Home > Altro > Innovazione: il ruolo delle tecnologie secondo le Pmi europee

Innovazione: il ruolo delle tecnologie secondo le Pmi europee

articolo pubblicato da: Ricoh Italia | segnala un abuso

Le Pmi riconoscono e comprendono il ruolo delle tecnologie nel portare innovazione, ma molte dovranno rivedere le priorità tenendo conto delle nuove esigenze dei consumatori. A dirlo è una nuova ricerca Ricoh. In quasi tutti i settori la rivoluzione digitale rappresenta il maggior driver per il cambiamento. Alcune aziende sono state completamente trasformate dall’innovazione tecnologica che ha rivoluzionato i processi, mentre i nuovi prodotti rappresentano una sfida. Questo è quanto emerge da una nuova ricerca Ricoh che ha coinvolto 3.300 manager di Pmi di tutta Europa. La tecnologia è diventata il principale elemento di differenziazione per riuscire ad innovare. Il 74% delle Pmi è convinta che la tecnologia favorisca la capacità di innovarsi. Di queste il 46% afferma che un maggiore accesso alle tecnologie digitali aiuterebbe ad essere più innovativi. I manager coinvolti nella ricerca Ricoh hanno sottolineato come le aziende riuscirebbero a migliorare la competitività se le tecnologie venissero utilizzate in modo più pervasivo (aspetto citato dal 59% del campione) e fossero più aggiornate (58%). Investire in nuove tecnologie può davvero fare la differenza. L’innovazione IT può rivoluzionare le attività quotidiane e la metà delle Pmi cita l’accessibilità alle tecnologie al primo posto tra i fattori decisionali fondamentali. Solo il 32% prende in considerazione gli standard di sicurezza, il 30% le competenze del fornitore e solo una piccola percentuale (16%) tiene conto dei requisiti normativi. “Per le aziende che vogliono garantirsi un futuro – commenta David Mills, CEO di Ricoh Europe – gli investimenti in nuove tecnologie sono dunque assolutamente strategici. Il fattore più importante che spinge le Pmi ad affrontare il cambiamento riguarda l’evoluzione delle aspettative dei clienti”. I clienti guidano l’innovazione Dalla ricerca Ricoh è emerso come siano i clienti a stabilire la direzione dell’innovazione. Le aziende si aspettano che il rapporto qualità/prezzo (43%), la varietà di scelta (42%) e la qualità della customer experience (41%) siano le aspettative dei clienti che maggiormente influiscono sulla necessità di innovarsi, anche alla luce del fatto che la richiesta di personalizzazione è sempre più forte in tutti i settori. Affinché l’innovazione riesca davvero a rispondere alle aspettative dei clienti, il 51% utilizzerà le nuove tecnologie per fare in modo che i dipendenti abbiano più tempo per concentrarsi sulle esigenze dei clienti anziché sulla gestione dei processi. Analogamente, il 47% sostiene di tener conto del feedback dei clienti sull’innovazione e il 54% riconosce la necessità di sviluppare relazioni continuative con i propri clienti. Nonostante ciò, lo sviluppo dei prodotti continua ad avvenire a porte chiuse: solo il 32% delle Pmi coinvolge i partner e i clienti nel processo di creazione, mentre questi dovrebbero essere parte integrante del cambiamento.


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Decreto Compensazioni: Pmi Campania, il Presidente Fulvio Campagnuolo scrive al Premier Mario Monti.


Ricerca Ricoh: le Pmi e la sfida dell’innovazione


Innovazione e Pmi: le persone al centro del cambiamento


Ricerca Ricoh: innovazione, un concetto poliedrico per le Pmi europee


Perché le Pmi dovrebbero puntare all’innovazione


Identikit delle Pmi che crescono al ritmo dell’innovazione


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Ricoh Italia partner della mostra “Bell’Italia 400. Il valore della bellezza”

 Ricoh Italia è un’azienda molto attenta a iniziative ed eventi che contribuiscono a valorizzare il patrimonio culturale e artistico del nostro Paese. Si spiega così la partnership con Cairo Editore per la realizzazione della mostra Bell’Italia 400. Il valore della bellezza. L’esposizione si colloca nell’ambito del programma di Bookcity 2019 e si svolge p (continua)

Dispositivi multifunzione intelligenti: Ricoh si aggiudica il premio BLI PaceSetter per la semplicità di utilizzo

 Dispositivi multifunzione intelligenti: Ricoh si aggiudica il premio BLI PaceSetter per la semplicità di utilizzo
 Ricoh ha ottenuto questo riconoscimento da parte di Keypoint Intelligence - Buyers Lab grazie ai multifunzione A4 per gruppi di lavoro di medie dimensioni che introducono nelle aziende un nuovo modo di lavorare.    Keypoint Intelligence - Buyers Lab, organizzazione indipendente che valuta le soluzioni hardware e software per il document imaging, ha assegnato a Ricoh il premio Eas (continua)

Ricerca Ricoh: le medie imprese divise tra ambizioni e ostacoli da superare

Le aziende di medie dimensioni, motore dell’economia europea, soffrono della “sindrome del figlio di mezzo” se paragonate alle start-up e alle grandi aziende. Questo è quanto emerge da uno studio Ricoh.  Le aziende europee di medie dimensioni si trovano a fronteggiare sfide molto simili, a prescindere dal Paese e dal settore merceologico in cui operano. Mentre la mag (continua)

Real Transformation: Ricoh Italia al Dell Technologies Forum 2019

Real Transformation: Ricoh Italia al Dell Technologies Forum 2019
 Ricoh Italia sarà presente all’evento annuale organizzato da Dell Technologies in qualità di Gold Sponsor per parlare delle opportunità della trasformazione digitale per le aziende. L’appuntamento è per il 12 novembre 2019 presso il Centro Congressi Stella Polare di Rho (Milano).  Torna anche quest’anno il Dell Technologies Forum, un appunt (continua)

I dipendenti sono ottimisti nei confronti del futuro digitale

Con l’introduzione negli uffici di nuove tecnologie si prevede un netto cambiamento del modo in cui lavoriamo e della tipologia di attività che svolgiamo. Cosa ne pensano i dipendenti europei? Ricoh ha condotto una ricerca per scoprirlo. I dipendenti di tutta Europa sono molto ottimisti nei confronti della digitalizzazione del posto di lavoro. Questo è quanto emerge da una nuo (continua)