Home > Cultura > I commercianti di Olbia coinvolti dalla prevenzione alla droga

I commercianti di Olbia coinvolti dalla prevenzione alla droga

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

I commercianti di Olbia coinvolti dalla prevenzione alla droga

 

Tante volte sentiamo la frase “i giovani sono il nostro futuro”, ma la sicurezza che stiano lontani dalla droga è una prerogativa che non tutti hanno e che comporta una tendenza, come quella attuale, a giustificare quei ragazzi che dagli undici anni iniziano a sperimentare lo sballo.

 

Questo è uno dei motivi che sta spingendo il gruppo Olbiese di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della chiesa di Scientology a proseguire di settimana in settimana nel far conoscere i reali effetti determinati dal consumo di droga, soprattutto avendo i giovani come obbiettivo. Nella mattinata di giovedì 23 maggio il materiale informativo verrà distribuito nelle attività commerciali di viale Aldo Moro ad Olbia.

 

“Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere” disse il filosofo L. Ron Hubbard e per questo motivo è necessario arrivare ai ragazzi prima degli spacciatori: sono senza scrupoli e il fatto che una persona possa non uscire da un tunnel come quello della droga non gli da cattive sensazioni, d'altra parte gli importa solo dei soldi. Non possiamo sapere se ogni singolo ragazzo avrà un futuro fortunato, ma possiamo certamente sapere che se la vita sarà libera dalla droga, ogni ragazzo potrà giocarsi la sua chance.

Olbia | droga | hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Laboratorio analisi Roma – prevenzione di Maggio con il Gruppo Sanem


DOPO L’ECCELLENTE RISULTATO DELLA PRIMA EDIZIONE RITORNA AD ABANO TERME LA MOSTRA “DICO NO ALLA DROGA”


MISURE DI PREVENZIONE: LA PERICOLOSITA’ PASSA AI SUPREMI GIUDICI


Moby apre le prenotazioni per la stagione 2015 su Sardegna e Corsica


IN GALLURA TUTTI VOGLIONO "LA VERITA' SULLA DROGA".


CREARE UN MONDO LIBERO DALLA DROGA ATTRAVERSO PREVENZIONE ED EDUCAZIONE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Contrastare la cultura dello sballo per risanare una società intossicata

Contrastare la cultura dello sballo per risanare una società intossicata
Il messaggio dello sballo cammina subdolo appoggiato da alcuni media, dalla pubblicità di prodotti alcolici e super alcolici, film e telefilm con scene in cui l’invito a farsi la canna per “calmarsi” fa passare un messaggio fuorviante e pericoloso, soprattutto se a farlo sono gli attori protagonisti di fama internazionale con una forte influenza sul pubblico. A guard (continua)

Nuoro: volontari attivi per smascherare gli spacciatori

Nuoro: volontari attivi per smascherare gli spacciatori
             Volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga nuoresi pronti per una nuova iniziativa di prevenzione all'uso di droga con lo scopo di rendere i ragazzi consapevoli dei disastri a cui vanno incontro se danno ascolto alle parole menzognere degli spacciatori.          Per quanto t (continua)

Olbia: Volontari e commercianti insieme per la libertà dalla droga

Olbia: Volontari e commercianti insieme per la libertà dalla droga
           Olbia sta vivendo uno strano periodo in relazione al consumo di droga: insegnanti preoccupati hanno contattato i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga richiedendo che siano intensificate le attività di prevenzione in quanto ci sono casi di ragazzini che fin dall'età di 12 anni sperimentano i primi spinel (continua)

Droga: combattuta anche a Decimomannu

Droga: combattuta anche a Decimomannu
           Non è necessario essere al centro delle tenute di un narcotrafficante per rendersi conto che è necessario combattere affinché i nostri giovani stiano lontani dal consumo di droga. Per questo motivo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, nella serata di martedì 17 settembre, saranno presen (continua)

Partire dalla scuola per diffondere un messaggio di pace e uguaglianza

Partire dalla scuola per diffondere un messaggio di pace e uguaglianza
         Con la riapertura del nuovo anno scolastico 2019/2020 riprendono le iniziative di informazione sui contenuti della Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite, dei volontari di Uniti per i Diritti Umani. Così come nello scorso anno i volontari si daranno appuntamento in una scuola media o superiore della Città Metropolitana, per (continua)