Home > Musica > TIGER DEK “DIPENDENZA INFINITA” è la surreale storia d’amore del “cant-attore” misterioso

TIGER DEK “DIPENDENZA INFINITA” è la surreale storia d’amore del “cant-attore” misterioso

articolo pubblicato da: laltoparlante3 | segnala un abuso

  TIGER DEK “DIPENDENZA INFINITA” è la surreale storia d’amore del “cant-attore” misterioso

Il brano pop-dance lancia una riflessione su Gorizia, città natale del “supereroe musicale”.


“Dipendenza Infinita” è il terzo singolo del “cant-attore” Tiger Dek, dopo il brano di esordio “Noi andiamo in Cina” e “Vita d’Altri”.


«A volte nella vita c’è una sola persona con cui ci si sente davvero in sintonia, anche se spesso ci scontriamo, l’unica che non si può assolutamente perdere e che sembra dare un senso alla propria esistenza. Questo è Dipendenza Infinita. Ma rappresenta anche metaforicamente la sofferta e controversa riflessione identitaria di Gorizia (città natale di Tiger Dek) con se stessa, le proprie radici, la propria storia». Tiger Dek


Da un punto di vista musicale, dalle sonorità elettroniche dei primi brani dance ci si è ora spostati verso una pop/dance, con arrangiamenti più elaborati e l’utilizzo non solo di elettronica, ma anche di strumenti reali (batteria, basso, fiati) che interagiscono con i synth.


Il videoclip di “Dipendenza Infinita” è girato principalmente tra le strade di Gorizia (anche se ci sono riferimenti a Bologna, città cara a Tiger Dek che ama visceralmente la schiettezza del rock emiliano) e la scena conclusiva si svolge emblematicamente nella storica piazza della Transalpina, che fino a un recente passato era letteralmente divisa a metà dal confine italo-sloveno. Luogo simbolo delle vicende storiche che hanno visto la città di Gorizia patire gli esiti della seconda guerra mondiale e le cui ferite non sono ancora completamente rimarginate.


https://youtu.be/-g7OCd9PYYE


Tiger Dek con le sue canzoni si fa portavoce delle ansietà e dei timori più profondi di queste terre di confine e ha scelto il medium della musica e delle immagini video come canali privilegiati di un discorso molto più ampio di quanto possa apparire a prima vista, soprattutto se si etichetta frettolosamente come “trash” cioè che è una surreale creazione artistica condotta sul filo del rasoio esistenziale.


Autoproduzione

Radio date: 22 febbraio 2019

BIO


Tiger Dek è un “cavaliere misterioso che veglia sulla città di Gorizia”…è qualunque persona che scelga di togliersi la maschera dell’ipocrisia.

Tiger Dek è stato selezionato per il live tour di Sanremo Rock, tappa del Friuli Venezia Giulia. Per l’occasione con una rock band ha creato la versione rock di “Noi andiamo in Cina”, che sarà eseguita live in anteprima durante la serata friulana.


Contatti e social


Spotify pagina artista

https://open.spotify.com/artist/7exkTJaZW4Mzq0sowuyUkS


Pagina Facebook Tiger Dek

https://www.facebook.com/Tiger-Dek-137773793559470/


Gruppo Facebook Tiger Dek LifeStyle

www.facebook.com/groups/1626463657421646/?ref=group_header


Instagram: tiger.dek

www.instagram.com/tiger.dek/


Sito web Tiger Dek

www.tigerdek.it


Canale Youtube Tiger Dek

www.youtube.com/user/chicco527

musica | pop | singolo | promo | radio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Tiger Dek in radio e nei digital store con il nuovo singolo “Uomo tana”


Tiger Dek al primo posto nella classifica internazionale EuroIndie Music Chart


Tiger Dek in live a "Open your music 2019"


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


Romanzo di formazione e favola moderna: Tiger Blues di Jimi B. Jones (Watson Edizioni)


Psicologa Roma : Le Dipendenze


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Serena “Colpevole” è il singolo di conferma della giovane youtuber vicentina

Serena “Colpevole” è il singolo di conferma della giovane youtuber vicentina
 “Un invito ad essere se stessi senza mai accettare nessun compromesso evitando di indossare delle maschere per la paura di non essere come gli altri ci vorrebbero”. Dopo il primo singolo intitolato “come il Titanic”, la giovane youtuber vicentina pubblica il suo secondo inedito “Colpevole”.  Ci racconta la giovane cantante: «Colpevole &egrav (continua)

Pia Tuccitto “E…” l'autrice del brano di Vasco Rossi incide la versione originale di una delle più belle canzoni d’amore di sempre

Pia Tuccitto  “E…”  l'autrice del brano di Vasco Rossi incide la versione originale di una delle più belle canzoni d’amore di sempre
Era il 2004 quando Vasco Rossi, inserendola nell’album Buoni o cattivi l’ha fatta entrare nell’olimpo delle canzoni più belle della musica italiana, e la definì “...una carezza”. Ora però è la sua autrice Pia Tuccitto ad incidere la sua versione. Il brano è contenuto in “Romantica io”, il disco in uscita il prossimo 31 (continua)

I problemi di Gibbo #Buonumore: dopo “come tu mi vuoi”, arriva il secondo singolo del duo reggiano che anticipa l’album in uscita a fine gennaio 2020

  L’incontro tra sintetizzatori e chitarre acustiche segna l’avvento di un nuovo percorso sonoro volto alla sperimentazione di nuovi territori musicali.    «È difficile a volte girare completamente pagina, e nonostante le cose non siano andate come avremmo voluto, nonostante tutte le cose che ancora rimangono sospese, alla fine quello che conta veramente (continua)

Roby Cantafio “Wally” è il brano che omaggia lo speciale rapporto che può instaurarsi fra esseri umani e animali

Roby Cantafio “Wally” è il brano che omaggia lo speciale rapporto che può instaurarsi fra esseri umani e animali
Partendo dal racconto di una storia personale, il rocker svela un lato intimo della propria sfera privata ed artistica e invita all’adozione degli animali che più ne hanno bisogno scagliandosi contro l’abbandono. Il brano “Wally” nasce a seguito della scomparsa dell’amatissimo boxer dell’artista, Roby Cantafio.  La canzone narra del rapport (continua)

Berlino84 “Sotto la pioggia” è il singolo indie-pop del cantautore avellinese nato a basilea

Berlino84 “Sotto la pioggia” è il singolo indie-pop del cantautore avellinese nato a basilea
  Nel brano si colgono influenze indie/pop del momento, sfumature del passato condensate in suoni acustici e synth analogici ad effetto retrò.  «HO SUONATO IN UN CESSO, SU DI UN PALCO, NEI LOCALI, AL CENTRO COMMERCIALE, IN STAZIONE, IN AEREOPORTO, ALLA CENA AZIENDALE, NELLE RADIO LOCALI, IN MACCHINA E IN QUALSIASI ALTRO POSTO DOVE HO TROVATO UN PIANOFORTE O UNA CHITARRA. (continua)