Home > News > “A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”

“A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

“A Sestu sono l’unico sopravvissuto all’eroina degli anni ‘80”

 

Con il consueto impegno che li contraddistingue, nella serata di lunedì 17 giugno, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology hanno inondato le strade di Sestu, di libretti informativi sulle conseguenze che le droghe causano a breve e lungo termine.

Particolarmente interesdsante e inquietante la dichiarazione di un cittadino che mostrando le sue vene ancora evidentemente martoriate dagli aghi delle siringhe ha dichiarato: “sono l’unico sopravvissuto tra i miei amici che negli anni ’80 abbiamo fatto uso di eroina. È stata una strage di ragazzi giovanissimi e di famiglie distrutte.” Alla domanda dei volontari su che cosa ne pensasse della proposta di liberalizzazione delle droghe leggere, il signore ha risposto: “non possiamo paragonare la marijuana con l’eroina, la cocaina o il crack, droghe di cui ho fatto uso in quegli anni, ma devo dire che la marijuana mi ha rovinato perché da lì è partito tutto. Secondo me la marijuana è la via che porta all’autostrada delle droghe pesanti. Se vedessi qualcuno farsi le canne lo distoglierei”. Dichiarazioni che fanno pensare e aumentano nei volontari la determinazione a continuare nelle loro azioni di prevenzione.

Il filosofo L. Ron Hubbard proprio in quegli anni ’80 denunciava la pericolosità di tutte le droghe definendole come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. I volontari sono sempre più determinati a diffondere nella società il messaggio che solo stando lontani  dalla droga si potranno evitare vite a famiglie distrutte. Info: www.noalladroga.it

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Dai cittadini di Sestu un no alla droga senza indugi


Uno dei più pericolosi farmaci prescritti: il Fentanyl


LA VERITA’ SULL’ ALCOOL E LA COCAINA NEI NEGOZI DI SESTU


A Milano il primo morto italiano per overdose di eroina sintetica


LA VERITÀ SUL FENTANYL


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

I Diritti Umani tra i turisti di Capo Coda Cavallo (San Teodoro)

I Diritti Umani tra i turisti di Capo Coda Cavallo (San Teodoro)
    I numerosi turisti presenti nella splendida località di Capo Coda Cavallo, nel comune di San Teodoro, nella mattinata di mercoledì 17 luglio non si aspettavano di ricevere in omaggio il libretto contenete i trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Una piacevole sorpresa, quella dei volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di (continua)

Denuncia a Decimoputzu: “lo spaccio di droga in mano ai minorenni”

Denuncia a Decimoputzu: “lo spaccio di droga in mano ai minorenni”
           La denuncia arriva da alcuni commercianti di Decimoputzu che tutti i giorni notano davanti ai loro negozi il via vai dei ragazzini minorenni che si scambiano la dose e i soldi. “Nessuno dice niente anche perché le autorità già lo sanno e non agisce nessuno” è ciò che ha affermato un eserce (continua)

Fronte unico contro la droga a DECIMOPUTZU

Fronte unico contro la droga a DECIMOPUTZU
        Con la distribuzione nei negozi di Decimoputzu di centinaia di libretti informativi sulle conseguenze causate dall’alcol e dalla marijuana, nella serata di martedì 16 luglio, sono riprese le iniziative di prevenzione alla droga dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology. In un piccolo paese (continua)

Che cos’è il RITALIN? La verità si diffonde a Quartu S.Elena

Che cos’è il RITALIN? La verità si diffonde a Quartu S.Elena
          Non tutti sono a conoscenza di cosa sia il RITALIN e quali siano le caratteristiche e le gravi conseguenze che questo potente farmaco causa ai bambini cui viene somministrato.         Il Ritalin è il nome comune del metilfenidato (il principio attivo di cui è composto) che è stato cla (continua)

A DECIMOPUTZU riprende la campagna di prevenzione alle droghe

A DECIMOPUTZU riprende la campagna di prevenzione alle droghe
Riprende dopo qualche mese di pausa per dare la corretta informazione anche ai paesi del circondario, la campagna di prevenzione alla droga dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology nelle strade del centro e nei negozi di Decimoputzu dove nella serata di martedì 16 luglio verranno distribuite altre centinaia di opuscoli "la verit&ag (continua)