Home > Cultura > “Un Calcio alla Droga” si disputa a Cagliari un quadrangolare contro l'uso di droga

“Un Calcio alla Droga” si disputa a Cagliari un quadrangolare contro l'uso di droga

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

 “Un Calcio alla Droga” si disputa a Cagliari un quadrangolare contro l'uso di droga

 

 

Come ogni anno il 26 di giugno ricade la Giornata Internazionale Contro l'Uso di Droga e il Traffico Illecito. Sta diventando una tradizione il torneo di calcetto contro la droga e quest'anno le squadre non sono rimaste a guardare le iniziative che altri avrebbero organizzato.

 

Con Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga alla testa dell'organizzazione, il supporto impareggiabile di Gennaro Longobardi, presentatore della trasmissione La Gradinata Sport e il supporto tecnico arbitrale garantito da MSP Italia sezione Sardegna, nella serata di mercoledì 26 giugno si giocherà presso i campi della polisportiva Johannes di Cagliari il quadrangolare di calcio a 5 “Un Calcio alla Droga”.

 

Oltre la squadra della Fondazione organizzatrice e quella dei ragazzi de La Gradinata Sport, il torneo vedrà protagoniste le rappresentative dei giornalisti e quella dei ragazzi della comunità di recupero tossicodipendenti “Il Ponte” di Uta.

 

Lo sport quindi verrà utilizzato come viatico per dimostrare che la vita sociale, l'unione e la condivisione, seppure in un contesto competitivo come quello di un torneo di calcio a 5, sono gli ingredienti che possono rendere la vita più vivibile, più sana e semplice da affrontare. Particolarmente significativa la partecipazione dei ragazzi della comunità di recupero in quanto porteranno la testimonianza vivente del fatto che la lotta alla droga si può fare e che da essa si può uscire.

 

“La droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Ecco perché l'organizzazione ha voluto porre enfasi sul fatto che si vuole creare unità, spirito di gioco e tutti insieme dare il messaggio di vivere liberi dalla droga.

 

Infine, non certo per importanza, ma perché rappresenta un modo per chiudere il cerchio, è corretto sottolineare la presenza de Gli Angeli di Roberto, disponibili per servizio di eventuale primo soccorso, così come il fatto che la Polisportiva Johannes metterà a disposizione il defibrillatore, ancora una volta sottolineando quanto la prevenzione sia un elemento essenziale per fare in modo che tutto possa andare per il meglio.

Cagliari | droga | hubbard |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Che cos’è il RITALIN? La verità si diffonde a Quartu S.Elena

Che cos’è il RITALIN? La verità si diffonde a Quartu S.Elena
          Non tutti sono a conoscenza di cosa sia il RITALIN e quali siano le caratteristiche e le gravi conseguenze che questo potente farmaco causa ai bambini cui viene somministrato.         Il Ritalin è il nome comune del metilfenidato (il principio attivo di cui è composto) che è stato cla (continua)

A DECIMOPUTZU riprende la campagna di prevenzione alle droghe

A DECIMOPUTZU riprende la campagna di prevenzione alle droghe
Riprende dopo qualche mese di pausa per dare la corretta informazione anche ai paesi del circondario, la campagna di prevenzione alla droga dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology nelle strade del centro e nei negozi di Decimoputzu dove nella serata di martedì 16 luglio verranno distribuite altre centinaia di opuscoli "la verit&ag (continua)

In Piazza Yenne a Cagliari i Diritti Umani la fanno da padrone

In Piazza Yenne a Cagliari i Diritti Umani la fanno da padrone
           Attivi ancora una volta e come da promessa, i volontari di uniti per i Diritti Umani cagliaritani hanno distribuito nella centralissima Piazza Yenne a Cagliari, centinaia di libretti informativi all'interno dei quali la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è spiegata in ognuno dei suoi 30 articoli.     &nb (continua)

Il coprifuoco di Ussana non ferma la prevenzione alla droga

Il coprifuoco di Ussana non ferma la prevenzione alla droga
           In un surreale ambiente in cui si sono trovati i volontari di Fondazione per un mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, nella serata di lunedì 15 luglio, è avvenuta per le vie di Ussana la prevenzione all'uso di droga.            Surreale perché poco do (continua)

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani anche a Ussana

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani anche a Ussana
           Attivi in tutto il territorio, i volontari di Uniti per i Diritti Umani, hanno fatto tappa anche nel comune di Ussana dove hanno fatto conoscere ai cittadini i trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.            La serata di lunedì 15 luglio è stata u (continua)