Home > Cultura > I volontari olbiesi all'assalto della droga

I volontari olbiesi all'assalto della droga

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

I volontari olbiesi all'assalto della droga

Pronti con altre centinaia di libretti informativi contro gli effetti devastanti dovuti al consumo di droga, i volontari olbiesi di Fondazione per un mondo Libero dalla Droga e della chiesa di Scientology, nella serata di martedì 18 giugno, informeranno i cittadini affinché, in primis i ragazzi, decidano di non provare nemmeno lo sballo.

 

Troppo spesso i volontari, nel fare attività di prevenzione, si trovano a doversi occupare di ragazzi che pensano che il valido motivo per cui provano il primo sballo è che si debba essere liberi di sperimentare qualsiasi cosa. Che sia una falsità è testimoniato dal fatto che non è veramente necessario essere sparati per sperimentare il dolore della pallottola o la morte dovuta ad un colpo come quello di una pistola.

 

“La droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Proprio la cultura è ciò su cui abbiamo necessità di lavorare: eliminare la cultura della droga è il primo passo da fare, ripristinarla con una che metta la salute al primo posto, che faccia pensare ai nostri ragazzi che la costruzione del futuro dipenda dalla capacità di confrontare le situazioni, belle o brutte, che offre la quotidianità; occorre che si abbia una cultura di libertà dalla droga. 

Olbia | droga | hubbard |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

A Nuoro i volontari non si fermano: continua la battaglia all'uso di droga

A Nuoro i volontari non si fermano: continua la battaglia all'uso di droga
  Quasi una chiamata alla rivoluzione a Nuoro: i nuoresi si schierano contro il consumo di droga in qualsiasi forma essa sia presentata. Che si tratti delle comuni droghe da strada, di quelle che si usano per preparare gli spinelli e di quelle che, fino al pronunciamento di illegalità da parte della Cassazione, venivano considerate vendibili al pari della gomma americana, Nuoro vuole (continua)

In Sardegna prevenzione fa rima con istruzione

In Sardegna prevenzione fa rima con istruzione
        Da oltre due decenni i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology sono impegnati in oltre 150 nazioni, nella campagna di prevenzione alle droghe più diffusa al mondo. La Sardegna non fa eccezione visto l’impegno costante dei volontari in tutte le province e la quantità di comuni che negl (continua)

Tutti contro la droga nel quartiere Luna e Sole di Sassari

Tutti contro la droga nel quartiere Luna e Sole di Sassari
  Non perdono il ritmo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che nella serata di giovedì 18 luglio hanno distribuito centinaia di libretti “la verità sulla droga” nei negozi del centro commerciale Luna e Sole a Sassari. La bontà dell’iniziativa è messa in evidenza dalla totale adesione dei c (continua)

A Porto Torres i commercianti sono dalla parte dei giovani

A Porto Torres i commercianti sono dalla parte                                 dei giovani
Il messaggio della foto non lascia dubbi: prima di farne uso, informati! Con il coraggio che li contraddistingue, nella serata di giovedì 18 luglio, i volontari sono andati nella tana del lupo e, sfidando il nemico, hanno lasciato i libretti “la verità sulla marijuana” nel locale dove viene venduta liberamente, sperando che la curiosità del prossimo acquirent (continua)

Nuoro: i volontari preparano un'altra iniziativa contro la droga

Nuoro: i volontari preparano un'altra iniziativa contro la droga
  Parte da Nuoro il week-end di prevenzione dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della chiesa di Scientology: nella serata di venerdì 19 luglio centinaia di libretti informativi saranno ancora una volta distribuiti per le strade e per le attività commerciali, al fine di garantire le corrette informazioni ai ragazzi e non solo.   La storia di (continua)