Home > News > “Dentro l'imbrunire” la raccolta di poesie di Crescenzo Sardelli

“Dentro l'imbrunire” la raccolta di poesie di Crescenzo Sardelli

scritto da: Mimmo.Media84 | segnala un abuso

“Dentro l'imbrunire” la raccolta di poesie di Crescenzo Sardelli


Dentro l'imbrunire tenta di dare una visione a temi profondi, dando forma al dialogo interiore che dalla soggettività diviene oggettività. L'accettazione degli accadimenti come conseguenza delle nostre scelte. L'accettazione dell'inevitabile come esperienza oggettiva. La distorsione della realtà per non affrontarla. La liberazione dai condizionamenti, il mentire a sé stessi, il coraggio di dirsi la verità. Attraverso il dialogo interiore, l'osservazione di noi stessi e l'ascolto degli altri si acquisisce la conoscenza che permette di diventare liberi e vivere in un mondo dove le diversità diventano la conoscenza stessa. “La poesia è la visione spazio-temporale –afferma l’autore- di un'esperienza che si manifesta in versi. Con dentro l'imbrunire mi auguro di essere riuscito a comunicare l'importanza di avere una visione oggettiva della vita che ci permetterebbe di accettare le diversità di questo meraviglioso mondo. Biografia Autore Crescenzo Sardelli è nato a Napoli il 13 Marzo del 1979. Trascorre l’infanzia e l’adolescenza con la sua famiglia nel quartiere 167 di Arzano, comune della periferia nord di Napoli. Il padre commesso in un negozio di ferramenta e la madre casalinga, nonostante le modeste condizioni economiche, riescono a crescere e a far studiare i loro tre figli. Dopo il diploma in ragioneria, Crescenzo svolge numerosi lavori, continuando a coltivare le sue passioni, la scrittura e la musica. Nel 2000 viene assunto come ausiliario alle vendite da una nota multinazionale della grande distribuzione. Rifiuta più volte le proposte di fare carriera all’interno dell’azienda per continuare con determinazione a perseguire l’intento di diventare scrittore, tanto che nel 2002, all’età di ventitré anni, decide di iscriversi alla facoltà di Filosofia della Federico II di Napoli. Non smette mai di scrivere e oltre a raccolte di poesie riesce a portare a compimento il progetto “Stato Mentale”. Nel 2003 la raccolta di poesie “Turchese” vince il premio “Selezione Poesia” e la pubblicazione con la casa editrice Libroitaliano. Nel 2007 la poesia “Rosea luce” viene inserita nella collana Orizzonti “Dedicato a … poesie per ricordare - vol.2” per Aletti Editore. Nel settembre del 2007 si trasferisce a Caserta per vivere con la donna che ama. Nel 2012 pubblica la raccolta di poesie “La verità non tace” e nel dicembre del 2013 partecipa con un racconto al romanzo collettivo ideato da Sabatino Cuomo “E tutti lavorammo a stento - Italia 0-24” pubblicato da Arpanet. Negli anni successivi si dedica alla cinofilia e all'addestramento e approfondisce gli studi sul comportamento dei lupi. Nel marzo del 2014 non è più addetto alle vendite passando al ruolo di assistente alla regione. Nel 2015 lavora al romanzo “Àbelirt” e inizia ad approcciarsi alla fisica moderna. Nel marzo del 2018 lascia il lavoro presso la multinazionale e in agosto è finalista del concorso “Il Federiciano X” con la poesia “E come faccio a vivere senza di te”. Nel 2019 pubblica la raccolta di poesie “Dentro l'imbrunire”.


Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Hikaya: 4 donne dall'Afghanistan, podcast per sensibilizzare e favorire la raccolta fondi lanciata da Pangea, a sostegno delle donne e bambini di Kabul, ideati da Nucleo Media Studio

Hikaya: 4 donne dall'Afghanistan, podcast per sensibilizzare e favorire la raccolta fondi lanciata da Pangea, a sostegno delle donne e bambini di Kabul, ideati da Nucleo Media Studio
Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane  Hikaya: 4 donne dall'Afghanistan, un progetto concepito da Nucleo Media Studio per sensibilizzare e favorire la raccolta fondi lanciata dalla Fondazione Pangea Onlus per sostenere le donne afghane vittime di violenza.Un’idea nata appena la situazione sociale in Afghanistan è precipitata, e realizzata per agire concre (continua)

Ballottaggio Caserta, Marino: “Con noi rapporto diretto con Regione e Governo per il bene della Città”

Ballottaggio Caserta, Marino: “Con noi rapporto diretto con Regione e Governo per il bene della Città”
Gian Pier Menditto, coordinatore politico Origini: “Serve un Sindaco che ponga un filo diretto con la Regione, per avere sostengo e progettualità! Noi possiamo farlo.”Tantissimi i risultati ottenuti dall’Amministrazione uscente che si ricandida al governo di Caserta. Caserta. Mancano 7 giorni al ballottaggio che decreterà il prossimo Sindaco di Caserta che vede da un lato l'uscente Carlo (continua)

Cinema, “La Banyera” vince il Visioni Corte 2021

Cinema, “La Banyera” vince il Visioni Corte 2021
Per la prima volta in 10 edizioni la miglior regia è di una donna, l’israeliana Or Sinai  GAETA, 26 SETTEMBRE 2021“La Banyera” del regista spagnolo Sergi Maltí i Maltas si aggiudica il premio come miglior opera al Visioni Corte International Short Film Festival 2021 nella sezione CortoFiction International, vincendo anche come miglior montaggio (Jorge Macaya), in ex equo con “Replay” (continua)

Ronn Moss a “Star in the Star” per promuovere “Viaggio a sorpresa”

Ronn Moss a “Star in the Star” per promuovere “Viaggio a sorpresa”
Dopo aver mostrato le prime immagini del suo “Surprise Trip – Viaggio a sorpresa” durante la Mostra del Cinema Venezia, la star americana Ronn Moss è rimasta in Italia per proseguire nella promozione del suo film con Lino Banfi. Tra le sue prime apparizioni televisive c’è stata quella su Canale 5 ospite di Ilary Blasi a “Star in the Star” (continua)

Visioni Corte 2021: focus sul cinema iraniano

Visioni Corte 2021: focus sul cinema iraniano
Giovedì 23 settembre la giornata dedicata alla sezione Meridiani con proiezioni e lezioni del critico Hamed Soleimanzadeh al Cinema Teatro Ariston di Gaeta  GAETA, 21 SETTEMBRE 2021La decima edizione del Visioni Corte International Short Film Festival, che si svolgerà fino al 25 settembre nello storico Cinema Teatro Ariston di Gaeta con la direzione artistica di Gisel (continua)