Home > Eventi e Fiere > Motor For Peace al Roma Motodays

Motor For Peace al Roma Motodays

articolo pubblicato da: webtvstudios | segnala un abuso

Motor For Peace al Roma Motodays

IL Salone della Moto in Fiera Roma ‘undicesima  edizione di Motodays, il Salone della Moto che si svolgerà dal 7 al 10 marzo in Fiera Roma Video

 

MotoForPeace è una Onlus costituita da appartenenti al Corpo della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e altre Polizie europee, nata nel 2001 con l’obiettivo di partecipare alla realizzazione di progetti di sviluppo locali (www.motoforpeace.it)

 

attraverso la sensibilizzazione della società civile e la raccolta di fondi necessari all’attuazione di questi programmi, cercando di diffondere la conoscenza delle diverse culture delle popolazioni del mondo e dei loro bisogni attraverso spedizioni motociclistiche che hanno toccato diversi paesi in via di sviluppo o colpiti da guerre e devastazione in Europa, ASIA, Medio Oriente, Africa e America Latina.

I progetti della Onlus MotoForPeace sono stati patrocinati dalle maggiori Istituzioni: il Sig. Presidente della Repubblica ha assegnato a MotoForPeace 8 medaglie come Suo premio di rappresentanza per altrettante missioni realizzate. Le missioni vengono studiate e realizzate direttamente dai membri del team.

Utilizziamo i nostri fondi personali per portare a termine i progetti, con sostegno da parte di alcuni sponsor (per la maggiore sponsor tecnici) e spendiamo le nostre ferie per poterci allontanare dal nostro lavoro. All’interno del gruppo ci sono meccanici, validi autisti, fotografi e video operatori. Siamo completamente autosufficienti per il vitto (cucina mobile e cibo a seguito), per le automotoriparazioni (officina al seguito), discreto equipaggiamento di pronto soccorso e tutto quello che occorre per stare lontani da casa due mesi. Dormiamo dove capita, spesso ospiti in caserme, palestre, centri religiosi. Solo quando non esistono alternative scegliamo un hotel, naturalmente il più supereconomico.

Da soli studiamo i percorsi e con la rete di conoscenze acquisite negli anni riusciamo quasi sempre a trovare l’alternativa migliore. È un viaggio vero fatto da persone vere. Non abbiamo spazi per chi si unisce al nostro gruppo con la speranza di fare una vacanza. Se possibile cerchiamo di curare anche l’aspetto turistico, ma questo viene sempre dopo avere assolto gli impegni. In tutte le capitali dei paesi attraversati Interpol organizza dei meeting con i responsabili della società civile e militare a cui esponiamo il nostro progetto (con filmati video soprattutto). Grande accoglienza dalle comunità italiane all’estero, ma grande rispetto e solidarietà dai colleghi (interessati dal nostro itinerario) che ci supportano e coadiuvano in ogni necessità. Anche la popolazione, lungo la strada, ci accoglie con enormi sorrisi, e riceviamo sempre di più da chi ha meno. Una esperienza unica.

  • ⎫ 2000 e 2001 Roma Caponord Roma e Pasqua nei Balcani: missioni effettuate in collaborazione con altro Motoclub”. 
  • ⎫ 2002 Roma/Pechino: promossa una raccolta fondi a favore di ASIA Onlus per sostenere una piccola clinica di medicina tibetana. 15.000 km da Roma fino a Pechino, una impresa unica ed irripetibile. 
  • ⎫ 2004 Un Ponte per l’Africa: garantire il diritto all’istruzione delle bambine e ragazze prevenendo il fenomeno delle “petites bonnes”. Raccolta di fondi necessari per la ristrutturazione e l’equipaggiamento di un convitto scolastico per ospitare 25 bambine nella località di Boumia, in Marocco. Circa 10.000 km attraverso i Paesi del Magrebh. 
  • ⎫ 2005 “Caminando por la vida” Missione a Tangeri: unitamente all’IPA “International Police Association” della Catalogna – è stato donato materiale ospedaliero e medicinali alla Ong “Association Al Boughaz”. 5.000 km percorsi attraverso Francia, Spagna e Marocco. 
  • ⎫ 2005 Tour delle Province italiane: il giro delle province italiane è stato rivolto ad alcune Associazioni di disabili che nel mese di giugno hanno organizzato manifestazioni sportive dislocate sul territorio italiano. MotoForPeace ha così voluto dimostrare la sua solidarietà, partecipazione, unità d’intenti e condivisione affinché la nostra società abbia una visione che vada verso la cultura del “Per Tutti”. 3000 km percorsi da Trapani ad Aosta. 
  • ⎫ 2006 Missione di Pace in Medio Oriente: consegna di due ambulanze, materiale ospedaliero sanitario ed altre attrezzature alle autorità libanesi ed alla comunità dei bambini palestinesi presenti nei campi profughi di Sabra e Chatila e di Dalal Al Moghrabi KG in Burj El-Barajneh di Beirut. 
  • ⎫ 2007 Sudamericando: il progetto si inserisce nelle azioni della Ong Cospe, finanziando 4 centri di attenzione integrale per bambini in scuole pubbliche. In moto sulla Panamericana attraversando Venezuela, Colombia, Ecuador, Perù, Bolivia, Cile ed Argentina per un totale di 16.000 km. 
  • ⎫ 2009 Africa nel Cuore: apporto economico, materiale logistico e sanitario all’organizzazione spagnola Selva Camerun che opera a Bakou – Camerun. Circa 8.000 km da Douala a Dakar percorrendo piste disagevoli con temperature impossibili. 
  • ⎫ 2010 Africa Sedicimila: sostegno ad un progetto avviato da “COOPI” (Cooperazione Internazionale) nel 2007 e volto a migliorare le condizioni di vita delle donne e dei bambini in Etiopia nella Woreda di Belojeganfoy, Una fantastica avventura da Tunisi a Città del Capo, 17.000 km tra deserti e paesaggi lunari attraversando la Tunisia, Libia, Egitto, Sudan, Etiopia, Kenya, Tanzania, Mozambico, Malawi e Sud Africa.
  • ⎫ 2011 Red Crossing China: lo scopo del tour è stato quello di effettuare una raccolta fondi, in collaborazione con Benelli QJ, in benevolenza della China Charity Foundation che opera a favore delle vittime del disastroso terremoto che nel 2008 ha colpito la regione del Sichuan. 10.000 km nel cuore dell’antica Cina. 
  • ⎫ 2012 Syrian Sirens from MotoForPeace: la missione ha previsto la donazione di tre ambulanze con materiale sanitario e didattico all’Ordine Carmelitano di Madre Maria Agnes della Croce che, dal suo monastero situato a San Giacomo a Qara – 95 Km a nord est di Damasco, raccoglie profughi e bisognosi e cerca, da vera religiosa carmelitana, di difendere la realtà dei fatti, la Religione cattolica e la pace interna, che regnava in Syria anche tra musulmani e cristiani. 6.000 km tra Oriente ed Occidente.
  • ⎫ 2014 a favore dei medici del Nepal: donate 10 motociclette ai medici di un distretto sanitario nei pressi di Kathmandu, Kavre, per poter effettuare visite domiciliari e pronto soccorso anche nei villaggi più remoti. 14.000 km tra Occidente ed Oriente attraverso i meravigliosi e sconfinati paesaggi del Kazakhstan, Xinjiang e Tibet dove le condizioni meteorologiche e gli altissimi altipiani, che quasi toccavano il cielo, hanno messo a dura prova il team di MfP.
  • ⎫ 2016 Las Misiones di MotoForPeace: raccolti fondi a favore di un orfanatrofio in Bolivia, sovvenzionati cinque centri medici in 5 distretti dell’Honduras a favore dei bambini di strada. 13.000 km da Panama a New York, toccando le città di Toronto ed Ottawa. Il team è stato sottoposto a dura prova in particolare nelle regioni del centro America. Coinvolgimento eccezionale delle polizie dei paesi attraversati.

La figura del missionario è spesso  l’unica  fonte di speranza per i popoli bisognosi che abitano nei Paesi in via di sviluppo. Il loro  lavoro quotidiano e pacato, svolto con fede, responsabilità e abnegazione, passa troppo spesso sotto silenzio. Con questo progetto intendiamo supportare l’impegno dei cattolici in Sudamerica visitando le comunità in cui operano, per dare un volto a tutti quei religiosi che le animano e le fanno vivere: una missione in linea con lo spirito di MotoForPeace che, oltre ad infondere solidarietà ed amicizia, intende contribuire al benessere dei più deboli portando loro un contributo tangibile.

Il nostro impegno è rivolto alle persone più disagiate delle comunità che visitiamo, spesso ai bambini. In particolare cerchiamo di contribuire allo sviluppo di progetti tesi a rendere più efficace la fruizione della vita scolastica e a garantire più efficienti servizi medico-sanitari

L’area del nostro intervento coinvolge le popolazioni che abitano zone remote e villaggi rurali nel sud del continente americano dove l’impegno dei missionari cattolici si confronta con realtà afflitte da povertà, scarsità di risorse e instabilità sociale. L’itinerario previsto ci porterà in Perù, Bolivia, Paraguay, Argentina e Cile, per un totale di circa 14.000 km.

Il progetto è realizzato con la collaborazione del Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale del Vaticano e con il Dipartimento della P.S..

La Onlus MotoForPeace è composta da personale della Polizia di Stato Italiana, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza ed altre Polizie Europee.

CON LE INTERVISTE DI PAULINA GIERMASINSKA

Con Le riprese dalle telecamere della ” Web Tv Studios di Roma” con le interviste Paulina Giermasinska ci potrete seguire sui nostri social e sul sito www.webtvstudios.it

 

africa | America latina | ASIA | carabinieri | europa | Medio Oriente | Motor For Peace | Paulina Giermasinska | polizia | Polizie europee | TV | webtvstudios |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Roma Motodays dal 8 Dall 11 Marzo Fiera di Roma - ROMAVIDEOEVENTI


Roma Motodays con Full Team


Leasys al Motor Show di Bologna e al Fleet Europe Summit di Estoril.


La nuova App ideata in esclusiva da K BRAND per il Motor Show


BricoBravo ingrana la marcia e partecipa al Motodays, dall’8 all’11 marzo a Fiera di Roma


DRIVE IN il nuovo padiglione anni ’50 del Motor Show


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Rieti: 25° Motoraduno Guzzisti Sabini Santuario di Vescovio – Comune di Torri in Sabina

Rieti: 25° Motoraduno Guzzisti Sabini Santuario di Vescovio – Comune di Torri in Sabina
 Il 4 agosto 2019 si è svolto nella meravigliosa cornice del santuario di Vescovio il Raduno Moto Guzzi #guzzistisabini #webtvstudios Memorial “Alessio e Massimo”. Gli appassionati sono giunti da varie zone del Lazio per incontrarsi e mostrare questi splendidi veicoli, che in perfetto assetto, lucidi e ben tenuti, hanno fatto mostra di sé.  Le iscrizioni si so (continua)

Casperia: L’altra sagra km Zero dal 8 – 9 – 10 Agosto !!!

Casperia: L’altra sagra km Zero dal 8 – 9 – 10 Agosto !!!
  L'Altra Sagra a km0:  terza edizione della Sagra gastronomica nel rispetto della tradizione  caratterizzata dall'uso esclusivo di prodotto locale di qualità. Nata tre anni fa dalla collaborazione fra l'Amministrazione Comunale,  la Proloco, e alcune delle aziende Agricole presenti sul territorio di Casperia e zone limitrofe, (tra cui anche L'Azienda (continua)

Roma Polizia di Stato: Consegnate 30 Land Rover Discovery La Partnership Trentennale

Roma Polizia di Stato: Consegnate 30 Land Rover Discovery La Partnership Trentennale
 Questa mattina, il Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli, ha ricevuto Daniele Maver, presidente della casa automobilistica Jaguar Land Rover Italia, per una stretta di mano che ha suggellato la trentennale esperienza di partnership commerciale   A seguire, al Museo delle Auto della Polizia di Stato, si è tenuta la cerimonia di consegna della Land Rover Discovery, l&rsqu (continua)

Torri in Sabina: Torna a Rivivere le Antiche Tradizioni

Torri in Sabina: Torna a Rivivere le Antiche Tradizioni
 Torri torna a rivivere (e riscoprire le antiche tradizioni torresi) è una festa nata 24 anni fa con lo scopo di valorizzare tutto ciò che appartiene al passato dei nostri luoghi e che costituisce la base del nostro vivere quotidiano dal punto di vista culturale, sociale, musicale e gastronomico Video  Questa manifestazione si è svolta sabato 6 luglio 2019 ed ha vis (continua)

Torri in Sabina: Torna a Rivivere

Torri in Sabina: Torna a Rivivere
 Dal 1995 nel periodo a cavallo tra giugno e luglio nel comune di Torri in Sabina, conosciuto nel mondo per il celebre Santuario di Vescovio, si svolge “TORna a RIvivere”   La festa organizzata dalla Pro Loco locale con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Torri in Sabina è tra le migliori occasioni per scoprire la Bassa Sabin (continua)