Home > Sport > “Illuminiamo il Volley”, la mission: promozionare lo sport come alternativa alla strada a Napoli

“Illuminiamo il Volley”, la mission: promozionare lo sport come alternativa alla strada a Napoli

articolo pubblicato da: Renail87 | segnala un abuso

“Illuminiamo il Volley”, la mission: promozionare lo sport come alternativa alla strada a Napoli

 Domenica 28 aprile 2019, dalle ore 9 alle ore 13, sul lungomare di Napoli (ovvero lungo via Caracciolo) si terrà l’evento “Illuminiamo il Volley” organizzato dalla Nuova POLISPORTIVA PONTICELLI: si tratta della seconda edizione della festa del VOLLEY S3.

Il progetto S3 consiste in un diverso approccio al gioco della pallavolo, fondato su tre concetti: il GIOCO, attraverso la proposta non di esercizi ma di attività ludiche; la FACILITAZIONE, con la modifica di alcune regole cardine della pallavolo (la palla si può “bloccare” e può “rimbalzare a terra”); e la FLESSIBILITA’, perché il numero di giocatori per squadra può variare.

Nella stessa giornata saranno allestiti, in collaborazione con DECHATLON, campi di beach volley per gli atleti più grandi, e per i genitori saranno attivati corsi di fitness GRATUITI tenuti da istruttori qualificati.  Il tutto sarà egregiamente coordinato da Gerardo Amato, presidente della Nuova Polisportiva Ponticelli, e da Carmen Terracciano (responsabile del settore giovanile).

L’evento, completamente gratuito, è patrocinato dal Comune di Napoli, dalla FIPAV Napoli, dalla FIPAV Campania e sarà supportato dall’azienda “Più buono” che offrirà ai piccoli pallavolisti una gustosa merenda.

Una domenica di sport in una cornice spettacolare, nel segno del sano divertimento e dell’integrazione da sempre mission della Nuova Polisportiva, che porterà i ragazzi dalle strade del quartiere Ponticelli a “colonizzare” il lungomare più bello del mondo.

 

La NUOVA POLISPORTIVA PONTICELLI è stata fondata il 25 marzo 2006 da Gerardo Amato, laureato in scienze motorie, nominato nel 2009 Cavaliere per l’etica e la cultura nello sport, tutor sportivo per il CONI. L’associazione negli anni si è specializzata nella disciplina della pallavolo ed è stata riconosciuta dalla Federazione Italiana di Pallavolo SCUOLA REGIONALE. In ambito territoriale l’associazione ha preso parte a diversi progetti sportivi promossi dal Ministero della Salute e dal CONI per permettere a bambini di età compresa tra i 6 e i 16 anni, residenti nelle zone del Conocal e del Lotto 0, di svolgere attività sportiva gratuitamente. In collaborazione con il Tappeto di IQBAL e con il Comune di Napoli è riuscita ad attivare un progetto sportivo pomeridiano (gratuito) nelle scuole del territorio. La Polisportiva Ponticelli nei mesi estivi organizza campi presso la sua sede principale (in Via Luigi Volpicella, 372 – Napoli). L’obiettivo di queste e tante altre attività realizzate dall’Associazione consiste nel coinvolgimento di ragazzi che altrimenti vivrebbero per strada alla mercé di influenze negative.

 

PROGRAMMA MANIFESTAZIONE S3 (BAMBINI DAI 5 AI 12 ANNI)

9.00 REGISTRAZIONE SQUADRE (possono partecipare società sportive affiliate alla FIPAV)
9.30 INIZIO GARE 
11.00 MERENDA
11.30 RIPRESA DELLEGARE
12.30 SCHIUMA PARTY


 

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


MARIGLIANELLA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE PREMIA LA VOLLEY FEMMINILE


Dario Santoro, Campione Italiano Maratona: purtroppo lo sport non mi dà da vivere


La 4 Vele Beach Volley Academy lancia i campioni del futuro


Volley Global Power sponsor del Ramonda IPAG Montecchio in A2 femminile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

A Policastro anteprima della II edizione del Golfo Beer Festival, birra protagonista il 21, 22 e 23 giugno

A Policastro anteprima della II edizione del Golfo Beer Festival, birra protagonista il 21, 22 e 23 giugno
Reduce dal grande successo dello scorso anno, il Golfo Beer Festival è        pronto a ritornare nel bellissimo centro storico di Policastro Bussentino, in provincia di Salerno.     La kermesse, che si svolgerà a settembre, mette al centro la birra e le sue caratteristiche qualitative e allo stesso tempo vuole lanciare un forte messa (continua)

Dal 7 luglio per 4 domeniche consecutive fino al 28 luglio alle Terme Stufe di Nerone di Bacoli l'VIII edizione di Teatro alla Deriva (il teatro sulla zattera)

Dal 7 luglio per 4 domeniche consecutive fino al 28 luglio alle Terme Stufe di Nerone di Bacoli l'VIII edizione di Teatro alla Deriva (il teatro sulla zattera)
 Alle Terme - Stufe di Nerone (Bacoli-NA), per quattro domeniche consecutive, 7, 14, 21 e 28 Luglio, si terrà la 8° edizione della rassegna TEATROallaDERIVA (il teatro sulla zattera), ideata da Ernesto Colutta e Giovanni Meola, che ne firma la direzione artistica per il settimo anno. Manifestazione teatrale unica in Italia e appuntamento fisso del territorio flegreo, offre un pr (continua)

ANSENUM (Antichi Semi Nuovi Mercati), la riduzione dell’impatto ambientale passa attraverso il recupero dei vecchi ecotipi

ANSENUM (Antichi Semi Nuovi Mercati), la riduzione dell’impatto ambientale passa attraverso il recupero dei vecchi ecotipi
 Il settore agro-food può contribuire alla riduzione di emissioni ed avere una impronta sul pianeta più soft. Questo è uno degli obiettivi del progetto ANSENUM (acronimo di “Antichi Semi Nuovi Mercati”) condiviso dall’Associazione Turistica  “Pro Loco di Vico Equense” (ente capofila), dall’Istituto Controllo Qua (continua)

Le pizze di Santarpia e la gastronomia di Ferraro nel nuovo La Canesta a Castellammare

Le pizze di Santarpia e la gastronomia di Ferraro nel nuovo La Canesta a Castellammare
Mercoledì 19 giugno apre La Canesta, un pizza bistrot a Castellammare di Stabia in Piazza Giovanni XXIII al civico 35. Una piazza dove nel 1875, a seguito di una delibera comunale, fu creato un giardino alberato circolare che ricorda una cesta, in napoletano appunto “canesta”.   La realizzazione delle pizze è stata affidata ad uno stabiese doc come G (continua)

Decima edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso”

Decima edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso”
 Non esiste modo migliore di imparare il rispetto delle diversità di quello di entrare in contatto con chi, appunto, è diverso da noi. Soltanto attraverso la conoscenza, il confronto, l’apertura mentale, è possibile comprendere che tra le persone spesso ci sono più punti di contatto che di alterità. È per questo che Alfonsina Longobardi, or (continua)