Home > Pubblica amministrazione > Mariglianella: Grandiosa “Manifestazione per la Legalità e contro la Violenza” promossa dall’I. C. Carducci e realizzata con il Patrocinio Comunale.

Mariglianella: Grandiosa “Manifestazione per la Legalità e contro la Violenza” promossa dall’I. C. Carducci e realizzata con il Patrocinio Comunale.

articolo pubblicato da: TonySpeaker | segnala un abuso

Mariglianella: Grandiosa “Manifestazione per la Legalità e contro la Violenza” promossa dall’I. C. Carducci e realizzata con il Patrocinio Comunale.

L’Istituto Comprensivo “G. Carducci” di Mariglianella diretto, dall’Arch. Roberto Valentini, nella giornata di venerdì 10 maggio 2019 ha svolto, così come aveva programmato, la manifestazione “Sentinelle di Legalità 3^ Edizione”, patrocinata dall’Amministrazione Comunale retta dal Sindaco, Felice Di Maiolo. All’intera manifestazione che ha avuto la sfilata cittadina e l’esibizione, presso la storica Scuola Elementare di Mariglianella, della “Fanfara del 10° Reggimento dei Carabinieri Campania” diretta dal Maresciallo Maggiore, Maestro Luca Berardo, sono stati presenti, insieme al Dirigente Scolastico, Arch. Roberto Valentini, docenti e alunni dell’I. C. “Carducci”, le docenti Referenti della Legalità, per la Scuola Primaria, Giuseppina Allocca e per la Scuola Secondaria, Nunzia La Mura; il Presidente del Consiglio d’Istituto, Antonio Mautone, ed alcuni suoi componenti; il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Castello di Cisterna, Capitano Tommaso Angelone; il Vice Comandante della Caserma di Brusciano, Maresciallo Marco Nunziata; il Commissario di P. S. di Acerra, Vicequestore Aggiunto, Antonio Galante, l’Ex Procuratore Generale della Repubblica di Napoli, Dott. Giandomenico Lepore; il Parroco di Mariglianella, Don Ginetto De Simone; Il Sindaco, Felice Di Maiolo con l’Assessore al Bilancio, Dott. Arcangelo Russo, l’Assessore allo Sport e Spettacolo, Felice Porcaro, il Comandante della Polizia Municipale Tenente Andrea Mandanici ed il Responsabile dell’Ufficio Stampa, il giornalista Antonio Castaldo, del Comune di Mariglianella.

Il corteo musicale è partito da via Torino, sede Scuola Secondaria Primo Grado, con la Fanfara dei Carabinieri sulle note della “Colonel Bogey March” di Kenneth Alford, insieme al Sindaco, Assessori, Dirigente Scolastico, Docenti e alunni con lo striscione inneggiante alla “Legalità”, ed ha raggiunto la Scuola Primaria di Via Materdomini. Qui, nella retrostante area esterna attrezzata con ampia platea di sedie, impianto di amplificazione ed il palco stabilmente costruito, è stato suonato, ad apertura di manifestazione, il “Canto degli Italiani”, Inno di Mameli, riecheggiato nell’emozionante coro di tutti i presenti, grandi e piccini.

I musicisti dell’Arma hanno eseguito un coinvolgente repertorio, spaziando da “Azzurro” di V. Pallavicini e P. Conte; ad “Una vita in vacanza” del gruppo Lo Stato Sociale; da “My Way” di Frank Sinatra, alla “Radetzsky Marsch” di Johann Strauss padre, da “Funiculì funiculà” di Luigi Denza, ad O’ Surdato Nammurato”, di Califano e Cannio,  questo con i ragazzi e le ragazze della Scuola Primaria che si sono esibiti in coro dimostrando tutta la bravura maturata frequentando il corso di percussioni, tastiere e canto, sotto la guida di Elena Reale, Marilena e Franco Mirra. Il Dirigente Scolastico, Arch. Roberto Valentini nel suo saluto di ringraziamento ai presenti ha ricordato anche i partecipanti alle precedenti tappe del percorso “fatto per la legalità e contro la violenza, con tanti aiuti e compagni di viaggio”: i Magistrati, Dott. Vincenzo D’Onofrio, Dott.ssa Annamaria Lucchetta, Dott. Pierpaolo Filippelli, con la costante partecipazione del Sindaco, Felice Di Maiolo, e dell'Amministrazione Comunale di Mariglianella e del Parroco Don Ginetto De Simone.

Il Sindaco Di Maiolo riferendosi alle tematiche trattate dai docenti con i ragazzi, fra cui la problematica ambientale,  ha ricordato che “sul territorio abbiamo avuto quel mostro del deposito di fitofarmaci Agrimonda i cui rifiuti dopo 25 anni siamo riusciti a portare in discarica. Un’opera di rimozione di quei materiali che è costata tanti soldi, a causa di balordi che nel 1995 incendiarono quel sito, mentre oggi ci sono voluti oltre 2 milioni di euro per portarli via. Purtroppo abbiamo ulteriori problemi perché il sito sotto è contaminato e ci vorranno altre indagini e sicuramente altri soldi. Quindi, alzare il tiro sulla legalità, con le sentinelle del territorio è molto importante e voi che siete il futuro lo potete fare e lo fate con straordinaria attenzione. Ringrazio il preside e tutto il corpo docente, la scuola sta crescendo giorno dopo giorno, sempre più vicina al territorio e alle famiglie con tanti ragazzi protagonisti e per noi è motivo di vanto. Saluto tutti i partecipanti e gli ospiti di questa magnifica manifestazione, il nostro stimato Parroco, Don Ginetto, ed i Consiglieri e gli Assessori Comunali con i quali lavoriamo assiduamente per il bene della nostra amata Comunità di Mariglianella”. Il Giudice Lepore “La legalità non può essere ridotta ad una parola, deve essere applicata con l’osservanza delle regole. Ma non si può rimettere tutto allo Stato: lo Stato siamo noi e dobbiamo agire con la collaborazione di tutti. Bisogna affrontare il male non votandosi dall’altra parte. Se qualcosa non va, va subito denunciata alle Forse dell’Ordine, alla Magistratura, a chi è preposto alla vostra sicurezza”.

La Professoressa Nunzia La Mura nell’introdurre la premiazione del concorso fotografico ha sottolineato: “Quest’anno abbiamo sempre avuto accanto l’Ente Locale e ogni volta abbiamo riscontrato il concreto sostegno dell’Amministrazione Comunale di Mariglianella alle nostre iniziative” .  Le foto più belle inerenti i temi trattati, su insindacabile giudizio della Giuria presieduta dal Giudice Lepore per il primo concorso fotografico “Simmo tutt tal’e qual”, anno scolastico 2018-2019, presso I. C. Carducci di Mariglianella, sono state quelle di: Giulia Noviello della Terza C, terza classificata; Carmela Denaro della Terza C, seconda classificata; Sabrina Romano, Terza E, prima classificata, alla quale è stata assegnata in premio una macchina fotografica offerta dall’Amministrazione Comunale. Con il buffet ed il rinfresco è stata chiusa la bella “Manifestazione per la Legalità e contro la violenza” promossa dall’I. C. “G. Carducci” di Mariglianella.

 

COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mariglianella Inaugurazione dell'Orto Didattico presso l'Istituto Comprensivo Carducci


MARIGLIANELLA IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE SU QUESTIONE GORI REPLICA AL CONSIGLIERE MATTIELLO.


MARIGLIANELLA TORNEO DI PALLAVOLO SPORT E SOLIDARIETA'


Mariglianella Inaugurazione Orto Didattico presso I. C. Carducci


L’Istituto Comprensivo “Carducci di Mariglianella”, docenti e personale ATA, alunni e genitori, con il Sindaco Di Maiolo e il Parroco Don Ginetto insieme salutano la “Preside” Giovanna Afrodite Zarra che va in pensione.


Mariglianella Un successo il Convegno “Campioni nella Vita e nello Sport. No a violenza, droga e bullismo” promosso dall’Amministrazione Comunale.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Brusciano Grande partecipazione alla Solennità di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo S. E. Mons. Marino. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano Grande partecipazione alla Solennità di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo S. E. Mons. Marino.  (Scritto da Antonio Castaldo)
 A Brusciano, giovedì 13 giugno 2019, c’è stata una grande partecipazione alla Messa Solenne, celebrata dal Vescovo, S. E. Mons. Franceso Marino, ed alla Processione di Sant’Antonio di Padova promossa dalla Comunità Interparrocchiale guidata dal Parroco Don Salvatore Purcaro. Nel saluto di accoglienza sull’Altare della Chiesa S. Maria delle Grazie, per (continua)

Saviano: Seminario sull’Anticorruzione in Memoria di Andrea Ciccone con Raffaele Cantone ANAC. (Scritto da A. Castaldo

Saviano: Seminario sull’Anticorruzione in Memoria di Andrea Ciccone con Raffaele Cantone ANAC. (Scritto da A. Castaldo
Presso la Casa Comunale di Saviano, nell’Aula Consiliare, verrà svolto, venerdì 14 giugno 2019, con inizio alle ore 10.00, la Giornata di studio sulla “Lotta alla corruzione tra prevenzione e repressione” dedicata alla figura dello scomparso segretario regionale Campania dell’Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali, Andrea Ciccone, gi&agrav (continua)

-Brusciano Consiglio Comunale con Maggioranza compatta su Rendiconto 2018 e Inventario dei Beni. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano Consiglio Comunale con Maggioranza compatta su Rendiconto 2018 e Inventario dei Beni.                                          (Scritto da Antonio Castaldo)
  Un sindaco che cade e si rialza, che sfida la sorte ed i buoni consigli dei medici, dopo l’infortunio casalingo patito nei giorni scorsi, aggiunge un tocco melodrammatico alla storia amministrativa del Comune di Brusciano sotto la guida dell’Avvocato Giuseppe Montanile eletto un anno fa vincendo al ballottaggio la sfida con il Giudice Dott. Carminantonio Esposito.  Nell&rs (continua)

- Brusciano: Verso la Celebrazione Solenne di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo Sua Ecc. Marino. (Scritto da Antonio Castaldo)

- Brusciano: Verso la Celebrazione Solenne di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo Sua Ecc. Marino. (Scritto da Antonio Castaldo)
La Comunità interparrocchiale di Brusciano si appresta alla Celebrazione Solenne di Sant’Antonio di Padova. Martedì 11 Giugno è terminata la “Peregrinatio Antoniana” a Brusciano promossa dall’intraprendente Parroco Don Salvatore il quale ha espresso il suo ringraziamento a tutta la Comunità, alle famiglie ed ai fedeli per la sentita e numerosa pa (continua)

-Brusciano: Il poeta Emanuele Cerullo con “Il Ventre di Scampia” ospite dell’Associazione “Pensammece Mò”. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano: Il poeta Emanuele Cerullo con “Il Ventre di Scampia” ospite dell’Associazione “Pensammece Mò”. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Napoli, metropoli del Terzo Millennio, fra la “Camorra”, quella della cronaca nera, e la “Gomorra”, quella della rappresentazione cinetelevisiva, emerge la voce resistenziale del poeta Emanuele Cerullo, il quale denuncia malessere, rivendica spazi di libertà, afferma una rinnovata soggettività e reclama normalità del vivere nella indipendente espr (continua)