Home > Economia e Finanza > Bernardo Bertoldi: ciò che muove il sistema economico sono gli imprenditori

Bernardo Bertoldi: ciò che muove il sistema economico sono gli imprenditori

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Aveva parlato di Qualitative Easing nel 2015, Bernardo Bertoldi, quando "Il Sole 24 Ore" pubblicò il suo articolo. Quattro anni dopo, il docente torinese lo riprende in occasione dell'apertura dell'ultimo forum di Davos. Siamo all'alba della quarta rivoluzione industriale e il vero e proprio salto di qualità che la società chiede è la forza imprenditoriale in grado di smuovere il capitale.

Bernardo Bertoldi

Bernardo Bertoldi e la ripresa del Qualitative Easing

Aveva parlato di Qualitative Easing nel 2015, quando "Il Sole 24 Ore" aveva pubblicato il suo articolo di commento. Ad oggi, maggio 2019, il docente e consulente torinese Bernardo Bertoldi riprende tale concetto in occasione dell'apertura dell'ultimo forum di Davos. È proprio il fondatore Klaus Schwab a sottolinearne la necessità: all'avvicinarsi della quarta rivoluzione industriale, serve un salto di qualità, qualcosa che possa fare la differenza e smuovere il sistema economico. Erroneamente si pensa al Quantitative Easing, alla predisposizione di maggior capitale per far ripartire la grande macchina del lavoro; tuttavia come evidenzia Bernardo Bertoldi "manca un passaggio fondamentale. Esiste un attore del sistema che trasforma il capitale e il lavoro in iniziativa economica e crescita: l'imprenditore". Proprio nella forza di tale soggetto risiede la valvola che sbloccherebbe il sistema. Gli imprenditori sono il cuore dell'imminente rivoluzione e il loro potenziale non è da sottovalutare. Di conseguenza, è bene affermare: più qualità, meno quantità. Meno capitale, più forza lavoro.

Bernardo Bertoldi: il percorso di crescita professionale

Bernardo Bertoldi nasce a Torino nel 1973 e consegue la laurea in Economia presso l'Università degli Studi della città. Il suo percorso formativo si chiude con il Dottorato e, subito successivamente, approda nel mondo professionale operando in qualità di revisore dei conti e commercialista. Nel 2004 decide di affiancare la carriera accademica a quella di libero professionista, lavorando come Professore Aggregato presso il Dipartimento di Management dell'Università di Torino e fondando la propria società di consulenza strategica e finanziaria, 3h Partners. Tra le altre attività, Bernardo Bertoldi ha, inoltre, contribuito alla fondazione del campus di Torino dell'ESCP Europa, Grand Ecole francese. Il suo curriculum vanta anche la collaborazione con il maggior quotidiano di economia e finanza italiano, "Il Sole 24 Ore", che ha pubblicato alcuni tra i suoi case-study. Di recente, ha dato vita al master "Family Business Management" della LUISS e attualmente è impegnato nel ruolo di Vicepresidente del "Club degli Investitori", il primo club di business angel sorto in Italia.


Fonte notizia: https://www.crunchbase.com/person/bernardo-bertoldi#section-overview


Bernardo Bertoldi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Bernardo Bertoldi: la carriera del fondatore di 3H Partners


Bernardo Bertoldi: l’esperienza professionale e l’attività editoriale


Quali sono gli strumenti per aiutare le imprese familiari italiane? Le risposte di Bernardo Bertoldi


Bernardo Bertoldi: l’importanza dell’essere grandi sul mercato


Erasmus per giovani imprenditori: l’esperienza della Camera di Commercio Belgo-italiana


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Storia della città di Milano: le origini di Federico Motta Editore

Nata alla fine degli anni ’20 del secolo scorso, Federico Motta Editore è una realtà che ha partecipato alla storia della città di Milano Federico Motta Editore nasce nel 1929 con il nome di "Cliché Motta", azienda di riproduzione fotomeccanica che negli anni diventerà uno dei capisaldi dell'editoria italiana.Federico Motta Editore: il tributo di "Italians"Il 23 aprile scorso "Italians", blog del giornalista Beppe Severgnini sul portale del "Corriere della Sera", ha pubblicato nella sezione "Lettera" una poesia dedicata a (continua)

Andrea Mascetti: le Fondazioni saranno punto di riferimento culturale dopo l’emergenza sanitaria

Le Fondazioni hanno contribuito a contrastare l'emergenza con donazioni alla sanità, ma nel prossimo futuro devono continuare a sostenere anche le iniziative culturali: lo ha dichiarato Andrea Mascetti, avvocato e coordinatore della commissione Arte e Cultura di Fondazione Cariplo.Andrea Mascetti: le Fondazioni rimarranno al fianco della cultura"Le Fondazioni non hanno il compito di finanziar (continua)

F2i, insieme ad Ania, acquista Compagnia Ferroviaria Italiana. Il commento dell’AD Renato Ravanelli

Con l'acquisizione di Cfi, F2i entra in un settore essenziale per il sistema produttivo nazionale: l'AD del Fondo infrastrutturale, Renato Ravanelli, ha spiegato i vantaggi della recente operazione, la prima realizzata da Ania F2i.Renato Ravanelli: F2i nel mercato del trasporto merci"La filosofia di investimento di F2i è quella di creare un campione nazionale indipendente, efficiente e c (continua)

Andrea Mascetti: “La cultura ha bisogno di un’idea forte di comunità”

Andrea Mascetti, avvocato e Coordinatore di Fondazione Cariplo, analizza il ruolo dell’identità e della cultura ai tempi del Coronavirus Originario di Varese, Andrea Mascetti è fondatore e titolare dello Studio Legale omonimo: da giugno 2019 è in Fondazione Cariplo come Coordinatore della Commissione Arte e Cultura.Andrea Mascetti, le radici storiche come "rifugio"La pandemia da Covid-19 ha cambiato e cambierà radicalmente l'idea di società: il pensiero comune è quello di evidenziare in particolar modo il primato delle nu (continua)

Ipotesi Tlc unica, Vito Gamberale: “Indispensabile per il telelavoro”

Vito Gamberale è attualmente Presidente di ITEЯ Capital Partners, fondo per investitori istituzionali dedicato alle infrastrutture: il manager è noto per aver contribuito alla nascita di Tim.Vito Gamberale sulla connessione fibra: indispensabile una rete unicaUna laurea in Ingegneria meccanica e un curriculum che vanta esperienze gestionali in realtà del calibro di 21 Invest, Gruppo Aut (continua)