Home > Cultura > Cresce la consapevolezza sulla droga e arrivano gli arresti

Cresce la consapevolezza sulla droga e arrivano gli arresti

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

Cresce la consapevolezza sulla droga e arrivano gli arresti

 

L'intensificarsi di iniziative volte a far conoscere i fatti reali legati al consumo di droga porta le persone ad avere sempre più consapevolezza riguardo quanto sia importante, non solo stare alla larga dalla droga, ma anche di farsi da portavoce della vita libera dalla droga. Contemporaneamente viene a mancare il terreno sotto i piedi agli spacciatori che, nella follia di trovare altri clienti ai quali togliere soldi, finiscono per farsi scoprire e di conseguenza può completarsi il lavoro delle forze dell'ordine che eseguono gli arresti.

 

In questo contesto, i volontari della Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, possono sentirsi soddisfatti di essere il gruppo più attivo nel rendere noto quanto siano devastanti gli effetti della droga. Anche nella settimana che vede il suo tramonto in questo 19 maggio, le iniziative si contano in gran numero e soprattutto occupano uno spazio che va da Cagliari a San Sperate, da Monserrato a Oristano, da Nuoro a Sassari e infine a Olbia dove i materiali sono andati direttamente nelle mani degli studenti all'ingresso di scuola.

 

Ciò che principalmente si vuole combattere è l'idea di marketing che ci possa essere qualcosa di positivo, ludico o curativo nella droga. La battaglia diretta allo spaccio è già compito delle forze dell'ordine. I volontari, ispirati da quanto disse L. Ron Hubbard, “la droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”, si danno da fare perché in primo luogo bisogna mettere a conoscenza le persone riguardo che cosa siano veramente le droghe. Quando questo avviene grazie ai racconti di chi ha vissuti da chi ha già assunto gli stupefacenti, le persone possono veramente ragionare tra se e se. Solo se viziate dal dio denaro le persone optano per la droga, e a quel punto sono già coinvolte. Le persone che sanno usare la testa vogliono la vita libera dalla droga.

Sardegna | droga | scientology | hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

DOPO L’ECCELLENTE RISULTATO DELLA PRIMA EDIZIONE RITORNA AD ABANO TERME LA MOSTRA “DICO NO ALLA DROGA”


QUANTI MOTIVI CI SONO PER DIRE NO ALLA DROGA?


COS’E’ LA FONDAZIONE PER UN MONDO LIBERO DALLA DROGA?


QUANTI MOTIVI CI SONO PER DIRE NO ALLA DROGA?


Prevenzione dall'abuso di Droghe a Brescia


Il “divertimento” a volte si trasforma in tragedia. …L’informazione non basta mai


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Nel Lungomare Poetto si divulgano i Diritti Umani

Nel Lungomare Poetto si divulgano i Diritti Umani
            Saranno altre centinaia i libretti “la storia dei Diritti Umani” che verranno distribuiti nella serata di martedì 18 giugno nel bellissimo lungomare Poetto di Cagliari. Come ormai consuetudine, i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology non si fanno sfuggire la possibilità di inform (continua)

I volontari olbiesi all'assalto della droga

I volontari olbiesi all'assalto della droga
Pronti con altre centinaia di libretti informativi contro gli effetti devastanti dovuti al consumo di droga, i volontari olbiesi di Fondazione per un mondo Libero dalla Droga e della chiesa di Scientology, nella serata di martedì 18 giugno, informeranno i cittadini affinché, in primis i ragazzi, decidano di non provare nemmeno lo sballo.   Troppo spesso i volontari, nel fare (continua)

La detenzione forzata è una violazione e avviene anche a Cagliari

La detenzione forzata è una violazione e avviene anche a Cagliari
  Un interessante dibattito è scaturito nella, serata di lunedì 17 giugno, tra i volontari dell’Associazione Uniti per i Diritti Umani e gli studenti della Facoltà di Magistero a Cagliari. Una studentessa particolarmente sensibile al problema delle violazioni nel campo dei Diritti Umani, ha denunciato senza mezzi termini: “il TSO (Trattamento Sanitario Obblig (continua)

“A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”

“A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”
  Con il consueto impegno che li contraddistingue, nella serata di lunedì 17 giugno, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology hanno inondato le strade di Sestu, di libretti informativi sulle conseguenze che le droghe causano a breve e lungo termine. Particolarmente interesdsante e inquietante la dichiarazione di un cittadino che mostrand (continua)

Riprendono a UTA le iniziative di prevenzione alla droga

Riprendono a UTA le iniziative di prevenzione alla droga
            Dopo qualche settimana di interruzione per dare spazio agli altri paesi limitrofi, riprendono a Uta nella giornata di martedì 18 giugno le iniziative dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa d Scientology. La pressione dei volontari sugli spacciatori è pari a quella che gli stessi criminali s (continua)