Home > Sviluppo sostenibile > Extreme investe negli Energy Server Bloom per una maggiore sostenibilità e vantaggi ambientali

Extreme investe negli Energy Server Bloom per una maggiore sostenibilità e vantaggi ambientali

articolo pubblicato da: hideas19 | segnala un abuso

Extreme investe negli Energy Server Bloom per una maggiore sostenibilità e vantaggi ambientali

Extreme Networks, Inc. (Nasdaq: EXTR) annuncia l'adozione di una fonte di energia sostenibile in grado di soddisfare il 90% delle esigenze del proprio quartier generale di San Jose, basata sulla tecnologia a celle di conbustibile di  Bloom Energy's (NYSE: BE).

Secondo lo The Eaton Blackout Tracker, nel 2017 solo negli Stati Uniti ci sono state 3.526 interruzioni della fornitura di energia elettrica, con un aumento del 60% rispetto a dieci anni prima, con un impatto significativo su milioni di persone e di aziende. La stessa Extreme ha subito tre diverse interruzioni nel proprio quartier generale di San Jose nei mesi estivi del 2018, e questo ha spinto il management dell'azienda a ricercare fonti alternative e sofisticate di energia.

Extreme ha scelto gli Energy Server Bloom per la loro affidabilità: una parte della configurazione, infatti, funziona come microgrid, in grado di fornire un'alimentazione elettrica senza rischi di interruzione a tutti i servizi di progettazione e di information technology che sono alla base del business dell'azienda, anche in caso di problemi alla stessa microgrid. In genere, una microgrid è un sistema di alimentazione elettrica che funziona in parallelo con o indipendentemente dalla rete elettrica.

L'investimento nella tecnologia Bloom porterà significativi vantaggi ambientali e di sostenibilità, grazie a una produzione di energia più "pulita". Gli Energy Server Bloom convertono combustibili a gas naturale o biogas in elettricità senza combustione, attraverso una reazione elettrochimica che non genera emissioni di particolato - come NOx o SOx - che contribuiscono all'inquinamento dell'aria. La tecnologia a celle di combustibile riduce le emissioni di anidride carbonica del 20% rispetto alla rete elettrica di tipo tradizionale, che equivalgono alle emissioni di gas a effetto serra di 352 veicoli passeggeri che circolano per un anno.

Gli Energy Server Bloom, inoltre, utilizzano una quantità minima di acqua in condizioni normali. A confronto, la produzione di un megawatt/ora per un anno con combustibili di tipo fossile utilizza una maggiore quantità di acqua, in ragione di quasi 600 milioni di litri.

La soluzione Bloom consentirà infine un risparmio fino al 25% della "bolletta elettrica" del quartier generale Extreme, e ha il potenziale di scatenare ulteriori risparmi in caso di adozione presso altre sedi negli Stati Uniti o in altri Paesi.

sostenibilità | ambiente | server |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Extreme Networks presenta un’offerta per WiFi di qualità assicurando ai clienti di Aruba e HP un valore unico sul mercato


Extreme Networks presenta un ecosistema per SDN e data center aperto, globale e basato su standard


Extreme Networks ha organizzato la Channel Partner Conference per EMEA/LATAM a Lisbona, confermando l’impegno “Partner First”


“BLOOM ME UP! TOOLS”, LA PRIMA TREND EDITION ESSENCE DEDICATA AGLI ACCESSORI PER IL MAKE-UP arriva a marzo 2014!


HP lancia nuove piattaforme e soluzioni Compute per carichi di lavoro data-intensive


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Extreme Networks annuncia la nomina di Benoit Delautel nel ruolo di Direttore della Regione Sud EMEA

Extreme Networks annuncia la nomina di Benoit Delautel nel ruolo di Direttore della Regione Sud EMEA
Extreme Networks  annuncia la nomina di Benoit Delautel a Direttore della Regione Sud EMEA, composta da Italia, Francia, Portogallo e Spagna. Il principale obiettivo della posizione - che riporta direttamente a John Morrison, Vice President EMEA di Extreme Networks - è quello di sviluppare le attività dell'azienda, accompagnandone e accelerandone la crescita, nell' (continua)

Extreme Networks annuncia ExtremeAI Security per la sicurezza IoT e il contenimento automatico delle minacce

Extreme Networks annuncia ExtremeAI Security per la sicurezza IoT e il contenimento automatico delle minacce
 Extreme Networks  annuncia l'applicazione per la sicurezza ExtremeAI, una nuova classe di protezione per le reti che sfrutta sia intelligenza artificiale che machine learning per identificare e contenere le minacce più avanzate contro i dispositivi IoT. Oggi gli attacchi informatici, una volta entrati, si spostano lateralmente lungo le reti per raggiungere gli obie (continua)

Extreme Networks annuncia Extreme Elements: gli elementi su cui costruire una "Autonomous Network"

Extreme Networks annuncia Extreme Elements: gli elementi su cui costruire una
La rete è la porta di accesso per la trasformazione digitale, ma sono ancora troppe le aziende limitate da una tecnologia rigida e restrittiva che impedisce l'innovazione e la crescita. Le imprese capaci di guardare al futuro stanno abbandonando le soluzioni di rete monolitiche - quelle che vanno bene per ogni esigenza - a vantaggio di soluzioni flessibili progettate per le specifiche (continua)

Extreme Networks apre ai suoi clienti i training ExtremeDojo

Extreme Networks apre ai suoi clienti i training ExtremeDojo
Extreme Networks (Nasdaq: EXTR) annuncia l'estensione del programma di formazione ExtremeDojo, fino a oggi riservato a dipendenti e partner, ai clienti dell'azienda. ExtremeDojo permette di sviluppare le competenze tecniche con metodologie didattiche moderne e interattive. I tecnici che completano la formazione ExtremeDojo hanno una migliore conoscenza delle soluzioni e dei prodotti Extreme (continua)

Extreme Networks investe nel mercato della sanità

Extreme Networks investe nel mercato della sanità
Extreme Networks investe nel mercato della sanità, e nell'ambito di questa strategia sponsorizza il XIX Convegno Nazionale dell'AIIC (Associazione Italiana Ingegneri Clinici) "Tecnologie, accessibilità, esiti: l'ingegneria clinica per una sanità di valore", che si terrà a Catanzaro dal 16 al 18 maggio. Nel corso del convegno, Luigi Di Filippantonio, syst (continua)