Home > Cibo e Alimentazione > CRESCI - Forno con cucina e Cicchetti all'ombra del Cupolone

CRESCI - Forno con cucina e Cicchetti all'ombra del Cupolone

scritto da: CLAUDIO.DI.SALVO | segnala un abuso

CRESCI -  Forno con cucina e Cicchetti all'ombra del Cupolone


 Sono trascorsi 3 mesi dall’apertura di Cresci, in via Alcide De Gasperi 11/17, a pochi passi dal Vaticano, il nuovo locale di Danilo Frisone e Saverio Crescente - già proprietari e rispettivamente Chef e Patron del Ristorante Grano.

Un locale a cui i Romani hanno riservato un’accoglienza calorosa e un apprezzamento sempre crescente, in ogni declinazione della proposta: Forno, Osteria, Pizza e Cocktail.

 Oggi la proposta di Cresci si rinnova con l’uscita del Menu Estivo e con lo speciale spazio dedicato ai Cicchetti, formato che permette di divertirsi, condividere e provare i piatti dello Chef Danilo Frisone, scegliendo la formula più adatta al proprio appetito (5, 10 o 15 cicchetti con proposte di Cucina, Pizza e Banco).

Cicchetti che trovano spazio anche all’ora dell’aperitivo: fino alle 20, una proposta di 5 cicchetti accompagna la scelta di vino al calice e i cocktail di Pino Mondello.

 

 

IL LOCALE

 

Cresci è aperto tutti i giorni dalle 7 di mattina fino a tarda sera: il locale è un prototipo multifunzionale che raccoglie un laboratorio del pane e della pizza, una cucina completamente attrezzata e, ancora, un banco da mescita, da caffetteria, da cocktail, a servizio di una sala da 50 posti e un prossimo dehors da 30.

 

Un progetto nato dal desiderio di offrire la cucina di casa “fuori casa”, in cui lo Chef Danilo Frisone propone un Menu che si allontana dai tecnicismi per tornare al gusto e che trova qui espressione negli impasti e in una cucina che abbraccia le tradizioni; Saverio Crescente dà la sua impronta nella cura dell’accoglienza, gestione della sala, selezione dei Vini in Carta. Per accompagnarli nella nuova avventura di Cresci, un amico e professionista di lunga data: Giuseppe “Pino” Mondello, anima e responsabile del banco.

 

Il progetto del locale - affacciato su quattro vetrine in un palazzo storico di Roma dei primi ‘900: il Casermaggio alle Fornaci - è stato curato dall’architetto Roberto Liorni, che ha dato forma alle intenzioni, per creare un locale in cui la cura degli spazi, dei dettagli e degli arredi si uniscono nel racconto di un luogo bello perché vero, familiare, conviviale.

 

Un equilibrio che trova la sua declinazione nella Comunicazione Integrata affidata a Idearia, web agency specializzata nella verticale Food che ha seguito il progetto Cresci dalla brand identity alla comunicazione online.

 

LA PROPOSTA

 

Cresci sviluppa la sua offerta lungo 4 direttrici: Forno, Osteria, Pizza e Cocktail.

 

Il forno

 

Il forno con laboratorio a vista, apre tutti i giorni alle 7 di mattina con una piccola proposta di pane tradizionale romano, per proseguire nel corso della mattinata con le pizza in teglia. Farine non raffinate, lievito naturale per pane e pizza ma soprattutto la voglia di divertire e divertirsi con tante proposte diverse, sfiziose, golose.

 

Un piccolo forno di quartiere che vuole presentarsi come un luogo sincero, al di là delle mode: il luogo dove fermarsi per il pane caldo, una merenda golosa, un morso di romanità.

 

Un forno le cui dimensioni si coniugano all’artigianalità delle proposte, curate in prima persona dallo Chef Danilo Frisone, con formati semplici e curati, declinati per le varie stagionalità. Alle proposte di pane si accompagnerà, sin dalla mattina, la pizza al taglio: o meglio, pizze in teglia con farciture e condimenti immaginati dallo stesso Chef, da consumare sugli sgabelli in saletta o take away.

 

L’osteria

 

Collegata al forno, l’osteria: tutte le mattine, colazione con cornetteria artigianale o il classico pane, burro e marmellata. Per proseguire nel servizio di pranzo e cena con i piatti dello Chef Danilo Frisone, che propone un Menu semplice e curato, che vuole parlare di casa, memoria, profumi; piatti legati alla tradizione e alla convivialità della cucina di Roma.

 

E così, tra gli antipasti troviamo la Selezione di formaggi di pecora a latte crudo di allevatori e casari della campagna romana, il Primo sale fritto con salsa di alici, le crocchette di brasato con zucchine alla scapece. Nella sezione PANE E... ci troviamo a ordinare la pappa al pomodoro con stracciatella di bufala, pane e baccalà mantecato, scarpetta con fagioli all’uccelletto. E poi primi della Tradizione, e non solo: Ravioli di misticanza, pomodoro e pane saporito e Fettuccine con gamberi rossi e funghi cardoncelli. Tra i secondi: Polpette fritte al sugo, Abbacchio alla scottadito con battuto di erbe aromatiche, Fettina panata, Steccata di Morolo con funghi cardoncelli.

 

Accanto alle proposte di cucina, una sezione del Menu sarà dedicata alla Pizza in Teglia: un formato quadrato ideale per pranzo e cena ma anche buono da condividere, per l’aperitivo o come antipasto per poi continuare la cena. A partire dalle classiche Margherita e Arrabbiata, passando per una versione tutta personale di Capricciosa, fino alle combinazioni meno usuali come Ventricina e primo sale, Stinco di vitello brasato e cime di rapa, Pesto di indivia e baccalà. Tutta la familiarità e la golosità della pizza al taglio, con la fantasia e la passione di uno Chef a comporla e il vantaggio di mangiarla a tavola.

 

 

 

Il bancone e il Cocktail Bar

 

Cuore immaginario dell’Osteria, il lungo bancone in legno accoglie gli ospiti dalla mattina fino a notte fonda, con colazione, caffetteria e mescita. Ma è a partire dalle 17:30 che prende vita, con i Cocktail di Pino Mondello e una Carta in 5 sezioni che raccoglie tutta la sua storia e la sua esperienza: l’Aperitivo, Cocktail Martini, Gin and Tonic, Intramontabili, Long Drink. All’ora dell’aperitivo, i cicchetti dello Chef Danilo Frisone ad accompagnare vino al calice e cocktail.

 



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

NOTTI DI CINEMA A PIAZZA VITTORIO

NOTTI DI CINEMA A PIAZZA VITTORIO
  Anec Lazio è lieta di annunciare la partenza della 21° edizionedi “Notti di Cinema a Piazza Vittorio”, storica arena cinematografica che per oltre 20 anni ha contribuito ad arricchire l'offerta culturale a Roma. Il progetto è vincitore dell'Avviso Pubblico per la concessione gratuita di spazi all'aperto per attività culturali dell'Estate Romana 2021, promosso da Roma Culture su i (continua)

“Così salveremo i semi antichi”: nasce Avasim, l’Alleanza per la Valorizzazione delle Antiche Sementi Italiane e del Mediterraneo.

“Così salveremo i semi antichi”: nasce Avasim, l’Alleanza per la Valorizzazione delle Antiche Sementi Italiane e del Mediterraneo.
Presentata a Roma, la prima “Ricerca esplorativa sul settore dei semi antichi in Italia”, accompagnata dal Manifesto degli intenti e delle azioni per i semi antichi italiani e le loro filiere e dal bollino dei valori MAMA SEEDS® della filiera delle antiche sementi italiane e del mediterraneo voluti dal consorzio internazionale AVASIM.Alla pres (continua)

LA MOBILITÀ COME SERVIZIO E L’UTENTE AL CENTRO DI TUTTO: ECCO COME CI MUOVEREMO

LA MOBILITÀ COME SERVIZIO E L’UTENTE AL CENTRO DI TUTTO: ECCO COME CI MUOVEREMO
mobilità come servizio e l’utente al centro di tutto. Eccolo, in una parola il MaaS (Mobilityas a Service), concetto nuovo e futuro della mobilità in Italia, e non solo. Se ne è parlato nelle due giornate romane con Club Italia e TTS Italia che hanno presentato a Governo, Istituzioni locali, aziende di trasporto pubblico, le linee guida per lo sviluppo dei servizi MaaS e del trasporto collet (continua)

"LEGGENDE OLIMPICHE" I 100 MOMENTI CRUCIALI CHE HANNO INFIAMMATO I GIOCHI OLIMPICI


E' uscito per Iacobelli Editore in tutte le librerie e sui principali store digitali (da Amazon a IBS, da Libraccio al sito dello stesso editore), il libro che racconta i 100 momenti di gloria nella storia delle “Leggende Olimpiche”.Scritto da Giampiero Vigorito, con la prefazione di Sandro Fioravanti e con la partecipazione di alcuni dei più appassionati scrittori e giornalisti sportivi, il (continua)

Nasce il “Premio Maccarese Ambiente”: per promuovere le storie di sostenibilità, riqualificazione del territorio e tradizione culinaria

Nasce il “Premio Maccarese Ambiente”: per promuovere le storie di sostenibilità, riqualificazione del territorio e tradizione culinaria
Maccarese e WWF, insieme da 35 anni per la salvaguardia della Riserva naturale del litorale romano, a partire dal 2021, premieranno le realtà che si distinguono per la capacitàdi difendere, ma anche investire sul territorio, creando bellezza e ricchezza a disposizione di tutti. eADVIl 23 Giugno 2021, a poca distanza dalla Giornata mondiale dell’Ambiente e nell’anno che segna l’ (continua)