Home > Altro > Tappi di cerume e perdita dell'udito: esiste una connessione? Ce lo spiega Starkey Hearing Technologies

Tappi di cerume e perdita dell'udito: esiste una connessione? Ce lo spiega Starkey Hearing Technologies

articolo pubblicato da: PressMilano | segnala un abuso

Tappi di cerume  e perdita dell'udito: esiste una connessione? Ce lo spiega Starkey Hearing Technologies

 

L’azienda americana, leader nella produzione di protesi acustiche di alta qualità, spiega come prendersi cura delle proprie orecchie a partire dalle azioni quotidiane

Milano, Gennaio 2019 – Starkey Hearing Technologies non è solo una delle aziende di riferimento a livello internazionale nel settore della produzione delle protesi acustiche. È anche un’azienda che ha a cuore la salute uditiva delle persone: per questo è impegnata non solo a venire in aiuto di chi ha problemi d’udito, ma anche a informare circa i possibili rischi che le nostre orecchie corrono quotidianamente.

A volte basta un piccolo gesto per prendersi cura del proprio udito, per esempio assicurando ogni giorno una corretta igiene alle orecchie. Anche un problema generalmente considerato banale come i tappi di cerume può essere potenzialmente pericoloso per la salute uditiva. I tappi di cerume, infatti, possono causare anche la perdita dell’udito. Un’eventualità remota, è vero, ma pur sempre possibile.

Ma qual è la causa di un accumulo di cerume in eccesso nelle orecchie? Le ragioni, in realtà, possono essere molteplici: in sostanza, tutto ciò che impedisce la normale fuoriuscita del cerume all’esterno dell’orecchio può causare la formazione del cosiddetto “tappo”, dai canali uditivi anatomicamente troppo stretti allo scorretto utilizzo di una protesi acustica, fino al classico bastoncino in cotone che molte persone utilizzano per l’igiene quotidiana delle orecchie.

Spesso, comunque, i disturbi correlati al tappo di cerume sono solitamente accompagnati da altri sintomi, come vertigini, prurito o sensazione di ronzio all’interno delle orecchie e di conseguenza il paziente è più propenso a chiedere aiuto a uno specialista. Decisione assolutamente corretta, visto che i problemi uditivi dovuti al tappo di cerume sono facilmente trattabili nelle strutture specializzate.

Come sottolineano gli esperti di Starkey, non bisogna mai esitare a rivolgersi a uno specialista. Nella maggior parte dei casi, infatti, la perdita dell’udito è un processo graduale, ma per i pazienti è molto difficile ammettere di sentirci meno, motivo per cui molte persone si presentano da un professionista dell’udito quando il disturbo uditivo è già a un grado più avanzato e la comunicazione risulta complicata.

 

 



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Pile e batterie apparecchi acustici: ecco come fare una manutenzione corretta secondo gli esperti di Starkey

Pile e batterie apparecchi acustici: ecco come fare una manutenzione corretta secondo gli esperti di Starkey
  Starkey Hearing Technologies, azienda leader nel campo delle protesi acustiche, spiega quali sono le best practices da adottare per il buon funzionamento degli apparecchi. Milano, Maggio 2019 – Starkey Hearing Technologies, azienda punto di riferimento nel settore delle protesi acustiche, spiega come prendersi cura del proprio apparecchio prestando attenzione, in particolare, alle (continua)

Ecotec: l'azienda milanese di noleggio stampanti si racconta attraverso un breve comunicato stampa

Ecotec: l'azienda milanese di noleggio stampanti si racconta attraverso un breve comunicato stampa
  L’azienda racconta 20 anni di impegno nel settore delle print&document solutions Milano, Maggio 2019 – Ecotec, azienda milanese impegnata nell’ambito delle print&document solutions e Dealer Corporate Nashuatec Gruppo Ricoh (leader a livello internazionale del settore Office) dal 1995 si impegna per offrire ai propri clienti soluzioni all’avanguardia per la (continua)

Russi di notte? Gli esperti di MedicAir ti spiegano perché

Russi di notte? Gli esperti di MedicAir ti spiegano perché
  Da semplice fastidio a campanello d’allarme: gli esperti di MedicAir spiegano come affrontare la roncopatia   Milano, giugno 2019 – Quasi la metà della popolazione italiana adulta e in salute soffre di roncopatia, cioè il più comunemente detto russare notturno. Il 45% degli italiani, infatti, affronta quotidianamente questa problematica, che solit (continua)

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: gli esperti di MedicAir spiegano di cosa si tratta

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: gli esperti di MedicAir spiegano di cosa si tratta
Le OSAS sono un disturbo molto comune, ma la maggior parte delle persone non sa di soffrirne Milano, maggio 2019 – Oltre 6 milioni di italiani, anche senza saperlo, soffrono di apnee ostruttive del sonno, conosciute anche con l’acronimo inglese OSAS, che sta per Obstructive Sleep Apnea Syndrome. In cosa consistono esattamente queste apnee? Sono delle diminuzioni o interruz (continua)

Valorizziamo la scuola, il progetto che avvicina gli alunni al mondo del marketing e della comunicazione

  Gli alunni dell’istituto Guido Galli Plesso Bonetti si cimenteranno nella creazione di un piano marketing per un cliente immaginario Milano, Maggio 2019 - Cosa fanno una creativa e un’agenzia di comunicazione alle scuole elementari? Uniscono le forze per supportare la scuola nello sviluppo di un progetto innovativo per applicare creativamente la logica della matematica alla r (continua)