Home > News > “La via della Felicità” la barriera al degrado sociale

“La via della Felicità” la barriera al degrado sociale

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

“La via della Felicità” la barriera al degrado sociale

 


 

Non sfugge a nessuno il degrado personale, sociale e ambientale che la società sta attraversando negli ultimi decenni. La spirale discendente iniziata negli anni ’70, con l’aumento del consumo di droghe, traffici di esseri umani e altri traffici illeciti di ogni genere, dalla pornografia alla pedofilia, agli organi umani, non accenna a invertire la rotta. Una realtà che sta conducendo la parte della società sana ad una sorta di rassegnazione, quasi di assuefazione ad uno status che nessuno vorrebbe ma che in troppi stanno subendo.

        Non è così per i volontari della Fondazione “la Via della Felicità” che non ci stanno ad osservare il generale declino di valori, consapevoli anche che non agire per cambiare le cose equivale ad essere corresponsabili della situazione.

        “Non devi fare altro che mettere in circolazione La Via della Felicità nella società. Come un mite olio che si espande nel mare infuriato, la calma si diffonderà dappertutto” scrive nell’ultima pagina del libro l’autore L. Ron Hubbard. Parole che si sono rivelate sempre veritiere ovunque siano stati distribuiti i libretti in grandi quantità e gli stessi siano passati di mano tra gli amici e famigliari, ripristinando relazioni interrotte da anni e mettendo calma nella società.

        L’impegno dei volontari della Fondazione e della Chiesa di Scientology prosegue, quindi, nelle attività commerciali di via Garibaldi a Cagliari, sicuri che l’osservanza dei 21 precetti contenuti nel libretto contribuiscano a ripristinare il rispetto di sé e la calma nella società.

Info: www.laviadellafelicita.it

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LA VIA DELLA FELICITA DISTRIBUITA PER UN NEPAL SEMPRE PIU' PROSPERO


ANNO NUOVO, VIA NUOVA


INIZIARE IL NUOVO ANNO SULLA STRADA DELLA FELICITA’


La via della felicità al Carnevale di Cento


Fanno il "Tam tam" per aiutare i volontari de La Via della Felicità.


DARE UN BUON ESEMPIO DI SENSO CIVICO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il messaggio de “La Via della Felicità” divulgato nelle strade e negozi di Sanluri.

Il messaggio de “La Via della Felicità” divulgato nelle strade e negozi di Sanluri.
  "Non devi fare altro che mettere in circolazione La Via della Felicità nella società. Come mite olio che si espande nel mare infuriato, la calma si diffonderà dappertutto". Queste parole scritte dall'autore L. Ron Hubbard sono contenute nell'ultima pagina del libretto "La Via della Felicità – guida basata sul buon senso per una vita miglio (continua)

Lavorare in direzione del futuro promuovendo i DIRITTI UMANI nelle scuole.

Lavorare in direzione del futuro promuovendo i DIRITTI UMANI nelle scuole.
  I volontari di Gioventù per i Diritti Umani distribuiscono centinaia di libretti informativi prima delle lezioni nell’Istituto “De Sanctis – Deledda” di via Sulis a Cagliari.          Ancora centinaia di libretti “Che cosa sono i Diritti Umani?” nelle mani dei ragazzi delle scuole medie, distribuiti p (continua)

Non esiste Pace senza Diritti Umani

Non esiste Pace senza Diritti Umani
I libretti con gli articoli della Dichiarazione Universale saranno distribuiti a Cagliari e Olbia         Continuano le iniziative in diverse località della Sardegna, dei volontari di Uniti per i Diritti Umani, impegnati da anni nella diffusione degli articoli contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Questa settimana saranno impeg (continua)

Tutti contro la droga per salvare le nuove generazioni.

Tutti contro la droga per salvare le nuove generazioni.
      Cagliari, Sassari, Nuoro, Porto Torres e Olbia le città interessate alle iniziative dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga           Quando noi adulti pensiamo al futuro delle nuove generazioni, sia che lo facciamo nel ruolo di genitori, nonni, educatori, amministratori pubblici, o da qualsiasi al (continua)

Contrastare la cultura dello sballo per risanare una società intossicata

Contrastare la cultura dello sballo per risanare una società intossicata
Il messaggio dello sballo cammina subdolo appoggiato da alcuni media, dalla pubblicità di prodotti alcolici e super alcolici, film e telefilm con scene in cui l’invito a farsi la canna per “calmarsi” fa passare un messaggio fuorviante e pericoloso, soprattutto se a farlo sono gli attori protagonisti di fama internazionale con una forte influenza sul pubblico. A guard (continua)