Home > Libri > Sonobox: Federico Motta Editore lancia gli audiolibri

Sonobox: Federico Motta Editore lancia gli audiolibri

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Federico Motta Editore si distingue per la costante attenzione ai progressi tecnologici e per il lancio di prodotti innovativi, funzionali all'apprendimento. Negli anni '80, infatti, ha introdotto il Sonobox, uno strumento speciale che, se applicato su alcune pagine rilegate in plastica dei volumi di Storia Contemporanea, ne permetteva la riproduzione audio.

Federico Motta Editore

Federico Motta Editore: Premio Letterario dell'Innovazione per il Sonobox

I volumi di Storia Contemporanea costituiscono una delle più grandi opere pubblicate da Federico Motta Editore. L'ultima edizione stampata risale ai primi anni del nuovo millennio ed è composta da sette volumi. Il primo è dedicato agli avvenimenti dal 1900 al 1939, gli altri sei, invece, coprono gli altri decenni. Ogni tomo è suddiviso in tre parti: "Tendenze", "Cronologie" e "Stati del mondo". La prima sezione approfondisce i trend politici e socio-culturali, la seconda è la pura narrazione dei fatti del decennio oggetto di analisi e l'ultima, focalizzata sull'assetto territoriale, fornisce una panoramica precisa della situazione geografica. Da sempre contraddistinta per il profondo interesse per la tecnologia, negli anni '80 Federico Motta Editore ha lanciato un nuovo dispositivo multimediale: il Sonobox. Questo piccolo strumento, se applicato su alcune pagine rilegate in plastica, all'interno di cinque di questi volumi, consentiva la riproduzione audio fino ad un tempo massimo di circa dodici ore. La Casa Editrice si è aggiudicata il Premio Letterario dell'Innovazione come riconoscimento per la costante attenzione in questo ambito.

Federico Motta Editore: la storia della Casa Editrice

Comparsa per la prima volta nel 1929 con il nome di "Cliché Motta", Federico Motta Editore si costituisce come una ditta specializzata nella riproduzione fotomeccanica. Nel 1954 avvia la prima rete di vendita diretta che mira a raggiungere in maniera innovativa il target di riferimento, costituito da nuclei familiari. I settori in cui è specializzata sono: le collane d'arte e architettura, le riviste di moda, le Enciclopedie e l'editoria per i giovani. Il valore aggiunto, nonché punto di forza, di Federico Motta Editore è rappresentato dalla costante spinta all'innovazione: a tal proposito, ha integrato gran parte delle proprie opere con contenuti multimediali, lanciando inoltre CD-ROM, Videocassette e il Sonobox, grazie al quale si è aggiudicata il Premio Letterario dell'Innovazione. Con l'avvento del web, ha avviato alcuni progetti quali Internet TV e Internet Motta Club. Tra gli importanti riconoscimenti che la Casa Editrice si è aggiudicata, sono degni di nota: il Premio Speciale per la Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2010 o il premio Pirelli InterNETional Awards nel 2007.


Fonte notizia: https://www.slideshare.net/FedericoMottaEditore


federico motta editore |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I volumi dei Decenni di Federico Motta Editore, tra storia e innovazione


Paperino: la narrazione di Federico Motta Editore nell’Enciclopedia Motta Disney


Storia della città di Milano: le origini di Federico Motta Editore


Federico Motta Editore: corsi di lingua inglese pensati per bambini


L’offerta di Federico Motta Editore, dalla storia fino alla scienza


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Storia della città di Milano: le origini di Federico Motta Editore

Nata alla fine degli anni ’20 del secolo scorso, Federico Motta Editore è una realtà che ha partecipato alla storia della città di Milano Federico Motta Editore nasce nel 1929 con il nome di "Cliché Motta", azienda di riproduzione fotomeccanica che negli anni diventerà uno dei capisaldi dell'editoria italiana.Federico Motta Editore: il tributo di "Italians"Il 23 aprile scorso "Italians", blog del giornalista Beppe Severgnini sul portale del "Corriere della Sera", ha pubblicato nella sezione "Lettera" una poesia dedicata a (continua)

Andrea Mascetti: le Fondazioni saranno punto di riferimento culturale dopo l’emergenza sanitaria

Le Fondazioni hanno contribuito a contrastare l'emergenza con donazioni alla sanità, ma nel prossimo futuro devono continuare a sostenere anche le iniziative culturali: lo ha dichiarato Andrea Mascetti, avvocato e coordinatore della commissione Arte e Cultura di Fondazione Cariplo.Andrea Mascetti: le Fondazioni rimarranno al fianco della cultura"Le Fondazioni non hanno il compito di finanziar (continua)

F2i, insieme ad Ania, acquista Compagnia Ferroviaria Italiana. Il commento dell’AD Renato Ravanelli

Con l'acquisizione di Cfi, F2i entra in un settore essenziale per il sistema produttivo nazionale: l'AD del Fondo infrastrutturale, Renato Ravanelli, ha spiegato i vantaggi della recente operazione, la prima realizzata da Ania F2i.Renato Ravanelli: F2i nel mercato del trasporto merci"La filosofia di investimento di F2i è quella di creare un campione nazionale indipendente, efficiente e c (continua)

Andrea Mascetti: “La cultura ha bisogno di un’idea forte di comunità”

Andrea Mascetti, avvocato e Coordinatore di Fondazione Cariplo, analizza il ruolo dell’identità e della cultura ai tempi del Coronavirus Originario di Varese, Andrea Mascetti è fondatore e titolare dello Studio Legale omonimo: da giugno 2019 è in Fondazione Cariplo come Coordinatore della Commissione Arte e Cultura.Andrea Mascetti, le radici storiche come "rifugio"La pandemia da Covid-19 ha cambiato e cambierà radicalmente l'idea di società: il pensiero comune è quello di evidenziare in particolar modo il primato delle nu (continua)

Ipotesi Tlc unica, Vito Gamberale: “Indispensabile per il telelavoro”

Vito Gamberale è attualmente Presidente di ITEЯ Capital Partners, fondo per investitori istituzionali dedicato alle infrastrutture: il manager è noto per aver contribuito alla nascita di Tim.Vito Gamberale sulla connessione fibra: indispensabile una rete unicaUna laurea in Ingegneria meccanica e un curriculum che vanta esperienze gestionali in realtà del calibro di 21 Invest, Gruppo Aut (continua)