Home > Turismo e Vacanze > Fabrizio Rovella - l’uomo del Sahara - lascia per una volta il deserto per un viaggio “green” dalla Sicilia a Capo Nord

Fabrizio Rovella - l’uomo del Sahara - lascia per una volta il deserto per un viaggio “green” dalla Sicilia a Capo Nord

scritto da: Cosmosmedia | segnala un abuso

Fabrizio Rovella - l’uomo del Sahara - lascia per una volta il deserto per un viaggio “green” dalla Sicilia a Capo Nord


L’Uomo del Sahara, lascia per una volta il deserto per affrontare un viaggio in camper verso Capo Nord, tra trekking, wilderness e birdwatching. Parte il “CAMPER WILD TREK” di Sahara Mon Amour.

Fabrizio Rovella, dopo molto tempo sceglie un luogo diverso dal deserto del Sahara per un’iniziativa che mette in risalto la sua grande attenzione verso la natura e il pianeta. Un progetto chiamato CAMPER WILD TREK”,  che lo vede protagonista, insieme all’amico Nino Lentini e al suo mitico camper.

Due viaggiatori, un camper, un itinerario di 16.000 chilometri, attraverso 8 Stati, tra percorsi fuori dalle “vie principali”, alla ricerca del contatto con la natura, tra trekking, vita selvaggia e osservazione della natura e della fauna dal Mar Mediterraneo fino a Capo Nord. Strade inedite, notti sotto le stelle, incontri con animali che sono il simbolo stesso dell’ecosistema in cui vivono, un viaggio che riporta i protagonisti a contatto con quel volto della natura che – purtroppo – diventa sempre più inedito.

Un viaggio che prevede il pernottamento al di fuori di strutture ricettive, in tenda, dove Fabrizio Rovella e Nino Lentini osserveranno - e condivideranno - eventi meravigliosi, tra la nidificazione di rare specie di volatili (come la pulcinella di mare), giornate di trekking in alcuni dei più bei parchi naturali europei, con un particolare focus sulle aree più selvagge d’Italia.

Un viaggio dal grande valore simbolico, in un momento in cui le problematiche ambientali sono al centro dell’attenzione dei media, e che l’Uomo del Sahara (nome con il quale è conosciuto al grande pubblico Rovella) condividerà con i suoi molti sostenitori attraverso i suoi canali social e il suo blog.

Ad affiancare Rovella, oltre al suo compagno di viaggio, molte aziende e persone che credono in lui e al progetto. Il main sponsor del “CAMPER WILD TREK” è Guna Spa, che affianca il proprio prestigioso logo a quello di molte aziende che a vario titolo sono partner del progetto.

SPONSOR

- Guna (Milano)

- Altai Gallery (Milano)

- Ferri Corse – Preparazione 4x4 (Milano)

 

PARTNER

- Ferrino Outdoor  (Torino)

- Benevento - Gelateria Pasticceria (Messina)

- Cosmobserver (Torino)

- Elebweb (Torino)

- Etna Hiking.it (Catania)  

- La Messinese – Importazione e commercio alimentare (Messina)

- La Montagna Libreria Editrice (Torino)

- Messina Copy Center srl (Messina)

- QuattroXQuattro Evolution (Perugia)

- Ronco Alpinismo (Torino)

- SH+ (Bonemerse - Cremona)

- Sovietniko (Torino)

 

È possibile seguire “Camper Wild Trek” attraverso i canali social di Fabrizio Rovella

Web:https://www.fabriziorovella.com/

Facebook:    www.facebook.com/SaharaMonAmour - www.facebook.com/fabrizio.rovella

 www.facebook.com/fabrizio.rovellaiii.7 

Twitter:    https://twitter.com/saharamonamour

Instagram:   https://www.instagram.com/saharamonamour/

E-mail:  saharamonamour@gmail.com

 


Fonte notizia: https://www.uomodelsahara.com/


saharamonamour | sahara mon amour | fabrizio rovella | rovella | uomo del sahara | camper wild trek | green | sostenibilità | camper | wild | trek | trekking | birdwatching | nino lentini | capo nord | norh cape | sicilia | viaggio | avventura | natura | incontaminato |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Sahara Mon Amour presenta il catalogo con le attività 2016/2017


L’Uomo del Sahara: Un 2020 carico di avventura e novità per Fabrizio Rovella


Fabrizio Rovella – l’Uomo del Sahara – torna nel deserto portando molta Italia


l Ruolo del Regno del Marooco nella stabilità dei paesi del mediterraneo


Fabrizio Rovella – l’Uomo del Sahara – torna in Italia, tra partnership, media e eventi live


CMP presenta la sua Heritage Ski Capsule ispirata a Mondrian


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Emmanuele Macaluso alla LUMSA per illustrare il progetto “EM314 - l’atleta più green e sostenibile d’Italia”

Emmanuele Macaluso alla LUMSA per illustrare il progetto “EM314 - l’atleta più green e sostenibile d’Italia”
Emmanuele Macaluso - aka “EM314” - ospite della LUMSA per una lezione nella quale ha spiegato la strategia di reputation management che lo ha reso l’atleta più green e sostenibile d’Italia. Emmanuele Macaluso - aka “EM314” - ospite della LUMSA per una lezione nella quale ha spiegato la strategia di reputation management che lo ha reso l’atleta più green e sostenibile d’Italia. Lo scorso 5 maggio, l’esperto di marketing e atleta professionista Emmanuele Macaluso, conosciuto con lo pseudonimo EM314 nel mondo della MTB, è stato ospite della LUMSA Libera Università Maria San (continua)

Emmanuele “EM314” Macaluso, l’Atleta più Green e Sostenibile d’Italia supporta l’Earth Day 2022

Emmanuele “EM314” Macaluso, l’Atleta più Green e Sostenibile d’Italia supporta l’Earth Day 2022
Emmanuele “EM314” Macaluso, l’atleta più green e sostenibile d’Italia supporta con una campagna di comunicazione la Giornata Mondiale della Terra istituita dalle Nazioni Unite. Non poteva mancare, anche il 22 aprile, il contributo che Emmanuele Macaluso, noto nel mondo degli sport estremi e della MTB con il nickname “EM314”, nella divulgazione e sensibilizzazione della sostenibilità ambientale e sociale. Macaluso infatti, riconosciuto da decine di testate giornalistiche come “l’Atleta più green e sostenibile d’Italia”, per essere stato il primo singolo atlet (continua)

Opificio della Musica, il blog dedicato alla divulgazione della musica e al marketing musicale parte con un articolo dedicato a Ferrarotti Chitarre

Opificio della Musica, il blog dedicato alla divulgazione della musica e al marketing musicale parte con un articolo dedicato a Ferrarotti Chitarre
Partono le pubblicazioni di “Opificio della Musica”, il blog dedicato alla divulgazione, comunicazione e marketing musicale, dedicato ai professionisti e agli ascoltatori. Parte con un articolo dedicato all’ultima fabbrica di chitarre classiche rimasta in Italia – la Ferrarotti di Torino – l’avventura editoriale di Opificio della Musica. Opificio della Musica è un blog non periodico dedicato alla divulgazione della musica, alla comunicazione e al marketing musicale. Un progetto che parte per far conoscere al pubblico e agli artisti la musica e quello che (continua)

EM314 supporta la campagna di farmacovigilanza sui minori Giù le Mani dai Bambini ONLUS

EM314 supporta la campagna di farmacovigilanza sui minori Giù le Mani dai Bambini ONLUS
Continua dal 2008 il sostegno di Emmanuele “EM314” Macaluso nei confronti della campagna di farmacovigilanza sui minori GiùleManidaiBambini ONLUS. Quest’anno con una campagna social per destinare il 5 x 1000 a favore della Campagna. Una collaborazione lunga quasi 15 anni lega l’atleta più green e sostenibile d’Italia e la più importante campagna di farmacovigilanza in Italia, con focus sul contrasto all’abuso di psicofarmaci in età pediatrica. Era infatti il 2008 quando Emmanuele Macaluso, allora giavellottista, decise di sostenere come testimonial il Comitato GiùleManidaiBambini. Un impegno che si è protratto negli ann (continua)

In un saggio le riflessioni dell’atleta Emmanuele Macaluso su «Dare il meglio di sé» il documento del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

In un saggio le riflessioni dell’atleta Emmanuele Macaluso su «Dare il meglio di sé» il documento del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.
L’atleta professionista Emmanuele “EM314” Macaluso pubblica un saggio dedicato a «Dare il meglio di sé» Documento sulla prospettiva cristiana dello sport e della persona umana del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. L’atleta professionista Emmanuele Macaluso, impegnato nel ciclismo (mountain bike) ha redatto un documento nel quale pone l’accento su alcune riflessioni legate alla pubblicazione di «Dare il meglio di sé», Documento sulla prospettiva cristiana dello sport e della persona umana del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. Emmanuele Macaluso, noto alle cronache anche con il nickname (continua)