Home > Cultura > LA VIA DELLA FELICITA DISTRIBUITA PER UN NEPAL SEMPRE PIU' PROSPERO

LA VIA DELLA FELICITA DISTRIBUITA PER UN NEPAL SEMPRE PIU' PROSPERO

articolo pubblicato da: carletta | segnala un abuso

LA VIA DELLA FELICITA DISTRIBUITA PER UN NEPAL SEMPRE PIU' PROSPERO
Il concorso a premi “Prosperità per il Nepal” interessa i giovani nepalesi mentre insegna loro i precetti della “Via della Felicità” Annidato nell’Himalaya, il Nepal è un paese di antica cultura e spiritualità. Otto delle montagne più alte del mondo, inclusa la più alta, il Monte Everest, si stagliano nel cielo dal Nepal, che è fiancheggiato dalla Cina e dall’India. È la dimora di Lumbini, il luogo di nascita di Gautama Buddha, fondatore del Buddismo. Tuttavia, nonostante il suo ricco patrimonio, il Nepal è oggi uno dei paesi più poveri, che soffre di valori morali in declino a causa di un insufficiente sistema educativo e disoccupazione, entrambi forieri di un futuro tetro per il suo popolo. Rocco Lanatà, sostenitore della Via della Felicità, arrivò per la prima volta in Nepal su invito di Mahesh Kunwar, ex Sottosegretario dell’Istruzione e Presidente della Società Umanitaria del Nepal. Kunwar era in cerca di soluzioni per migliorare la sua patria, e dopo aver visto online un evento di TWTH tenuto da Lanatà, seppe di aver trovato un partner ideale nei suoi piani per cambiare il volto del Nepal. I due concordarono di collaborare, e alla fine del 2013 iniziarono un progetto per addestrare i militari dopo che il generale comandante delle forze armate aveva esaminato La Via della Felicitàe detto semplicemente: “La voglio”. I seminari furono inoltre tenuti per medici, infermieri e monaci buddisti a Lumbini. Ma per cambiare il futuro del Nepal, avevano bisogno di raggiungere i giovani. A tal fine, nel 2016 sono stati tenuti incontri con il Ministro dello Sviluppo Urbano, il generale delle Forze Armate del Nepal e il Presidente dell’organizzazione di collegi e scuole private del Nepal. Questo ha ispirato piani che avrebbero aiutato a realizzare il sogno di un Nepal più forte e più prospero fornendo ai giovani i principi morali guida tratti da La Via della Felicità. Come ha espresso il Ministero dello Sviluppo Urbano: “Dal profondo del mio cuore raccomando vivamente per il maggior beneficio dei nepalesi, di adottare La Via della Felicità, la cui ampia distribuzione può perseguire la pace, la sicurezza e la prosperità per la nostra bellissima nazione”. Così nacque il Concorso a Premi Prosperità per il Nepal, da mettere in atto nell’anno scolastico 2017-2018. “Un concorso per le scuole in tutto il Nepal si baserà sull’applicazione di un precetto tratto da La Via della Felicità”, ha spiegato Lanatà. “Dal profondo del mio cuore raccomando vivamente per il maggior beneficio dei nepalesi, di adottare La Via della Felicità, la cui grande distribuzione può perseguire la pace, la sicurezza e la prosperità per la nostra bellissima nazione.” Lanatà e Kunwar hanno presentato il concorso con due sedute di formazione per 346 insegnanti e presidi, che sono poi tornati nelle loro scuole con gli opuscoli della Via della Felicità in mano per addestrare ancora più insegnanti. Dopo la formazione, l’applicazione è iniziata immediatamente con studenti che hanno scelto un precetto da La Via della Felicità e creato progetti per dimostrare la sua applicazione nella vita. Gli studenti più grandi hanno scelto il precetto N. 4, “Ama e aiuta i bambini”. A riprova di ciò, si sono abbinati formando coppie con gli studenti più giovani della scuola e li hanno aiutati con i compiti. Gli studenti della scuola Shikshalaya hanno applicato il precetto 16, “Sii Attivo”, ripulendo il cortile della loro scuola che era in disordine per via di un progetto di costruzione abbandonato. L’hanno pulito e reso ordinato e utilizzabile. Alla fine del 2018, ogni preside della scuola ha preparato un DVD che contiene prove delle loro attività di attuazione del precetto scelto da TWTH. Includerà un breve rapporto, successi, foto e video. Sono stati scelti tre vincitori, ma in effetti tutti i partecipanti erano vincitori, perché nel processo del concorso, nella gioventù del Nepal saranno instillati valori morali essenziali in un modo divertente e al contempo coinvolgente. Una fibra morale più forte diventerà la base per il futuro: un Nepal fiorente e prospero. Anche in Italia la campagna è molto attiva; a Firenze i Volontari della Via della Felicità distribuiscono gratuitamente questo importante e insostituibile codice morale, a Lucca, il 28 p.v. i volontari parteciperanno, alla Marcia delle Ville distribuendo in regalo l'opuscolo la Via Della Felicita. “ Il Potere di indicare la via verso una vita meno pericolosa e più felice è nelle tue mani” L.Ron Hubbard http://www.laviadellafelicita.org/

codice morale | precetti | etica |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

A Firenze “Gioventù per i Diritti Umani” celebra la Giornata Internazionale dei Diritti Umani al Parco San Donato

A Firenze “Gioventù per i Diritti Umani” celebra la Giornata Internazionale dei Diritti Umani al Parco San Donato
 Sabato 7 dicembre la campagna sociale Gioventù per i Diritti Umani, sarà presente al Parco San Donato per celebrare la giornata internazionale dei Diritti Umani. Fin dal primo pomeriggio, i volontari distribuiranno opuscoli informativi e altro materiale informativo dei Diritti Umani. Il tavolo informativo con opuscoli e cartelline informative su cosa sono i Diritti Umani e sul (continua)

La Via della Felicità e crisi morale

La Via della Felicità e crisi morale
I sintomi di una crisi morale sempre più grave si possono vedere dappertutto. I telegiornali, i social media abbondano di storie di crimini ai danni di persone e proprietà. Non si può gui“ Il potere di indicare una via verso una vita meno pericolosa e più felice è nelle tue mani. L. Ron Hubbarddare in una strada qualsiasi di qualsiasi paese senza vedere inevitabilmente qualcuno afflitto dalla tos (continua)

La prevenzione dell'uso di droghe basata sull'informazione.

La prevenzione dell'uso di droghe basata sull'informazione.
I volontari della campagna sociale La Verità sulla Droga, distribuiscono giornalmente in tutto il pianeta milioni di copie di opuscoli informativi ed altro materiale utile alla prevenzione dell'uso di droghe. Una società che si droga, è una società disinformata e non educata su quelli che sono gli effetti che la droga ha sul corpo e sulla mente di chi ne fa uso. Per questo motivo è nata la Fonda (continua)

La prevenzione dell'uso di droghe basata sull'informazione.

La prevenzione dell'uso di droghe basata sull'informazione.
I volontari della campagna sociale La Verità sulla Droga, distribuiscono giornalmente in tutto il pianeta milioni di copie di opuscoli informativi ed altro materiale utile alla prevenzione dell'uso di droghe. Una società che si droga, è una società disinformata e non educata su quelli che sono gli effetti che la droga ha sul corpo e sulla mente di chi ne fa uso. Per questo motivo è nata la Fonda (continua)

Informazioni sui pericoli delle droghe attraverso distribuzioni di opuscoli verità

Informazioni sui pericoli delle droghe attraverso distribuzioni di opuscoli verità
Viviamo in un tempo e in una società in cui sembra ci sia una soluzione per ogni problema. Alcune soluzioni risultano attendibili, alcune no. Molti pensano che la droga sia anch'essa una soluzione, ma alla fine diventa però il problema. Per quanto sia difficile affrontare i propri problemi, le conseguenze dell'uso di droga sono sempre peggiori de problema che uno stava cercando di risolvere con (continua)