eni nel campo della produzione di idrocarburi, che si è attestata attorno a 1,85 milioni di barili di olio equivalente al giorno con un aumento del 2,5% rispetto al 2017 a prezzi costanti. La società ha comunicato che il risultato è stato raggiunto nonostante l'intercorrere di eventi penalizzanti, come la minore domanda di gas in alcuni Paesi (che ha portato al -1% nel corso dell'anno). La crescita del settore è alimentata da oltre 300mila boe/giorno di contributo dai ramp-up dei grandi progetti a elevata marginalità e dai cinque start-up pianificati per il 2018. Nel commentare i risultati di Eni, Claudio Descalzi ha sottolineato che il portafoglio è stato potenziato ulteriormente "in ottica futura: questo rende il nostro portafoglio complessivo ancor meglio bilanciato e resistente alle ciclicità future." L'AD ha precisato che "per quanto concerne il portafoglio esistente, abbiamo raddoppiato il risultato operativo ed il risultato netto in presenza di un prezzo Brent in euro cresciuto solo del 25% rispetto al 2017. La cassa operativa è cresciuta del 35% consentendo, dedotti gli investimenti rimasti sostanzialmente costanti a riprova della disciplina adottata, di coprire l'esborso per dividendi pari a 3 miliardi e di ridurre di importo pressoché uguale il debito netto, sceso a 8,3 miliardi." Claudio Descalzi ha confermato che, sulla base di questi risultati, ha intenzione di proporre al Consiglio di Amministrazione il pagamento di un dividendo pari a 0,83 euro per azione.


Fonte notizia: www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2019-02-15/eni-l-utile-netto-adjusted-sale-459-miliardi-descalzi-un-ottimo-2018-081700.shtml?uuid=ABq46bUB&refresh_ce=1


Claudio Descalzi | Eni |



 

Potrebbe anche interessarti

Il futuro di Eni: il focus dell’AD Claudio Descalzi su piano 2020-2023 e Road Map al 2050


Claudio Descalzi dà inizio al suo terzo mandato alla guida di Eni


Eni, aggiudicato il 20% della Wind Farm più grande al mondo: il commento di Claudio Descalzi


Il mondo dopo il Coronavirus: a Sky Tg24 le riflessioni dell’AD di Eni Claudio Descalzi


Claudio Descalzi, al via il “Progetto Africa”: energia e agricoltura insieme per la sostenibilità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Claudio Descalzi: energia e pace, l’AD di Eni a Matera per la “Festa di Avvenire”

L'idea di Eni è quella di rinunciare a un po' di profitto per creare valore per la comunità: la vision del Gruppo nell'intervento dell'AD Claudio Descalzi."Festa di Avvenire": il messaggio dell'AD di Eni Claudio Descalzi sul valore dell'energia e della sostenibilitàL'energia dà vita al mondo: Claudio Descalzi lo ha sottolineato più volte lo scorso 28 giugno intervenendo alla "Festa di Avvenire" in (continua)

Claudio Descalzi: la presentazione del World Energy Transitions Outlook di IRENA

Il World Energy Transitions Outlook di IRENA ed Eni è dedicato alla transizione energetica: le considerazioni dell'AD Claudio Descalzi alla presentazione a Roma.Claudio Descalzi: IRENA World Energy Transitions Outlook 2022, il focus dell'AD di EniL'AD di Eni Claudio Descalzi è intervenuto lo scorso 9 giugno all'evento di presentazione del rapporto IRENA World Energy Transitions Outlook (WETO 2022) (continua)

Claudio Descalzi: l’intervento dell’AD di Eni, premiato dall’Atlantic Council

"Non c'è futuro economico sostenibile per l'industria senza la transizione": la soddisfazione dell'Amministratore Delegato Claudio Descalzi nel ricevere il prestigioso Distinguished Business Leadership Award dell'Atlantic Council.Claudio Descalzi: transizione energetica, fondamentale sfruttare tutte le tecnologie e soluzioni disponibiliLo scenario attuale ha posto un nuovo e drammatico accento sul (continua)

Claudio Descalzi premiato dall’Atlantic Council: focus sul riconoscimento

L'Amministratore Delegato Claudio Descalzi riceve il prestigioso Distinguished Business Leadership Award dell'Atlantic Council: "Voglio condividerlo con tutte le persone di Eni".Claudio Descalzi: il ruolo straordinario assunto nel settore energeticoL'Atlantic Council premia Claudio Descalzi: l'AD di Eni è il primo italiano ad essere insignito del prestigioso riconoscimento nell'ambito della catego (continua)

Claudio Descalzi: Eni in grado di rispondere alle sfide della contemporaneità, il Piano 2022-2025

Claudio Descalzi lancia il Piano Strategico 2022-2025: le nuove sfide e la risposta immediata di Eni alla crisi attuale innescata dalla guerra in Ucraina.Claudio Descalzi: garantire la sicurezza energetica senza abbandonare la transizione, Eni raccoglie la sfidaL'AD Claudio Descalzi lo ha spiegato chiaramente lo scorso 18 marzo presentando alla comunità finanziaria il nuovo Piano Strategico 2022-2 (continua)