Home > Scuola e Università > SCUOLA: concorso nazionale per studenti (#GiovaniNarratori)

SCUOLA: concorso nazionale per studenti (#GiovaniNarratori)

scritto da: Comunicati2013 | segnala un abuso

SCUOLA: concorso nazionale per studenti (#GiovaniNarratori)


 Una grande mobilitazione, dal 19 al 22 marzo, per raccontare un’Italia accogliente, multietnica e solidale

Ogni anno la Campagna Globale per l'Educazione organizza la Global Action Week (GAW) durante la quale migliaia di organizzazioni, associazioni, rappresentanti istituzionali e della società civile vengono coinvolti in eventi di sensibilizzazione e mobilitazione sociale. La Global Action Week viene organizzata in corrispondenza dell'anniversario del Forum Mondiale sull'Educazione che si è svolto a Dakar nel 2000

Giovani: nuovi narratori e attori della cooperazione allo sviluppo”: saranno loro i protagonisti dell’iniziativa nazionale promossa dalla Campagna Globale per l’Educazione (GCE Italia) che si terrà dal 19 al 22 marzo in 69 province italiane.

Finanziata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e promossa da 40 organizzazioni della società civile italiana, l’iniziativa si colloca all’interno di un progetto che si pone l’obiettivo di aumentare nei giovani la conoscenza sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite creando un maggior consenso sul ruolo e sull’importanza della cooperazione allo sviluppo per la risoluzione delle grandi questioni globali del nostro tempo, tra le quali, nello specifico, quelle connesse al fenomeno migratorio. Giovani da tutta Italia si renderanno protagonisti di una diversa narrazione del tema migratorio, una narrazione capace di documentare e raccontare storie positive di accoglienza e integrazione che quotidianamente vivono nelle proprie città.

Nell’attuale dibattito politico e mediatico particolarmente acceso sul tema migratorio, diamo ai giovani l’opportunità di offrire all’opinione pubblica una contro-narrazione che metta in luce la ricchezza che si cela dietro a società che sanno accogliere e aprirsi ad altre culture, riconoscendo le cause profonde che sono  alla base dei flussi migratori, valorizzando la presenza dei migranti nel nostro Paese e rafforzando le azioni di cooperazione internazionale con le comunità di origine nei Paesi di provenienza” ha dichiarato Emanuele Russo, coordinatore di GCE Italia.

La mobilitazione si rivolge, su scala nazionale, a scuole secondarie di primo e secondo grado, e a gruppi e associazioni giovanili attivi sui territori locali. I giovani realizzeranno iniziative di sensibilizzazione documentandole con prodotti video e/o fotografici che saranno pubblicati sul sito https://www.gceitalia.org/gawe-2019
Sui social network durante tutta la settimana si sta accendendo il dibattito sul tema con #giovaninarratori, condividendo quanto realizzato nei tanti territori che aderiranno alla mobilitazione.
Alla fine della settimana di mobilitazione, una giuria composta da un rappresentante dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, da un accademico esperto sui temi dell’educazione alla cittadinanza globale e da un giornalista, selezionerà, sulla base di criteri di originalità, pertinenza al tema ed efficacia comunicativa, le tre migliori iniziative realizzate.

I promotori dell'iniziativa: la coalizione GCE nasce a livello internazionale nel 2002 come un movimento composto da associazioni della società civile, educatori, insegnanti, ONG e sindacati capaci di mobilitare idee e risorse, e fare pressione sulla comunità internazionale e sui governi affinché si impegnino per il raggiungimento degli obiettivi dell'Education for All.
Le associazioni aderenti alla GCE e/o partner del progetto: Oxfam Italia (coordinatore progetto); CIFA Onlus (coordinatore GCE); Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini; AOI - Associazione delle Organizzazioni Italiane di solidarietà e cooperazione internazionale; ARCS Arci Culture Solidali Altri Partner; Associazione di Tecnici per la Solidarietà e Cooperazione Internazionale - RE.TE.; ASSOCIAZIONE LEO ONLUS ONG; CBM ITALIA ONLUS; Children in Crisis; CISL Scuola; Centro di Volontariato Internazionale – CeVI; Centro per la Cooperazione Internazionale – CCI; Centro Sviluppo Terzo Mondo Onlus – Cesvitem; CISS - Cooperazione Internazionale Sud Sud; CReA onlus Centro Ricerche e Attività; Differenza Donna, Associazione di donne contro la violenza alle donne; Ente Nazionale dei Giuseppini del Murialdo (ENGIM); Equo Garantito – Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale; FELCOS Umbria - Fondo di Enti Locali per la Cooperazione decentrata e lo Sviluppo umano sostenibile; Fondazione Mondinsieme del Comune di Reggio Emilia; Forum Permanente per il Sostegno a Distanza Onlus – ForumSaD Onlus; Gruppo Missioni Africa – Onlus – GMA; Helpcode; Incontro fra i Popoli – IFP; International Research Centre on Global Citizenship Education (IRC-GloCEd) – Università di Bologna; Istituto Cooperazione Economica Internazionale (ICEI); Istituto Pace Sviluppo Innovazione ACLI – IPSIA; JANUAFORUM; Legambiente Onlus; Magis; Mani Tese; Movimento per l’Autosviluppo, l’Interscambio e la Solidarietà; Plan International Italia; Progetto Domani: Cultura e Solidarietà- PRO.DO.C.S.; Save the Children Italia; Servizio Civile Internazionale (SCI Italia); Sightsavers International Italia; V.I.M. Volontari Italiani per il Madagascar Onlus; VIS - Volontariato internazionale per lo sviluppo; WeWorld Onlus.
Emanuele Russo: 346-3694915


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Concorso fotografico Packlick Mem. G. Meana: premiate la sostenibilità e la creatività fotografica


Ecco le finaliste campane a Miss Italia 2019


In scadenza la Quarta Edizione del Concorso nazionale Letterario Oubliette 04


Quarta edizione del Concorso Letterario Nazionale Oubliette 04


I Corsi della Scuola del Festival del Verde e del Paesaggio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Diagnosticare i tumori con un soffio, arriva "Inside the Breath"

Diagnosticare i tumori con un soffio, arriva
 Diagnosticare il cancro con un respiro. Adesso si può, grazie ai finanziamenti regionali per la ricerca e alla collaborazione tra un gruppo di aziende pugliesi e l’Ateneo di Bari.   Grande interesse ha suscitato la conferenza stampa, tenutasi nella sala consiglio dell’Università degli Studi di Bari, per la presentazione di "Inside the Breath", proge (continua)

Acceleratore lineare a Lecce. S'attende la risposta dalla Regione

Acceleratore lineare a Lecce. S'attende la risposta dalla Regione
 L'11 luglio scorso l'Istituto Calabrese – prevenzione, diagnosi, cura e ricerca clinica S.r.l. ha protocollato presso la Regione Puglia, l'ASL Lecce e il Comune di Lecce, una richiesta di autorizzazione all'acquisto e installazione di un acceleratore lineare per la cura dei tumori.  Solo il Comune ha risposto positivamente a tale richiesta, mentre tutto tace sul fronte Regione (continua)

Fiusis, case study unico in Europa

 A Calimera le università di tutto il mondo studiano il sistema di produzione di energia innovativo, sostenibile e a filiera cortissima ideato nel Salento. Istanbul (Turchia), Buenos Aires (Argentina), Santiago (Cile), Stoccolma (Svezia) e da ultimo, pochi giorni fa, una ventina di studenti provenienti dall'Università di Foggia, dalla National Technical University di Atene, d (continua)

Banca Popolare Pugliese: nel nome di Giorgio Primiceri

Banca Popolare Pugliese: nel nome di Giorgio Primiceri
 E' stata presentata oggi a Lecce, presso la storica sede della Banca Popolare Pugliese di via XXV Luglio, la Fondazione Banca Popolare Pugliese “Giorgio Primiceri” – Onlus. La Fondazione è stata costituita lo scorso 17 settembre con l'obiettivo di promuovere la raccolta di fondi da veicolare in iniziative di solidarietà, assistenza sanitari (continua)

Sii Saggio, Guida Sicuro” Fa tappa a Napoli il progetto di educazione stradale rivolto alle scuole

Sii Saggio, Guida Sicuro” Fa tappa a Napoli il progetto di educazione stradale rivolto alle scuole
Napoli, 22 ottobre 2013 - “Sii Saggio, Guida Sicuro”, il road show promosso e organizzato dell’Associazione Meridiani per sensibilizzare e formare i giovanissimi della regione Campania sul tema della sicurezza stradale, sbarca a Napoli. Oltre duecento studenti delle scuole medie e superiori hanno partecipato questa mattina a una lezione “speciale”. In cattedra, infatt (continua)