Home > News > CAGLIARI: nelle attività del corso Vittorio Emanuele i volontari diffondono la verità sull’alcol

CAGLIARI: nelle attività del corso Vittorio Emanuele i volontari diffondono la verità sull’alcol

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

CAGLIARI: nelle attività del corso Vittorio Emanuele                           i volontari diffondono la verità sull’alcol

Non è una novità per gli esercenti dei negozi del corso Vittorio Emanuele a  Cagliari attivarsi nella campagna di prevenzione dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology. Da anni vengono coinvolti dai volontari e con entusiasmo mettono a disposizione i loro banchi di vendita per diffondere il messaggio di vivere liberi alla droga. “E’ una campagna a cui non possiamo non collaborare -  ha dichiarato il titolare di un ristorante – qui la sera il quartiere è in mano alle bande di ragazzini, molti sono minorenni, che ubriachi rompono tutto e fanno schiamazzi, facendo allontanare i clienti. Abbiamo perso molti clienti perché hanno paura di inoltrarsi nel corso a certe ore”. Dichiarazioni preoccupate che dimostrano come ciò che manca sia il rispetto di sé e degli altri e il fatto che tra le giovani generazioni si stia diffondendo la cultura dello sballo e della trasgressione.

        La distribuzione che i volontari hanno fatto nella serata di venerdì 19 marzo, informava attraverso i libretti “La verità sull’alcol” sulle conseguenze causate dall’abuso di questa sostanza, nella speranza che qualcuno degli opuscoli cadesse “casualmente” nelle mani dei ragazzi che, in un momento di sobrietà, lo facesse riflettere e osservare che la vita che sta conducendo gli sta togliendo il futuro.

        “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comun que l’unica ragione di vivere” diceva in un suo celebre scritto il filosofo L. Ron Hubbard, ad osservare la vita senza scopo e senza senso di questi ragazzi, non si può che concordare e impegnarsi per eliminare questa piaga e diffondere una nuova cultura di una vita libera dalla droga.                     Info: www.noalladroga.it



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Missioni segrete”: alla Lum di Emanuele Degennaro la presentazione del libro del Comandante Alfa


Mondo Libero dalla Droga a Cascina


VITTORIO MERLO: “Avrei bisogno di parlarti” è il suo nuovo singolo


Oltre 600 opuscoli di prevenzione dall'abuso di alcol distribuiti in Via Milano


Festival Smart Cityness: l’innovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari


Festa dell’Europa: i commenti di Emanuele Degennaro, Rettore dell’Università Lum


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

A UTA prosegue la campagna di prevenzione alle droghe

 A UTA prosegue la campagna di prevenzione alle droghe
    Se una dote va attribuita ai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology è quella della perseveranza e della costanza. Da anni, infatti, continuano nelle azioni di prevenzione nei grandi come nei piccoli centri, con la distribuzione dei libretti informativi “la verità sulla droga”, le conferenze nelle scuole coinvo (continua)

Né proibizionismo né liberalizzazione, la soluzione è la prevenzione

Né proibizionismo né liberalizzazione, la soluzione è la prevenzione
            Da circa 25 anni i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla droga e della Chiesa di Scientology sono impegnati in tutto il mondo in campagne di prevenzione a tutti i tipi di droghe. C’è chi predica della liberalizzazione come l’antidoto allo spaccio illegale, nominando in questo modo lo stato come spacciatore le (continua)

A Sestu prevenzione e soppressione vanno di pari passo

A Sestu prevenzione e soppressione vanno di pari passo
            Sarà un caso (ma noi non crediamo tanto al caso) dopo le iniziative di prevenzione dei volontari, puntualmente nella località in cui si è fatta l’iniziativa, avviene un sequestro e l’arresto di qualche spacciatore da parte delle forze dell’ordine. È successo anche a Sestu, all’indomani de (continua)

Sestu: volontari fanno conoscere i Diritti Umani ai cittadini

 Sestu: volontari fanno conoscere i Diritti Umani ai cittadini
  La serata di lunedì 24 giugno a Sestu vedrà i volontari di Uniti per i Diritti Umani attivarsi per divulgare i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Il documento che l'ONU pubblicò nel 1948, all'indomani della fine della seconda guerra mondiale e che si auspicava fosse sufficiente per riunire tutti gli umani sotto un unico codice tramite il qua (continua)

Cagliari: contro ogni violazione per il rispetto dei Diritti Umani

Cagliari: contro ogni violazione per il rispetto dei Diritti Umani
  La serata di lunedì 24 giugno vedrà ancora una volta i volontari di Uniti per i Diritti Umani impegnati a Cagliari nel far conoscere i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. L'iniziativa prevede la distribuzione di libretti informativi all'interno dei quali, questo soggetto, viene spiegato non solo nella sua interezza, ma anche con un linguaggio che fa (continua)