Home > News > Andrea Barchiesi: dai Troll “disturbatori” alle reti “di attacco”

Andrea Barchiesi: dai Troll “disturbatori” alle reti “di attacco”

articolo pubblicato da: comunicazionenelweb | segnala un abuso

Andrea Barchiesi è tra i massimi esperti in Italia per la gestione e l'analisi della reputazione digitale. Di recente ha esaminato e spiegato il fenomeno dei Troll informatici, suddividendoli in diverse categorie a seconda del loro modo di agire e della loro pericolosità.

Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager

Le tipologie di Troll in rete secondo Andrea Barchiesi

L'esperto Andrea Barchiesi definisce i Troll informatici come "utenti anonimi che si inseriscono nelle discussioni online con fine di disturbo o manipolazione". Sono "un prodotto collaterale dell'evoluzione della rete". Non tutti sanno che i Troll informatici si possono suddividere in più tipologie: la prima e la meno pericolosa è quella dei "disturbatori", soggetti reali singoli che cercano di scatenare rabbia e frustrazione su terzi, per impedire una conversazione civile. Andrea Barchiesi spiega che esistono poi i Troll "ideologici", che agiscono spinti da una convinzione, da un'idea: sono molto diffusi in politica e nelle tematiche sensibili. "I NoVax", sottolinea l'esperto, "sono un perfetto prototipo. Entrano non invitati nelle conversazioni che riguardano il tema dei vaccini inondando la discussione con false informazioni e complotti". Esistono infine i Troll di supporto o di attacco: questi ultimi sono costituiti da una rete di account falsi gestiti da alcuni centri di coordinamento per attaccare in massa un avversario politico o aziendale. A volte rimangono dormienti ed è più difficile individuarli. Barchiesi spiega che "le ultime categorie di Troll sono chiaramente le più pericolose e possono influenzare in modo sottile l'opinione pubblica. È in pratica un sofisticato hacking del processo democratico".

Andrea Barchiesi: l'esperienza nell'ambito della gestione reputazionale

Andrea Barchiesi è un ingegnere elettronico. In Italia è tra gli esperti più accreditati in materia di analisi e gestione della reputazione digitale. È pioniere nella ricerca e sviluppo di soluzioni innovative nell'ambito del reputation management e da oltre dieci anni guida progetti di monitoraggio e consulenza, occupandosi della reputazione online di aziende, istituzioni, top manager e figure apicali delle società sul panorama italiano. Nel 2004 fonda Reputation Manager, principale istituto italiano per l'analisi e la gestione della reputazione online di brand, aziende e altre figure di rilievo pubblico. Nel 2017 avvia l'osservatorio permanente Top Manager Reputation, che ogni mese monitora lo stato della reputazione sul web dei top manager italiani. Nel 2018 fonda Reputation Science con Auro Palomba, joint venture che si occupa di gestire la reputazione in modo integrato e scientifico, sfruttando competenze sia legate all'ambito digital che al settore della comunicazione. Andrea Barchiesi vince nel 2011 il Premio Nazionale dell'Innovazione conferito dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. È stato Consulente Digitale per il Ministero della Salute e collabora con varie testate giornalistiche nazionali.

Andrea Barchiesi | Reputation Manager | Reputation Science |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I rischi e le opportunità del web in ambito reputazionale: l’intervista di Andrea Barchiesi


Web intelligence: l’intervista de “Il Sole 24 Ore” ad Andrea Barchiesi


Treccani: il profilo professionale di Andrea Barchiesi


Andrea Barchiesi, esperto di analisi e gestione della reputazione digitale


Andrea Barchiesi definisce i tratti del reputation manager


Andrea Barchiesi: secondo l’analisi di Reputation Manager i risparmiatori vogliono innovazione


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Andrea Barchiesi definisce i tratti del reputation manager

Il fondatore di Reputation Manager Andrea Barchiesi, ingegnere elettronico ed esperto di analisi e di gestione della reputazione digitale, ha delineato i tratti del reputation manager, una figura sempre più necessaria nell'era digital. Andrea Barchiesi: i tratti del reputation manager Il web ha una caratteristica tanto pregevole quanto pericolosa: non dimentica. Pertanto, nell'era digi (continua)

Reputation Manager: il profilo della società guidata da Andrea Barchiesi

Andrea Barchiesi, ingegnere elettronico, ha fondato la società Reputation Manager nel 2004. Composta da un team di 40 persone, è diventata il punto di riferimento in Italia per l'analisi, gestione e costruzione della reputazione online di brand, enti e figure di rilievo pubblico. Reputation Manager: il punto di riferimento italiano per la gestione della web reputation Nata nel 20 (continua)

Andrea Barchiesi: Reputation Science analizza la reputazione dei ministri

Andrea Barchiesi, ingegnere elettronico specializzato in analisi e gestione della reputazione digitale, è co-fondatore di Reputation Science, società titolare dell'analisi sulla web reputation dei ministri del governo. Andrea Barchiesi: Reputation Science e l'analisi dei ministri del governo Reputation Science, la joint venture tra Reputation Manager di Andrea Barchiesi e Commun (continua)

Andrea Barchiesi, esperto di analisi e gestione della reputazione digitale

Negli ultimi dieci anni Andrea Barchiesi ha guidato progetti di monitoraggio e consulenza nell'ambito della digital reputation di società, istituzioni, top manager e figure apicali di aziende leader nel mercato italiano. Oltre a collaborare con diverse testate giornalistiche, ha fondato Reputation Science con Auro Palomba. Andrea Barchiesi: il ritratto professionale Andrea Barchiesi &e (continua)

I rischi e le opportunità del web in ambito reputazionale: l’intervista di Andrea Barchiesi

Il web è un'arma a doppio taglio, il segreto è saperlo usare consapevolmente e nel modo corretto: Andrea Barchiesi, alla guida di Reputation Manager, ha recentemente fornito preziosi consigli agli ascoltatori di Radio Margherita su come gestire la propria reputazione online, grazie anche all'aiuto dell'ingegneria reputazionale. Andrea Barchiesi: i rischi e le opportunità di (continua)