Home > Turismo e Vacanze > Šibenik, semplicemente unica, si presenta alla XXII Triennale di Milano

Šibenik, semplicemente unica, si presenta alla XXII Triennale di Milano

scritto da: Harry di Prisco | segnala un abuso

Šibenik, semplicemente unica, si presenta alla XXII Triennale di Milano


 

Dopo vent’anni di pausa la XXII Triennale di Milano si prepara a un’indagine approfondita sui legami che uniscono gli uomini all’ambiente naturale e che nel corso degli anni sono stati profondamente compromessi, se non completamente distrutti. A Milano parteciperanno Paesi provenienti da tutto il mondo tra i quali la Croazia che ha molto da offrire con le sue innumerevoli bellezze naturali, il suo patrimonio culturale ed eno-gastronomico, la sua economia e i suoi cittadini illustri. In particolare il 21 giugno prossimo a Milano è previsto un programma ricco di contenuti artistici e culturali, interamente dedicato alla Croazia ed alla città di Šibenik, una delle poche città al mondo che può vantare due monumenti inseriti nel patrimonio culturale dell’Unesco. L’evento principale si svolgerà nel salone d’onore della Triennale di Milano grazie alla collaborazione tra Consolato Generale della Repubblica di Croazia, città di Šibenik e città di Milano. In occasione delle celebrazioni della Festa Nazionale della Repubblica di Croazia, il Consolato Generale della Repubblica di Croazia presenterà alla cittadinanza milanese Šibenik, che con i suoi due monumenti sotto la tutela dell’Unesco, la cattedrale di San Giacomo (sv. Jakov) del XV secolo e la fortezza marittima di San Nicola (sv. Nikola), è una delle città più belle e rappresentative,  non solo della Croazia bensì di tutto il Mediterraneo.

«La Repubblica di Croazia si presenta a Milano, metropoli italiana la cui eredità storica è in armonia con le più moderne conquiste del mondo, attraverso lo splendore della città di Šibenik, una città di straordinaria bellezza naturale che è anche una testimonianza eccezionale dei considerevoli rapporti culturali tra Croazia e Italia, affinché il dialogo tra le due sponde del Mar Adriatico, che per secoli ha unito il popolo italiano e quello croato, possa essere sempre costante e ci offra ancora oggi, in ambito europeo, la possibilità di uno sviluppo economico, culturale e sociale», ha affermato la Console Generale della Repubblica di Croazia a Milano, Sig.ra Iva Pavić. La varia offerta enogastronomica della regione di Šibenik sarà presentata dallo chef pluripremiato Rudolf Štefan  del ristorante “Pelegrini”, premiato con una stella Michelin. “Il gusto è il re della cucina, e da noi si tratta di sapori locali. L’uomo deve essere consapevole del territorio che lo circonda”, questa è la filosofia della cucina di Rudolf Štefan, che presenterà in Triennale i piatti tipici della sua regione. La serata sarà allietata dalla musica locale eseguita dalla Klapa dei “Šibenski pivači”; le klape, gruppi di musica tradizionale dalmata corale “a cappella”, sono l'elemento più noto del patrimonio immateriale dell’ Unesco.

Negli spazi di Palazzo Seicentro fino al 4 luglio 2019 sarà possibile visitare la mostra “Boje Šibenika”, i “Colori di Šibenik”, allestita dal Museo della città di Šibenik in collaborazione con il Consolato Generale della Repubblica di Croazia a Milano e la città di Milano.

Šibenik è la più antica città croata sulla costa adriatica orientale e fu la prima città in questa parte d’Europa ad essere dotata di illuminazione elettrica pubblica. La città è storicamente nota come la città che ha ridato vita al complesso delle sue fortificazioni, costituito da quattro fortezze, che rappresentano il legame tra il patrimonio culturale della città e la sua particolare conformazione urbana e che la inseriscono, in maniera unica, nella natura circostante.

La città di Šibenik, insieme a Dubrovnik e Split, è stata scelta per  il set di tre episodi della quinta stagione della serie televisiva Game of Thrones. La cattedrale di San Giacomo è stata utilizzata per la scenografia della fortunata serie dove la città era presentata come la città bancaria di Braavos. Sulla fortezza di San Giovanni è stata girata la scena dei combattimenti nella città di “Meereen”.

A Šibenik ogni anno si svolgono circa trecento manifestazioni culturali e ludiche. Tra queste spicca, ormai dal lontano 1958, il Festival internazionale del bambino. Nei giorni del Festival Šibenik diventa luogo di incontri emozionanti, tra poeti e bambini, un cinema all’aperto viene allestito sulle antiche gradinate e nelle piazze della città, con laboratori di giornalismo, scultura, fumetti, film e riprese video, architettura e costruzione, poesia, pittura, teatro di burattini, musica e danza.

Durante la Festa Nazionale della Repubblica di Croazia, le bellezze culturali e naturali di Šibenik saranno illustrate presso la Triennale di Milano durante la XXII Esposizione Internazionale, con la proiezione  di una serie di filmati, grazie al sostegno dell'Ente del turismo di Šibenik, dell’ente pubblico della Fortezza della Cultura e della Società per la tutela del patrimonio culturale di Šibenik “Juraj Dalmatinac”.

«Situata nella Dalmazia centrale, poco distante dagli incantevoli parchi nazionali croati e ricca di un patrimonio storico e culturale unico nel suo genere, Šibenik ha vissuto negli ultimi anni una notevole crescita turistica, soprattutto grazie ad un approccio sostenibile al turismo. Oltre all’offerta di sole e mare, la città ha puntato sullo sviluppo di un’offerta turistica pensata per tutto l’anno, attraendo così più visitatori, attraverso i numerosi eventi culturali, artistici e gastronomici organizzati in tutta la città e offrendo così un’esperienza indimenticabile e l’emozione della natura incontaminata di tutta la regione» ha sottolineato il sindaco di Šibenik, Željko Burić.

Sotto il cielo stellato, sul bellissimo palcoscenico all’aperto della fortezza di San Michele (sv. Mihovil), ogni anno si svolgono una trentina di eventi musicali, dai concerti rock a quelli di musica classica, dal balletto all’opera.

Šibenik ha sempre mostrato la sua inclinazione alla musica, alla canzone e all’espressione scenica. Qui la tradizione teatrale ha avuto inizio 149 anni fa, quando nel 1870 fu inaugurato il teatro locale, uno tra i più antichi di Croazia.

La celebrazione artistica e culturale della Festa Nazionale della Repubblica di Croazia di quest’anno a Milano si svolgerà quindi attraverso la città di Šibenik, con il titolo di “Città palcoscenico”, poiché grazie alla sua particolare conformazione urbana, nel cuore dell’antica Šibenik, le piazze, le strade e le scalinate di pietra saranno trasformate in affascinanti palcoscenici ove gli stessi passanti diventano protagonisti.

Harry di Prisco

Šibenik |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CARPINO FOLK FESTIVAL 2017 Festival della musica popolare e delle sue contaminazioni


#POLIdesignWeek


Unicusano presenta i suoi nuovi corsi di laurea


AGENA: fino all'8 luglio alla Triennale di Milano con la Mostra Scollamenti Temporanei di Giulio Ceppi.


AGENA: fino all'8 luglio alla Triennale di Milano con la Mostra Scollamenti Temporali di Giulio Ceppi.


Fare è Pensare è Fare: Il nuovo artigianato coreano alla Triennale di Milano


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sonorika ElettroFestival non per pochi ma per tutti

Sonorika ElettroFestival non per pochi ma per tutti
Celebrare la festa del lavoro in modo diverso: dieci ore di musica live con trenta dj professionisti Tre palchi  virtuali pronti a trasmettere musica sabato primo maggio  sul sito www.sonorika.com    Mancano pochi giorni all’evento più atteso dagli appassionati di musica dal vivo,  anche se da casa, trenta dj e producer si riuniranno virtualmente sabato 1 maggio per il Sonorika ElettroFestival, alternandosi nei tre palchi virtuali sul sito www.sonorika.com. Dieci ore (continua)

La battaglia per la vita si vince con la condivisione e la solidarietà

La battaglia per la vita si vince con la condivisione e la solidarietà
Al 17° Reggimento Addestramento Volontari di Capua conclusa la raccolta di sangue e di emoderivati da parte dell’Esercito Italiano A Capua nella caserma militare intitolata all’eroe Capuano Oreste Salomone, sede del 17°Reggimento Addestramento Volontari “Acqui”,   si è conclusa la campagna di donazione sangue ed emoderivati da parte dell’Esercito Italiano,. L’iniziativa di solidarietà nata dall’appello del Dr. Michele Franco Presidente dell’ADMO Campania (Associazione Donatori di Midollo Osseo) e dalla Dr. (continua)

Il ministro Franceschini ha nominato i membri del nuovo CdA del Palazzo Reale di Napoli

Il ministro Franceschini ha nominato i membri del nuovo CdA del  Palazzo Reale di Napoli
Primo consiglio di amministrazione per il Palazzo Reale di Napoli Si è riunito, per la prima volta, il nuovo consiglio di amministrazione del Palazzo Reale di Napoli, nominato dal ministro della cultura, Dario Franceschini, il primo del nuovo museo autonomo, che ha avviato la propria attività a novembre 2020. Oltre al direttore del museo, dott. Mario Epifani, che lo presiede, sono stati nominati l’attuale direttore regionale musei Campania, Marta Ragozzi (continua)

La divisa delle ragazze della “Pallavolo Ponticelli” dedicata all’Ospedale del Mare di Ponticelli

La divisa delle ragazze della “Pallavolo Ponticelli” dedicata all’Ospedale del Mare di Ponticelli
La squadra "Pallavolo Ponticelli" onora gli operatori sanitari dell'Ospedale del Mare  Ancora un omaggio agli operatori sanitari che stanno affrontando la pandemia  per ringraziarli del lavoro svolto. La maglietta della squadra femminile “Pallavolo Ponticelli” è stata consegnata a Maria Corvino, direttore sanitario dell’ASL Napoli 1 Centro  e a Lucia Fortini, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Campania. «Siamo in piena terza ondata, ogni giorno i gi (continua)

Golocious apre un nuovo Burger a Verona, la città dell’Amore

Golocious apre un nuovo Burger a Verona, la città dell’Amore
Una dark kitchen nel Leonardo Hotel Verona per la sfida dei food influencer Vincenzo Falcone e Gian Andrea Squadrilli Romeo e Giulietta  sarebbero certamente i primi clienti del  Burger “porn” a Verona, dove arriva Golocious. «Avevamo già programmato di aprire e non avevamo assolutamente l’intenzione di fermare il progetto, gli investimenti già erano stati fatti -  hanno dichiarato i giovani food influencer Vincenzo Falcone e Gian Andrea Squadrilli - in base alle città e alle location in cui ab (continua)