Home > News > “A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”

“A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

“A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”

 

Con il consueto impegno che li contraddistingue, nella serata di lunedì 17 giugno, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology hanno inondato le strade di Sestu, di libretti informativi sulle conseguenze che le droghe causano a breve e lungo termine.

Particolarmente interesdsante e inquietante la dichiarazione di un cittadino che mostrando le sue vene ancora evidentemente martoriate dagli aghi delle siringhe ha dichiarato: “sono l’unico sopravvissuto tra i miei amici che negli anni ’80 abbiamo fatto uso di eroina. È stata una strage di ragazzi giovanissimi e di famiglie distrutte.” Alla domanda dei volontari su che cosa ne pensasse della proposta di liberalizzazione delle droghe leggere, il signore ha risposto: “non possiamo paragonare la marijuana con l’eroina, la cocaina o il crack, droghe di cui ho fatto uso in quegli anni, ma devo dire che la marijuana mi ha rovinato perché da lì è partito tutto. Secondo me la marijuana è la via che porta all’autostrada delle droghe pesanti. Se vedessi qualcuno farsi le canne lo distoglierei”. Dichiarazioni che fanno pensare e aumentano nei volontari la determinazione a continuare nelle loro azioni di prevenzione.

Il filosofo L. Ron Hubbard proprio in quegli anni ’80 denunciava la pericolosità di tutte le droghe definendole come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. I volontari sono sempre più determinati a diffondere nella società il messaggio che solo stando lontani  dalla droga si potranno evitare vite a famiglie distrutte. Info: www.noalladroga.it

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Uno dei più pericolosi farmaci prescritti: il Fentanyl


Dai cittadini di Sestu un no alla droga senza indugi


Il Covid 19 non ci impedisce di enunciare “Dico NO alla droga e SI alla vita”.


A Milano il primo morto italiano per overdose di eroina sintetica


LA VERITÀ SUL FENTANYL


Scopri la verità sul fentanyl prima che sia troppo tardi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il tour di Uniti per i Diritti Umani passa per Olbia

Il tour di Uniti per i Diritti Umani passa per Olbia
           Liberi cittadini, semplici volontari quelli di Uniti per i Diritti Umani: nella serata di martedì 5 novembre distribuiranno per le vie di Olbia, privilegiando la commerciale Via Aldo Moro, centinaia di libretti informativi tramite i quali ognuno può scoprire quali siano i propri diritti inalienabili.      (continua)

In mano un libretto, in testa la verità sulla droga. Continuano le iniziative di prevenzione dei volontari di Dico NO alla Droga

In mano un libretto, in testa la verità sulla droga.  Continuano le iniziative di prevenzione dei volontari di Dico NO alla Droga
           Volontari sardi difendono la verità sulla droga opponendosi a quanti si sono arresi e, mandando avanti spacciatori e venditori di cannabis, proseguono a fare prevenzione con iniziative dal nord al sud della Sardegna.            Così volontari di Fondazione per un Mondo Libero dal (continua)

Sport, amicizia, spirito di gioco e prevenzione alla droga i messaggi forti della XII^ Mezza Maratona “Città di Assemini”

Sport, amicizia, spirito di gioco e prevenzione alla droga i messaggi forti della                     XII^ Mezza Maratona “Città di Assemini”
           Una bellissima giornata primaverile ha fatto da contorno alla festa dai mille colori della Mezza Maratona della Ceramica “Città di Assemini” magistralmente organizzata dal Gruppo Polisportivo Assemini – Atletica & Triathlon, capitanata dal suo presidente sig. Mauro Tronci. Associazioni arrivate da tutta l&rsq (continua)

Il messaggio de “La Via della Felicità” divulgato nelle strade e negozi di Sanluri.

Il messaggio de “La Via della Felicità” divulgato nelle strade e negozi di Sanluri.
  "Non devi fare altro che mettere in circolazione La Via della Felicità nella società. Come mite olio che si espande nel mare infuriato, la calma si diffonderà dappertutto". Queste parole scritte dall'autore L. Ron Hubbard sono contenute nell'ultima pagina del libretto "La Via della Felicità – guida basata sul buon senso per una vita miglio (continua)

Lavorare in direzione del futuro promuovendo i DIRITTI UMANI nelle scuole.

Lavorare in direzione del futuro promuovendo i DIRITTI UMANI nelle scuole.
  I volontari di Gioventù per i Diritti Umani distribuiscono centinaia di libretti informativi prima delle lezioni nell’Istituto “De Sanctis – Deledda” di via Sulis a Cagliari.          Ancora centinaia di libretti “Che cosa sono i Diritti Umani?” nelle mani dei ragazzi delle scuole medie, distribuiti p (continua)