Home > Libri > Stefania De Girolamo presenta il romanzo Stupro. La ragazza sporca.

Stefania De Girolamo presenta il romanzo Stupro. La ragazza sporca.

scritto da: IlTaccuino | segnala un abuso


 Il Taccuino Ufficio Stampa

Presenta

 

Stupro. La ragazza sporca di Stefania De Girolamo

Stefania De Girolamo presenta “Stupro. La ragazza sporca”, un romanzo intenso e introspettivo, che riesce a trattare del delicato tema della violenza sessuale con la lucidità e il rispetto necessari a indagare tutto il dolore e le domande che questo trauma si porta dietro. Un’opera dalla parte delle donne ma anche di tutta l’umanità, che semina pensieri profondi sull’essere vivente e sui gesti di bontà e cattiveria che, piccoli o grandi, possono influire sull’energia universale, avere echi che si propagano in eterno e condizionare il tempo futuro, come la giovane e sfortunata protagonista Monica dovrà imparare sulla sua pelle.

 

 

Titolo: Stupro. La ragazza sporca

Autore: Stefania De Girolamo

Genere: Narrativa contemporanea

Casa Editrice: Edizioni del Poggio

Pagine: 232

Prezzo: 12,00 €

Codice ISBN: 978-8897409793

 

«Lei cantava pura e violata, danzava in quell’immane sforzo di trovare uno squarcio verso il futuro, per dovere verso la propria anima, per l’altrui volontà spezzata e irrimediabilmente sepolta laggiù sotto quell’albero, lungo quella strada, quell’anno, quel giorno, quell’ora, quei pochi istanti […]».

 

La storia raccontata in Stupro. La ragazza sporca di Stefania De Girolamo è un pugno allo stomaco, un dolore acuto che si propaga nelle pagine andando a mescolarsi con quello della protagonista, Monica, una sedicenne la cui esistenza viene stravolta per sempre. Monica dalla folta chioma castana e dai vivaci occhi da gatta sta tornando da sola a casa una sera come tante, quando “quattro fantasmi, quattro mostri, quattro animali feroci, quattro bestie” la privano dell’amor proprio, le strappano l’anima, cancellano i suoi sogni. Unico testimone della spietata violenza è un albero che soccomberà lui stesso alla cattiveria vissuta indirettamente, che non riuscirà a smaltire le lacrime della giovane aggrappata al suo tronco, inerme e terrorizzata. Ogni volta che passerà per quella strada maledetta Monica getterà uno sguardo all’albero sempre più secco, sempre più prossimo alla morte, fino a quando anche lui non ci sarà più, così come è scomparsa in lei la fiducia nell’essere umano. Questa storia fa male perché è troppo reale: in Monica si proiettano i volti di tutte le donne, giovani e meno giovani, che gli organi di informazione ci fanno purtroppo conoscere ogni giorno. Questo romanzo è dedicato a tutte loro le quali, come la giovane protagonista, tentano di rialzarsi dopo una violenza che paralizza la mente e il corpo, che fa vivere nel terrore, che fa sentire “sporche”. Monica si vergogna di sé stessa e si sente in colpa per essere ancora viva; a causa dell’omertà della sua famiglia è convinta di essere stata responsabile dell’aggressione subìta. La ragazza vive di giorno perseguitata dai suoi demoni e di notte torturata da incubi terribili. L’incontro con Marco sembra placare la lava che le brucia dentro, sembra farle riscoprire una speranza nella vita che lentamente riempie il vuoto della sua anima. Marco è un ragazzo tormentato quanto lei, ma per diverse ragioni; ha un sassolino nella scarpa che in certi giorni diventa un macigno che lo schiaccia a terra. Il romanzo non vuole però dare facili consolazioni, e la strada di Monica sarà ancora dissestata finché non capirà che dovrà trovare in sé stessa la forza di reagire, che dovrà imparare ad amarsi prima di essere amata, per poter infine aprire la finestra sigillata da anni di sofferenze e respirare l’aria di cambiamento. Nel finale dell’opera c’è un dubbio che scaraventa il lettore nell’angoscia, perché il destino di Monica ci interessa nel profondo, perché abbiamo seguito da vicino il suo viaggio nell’oscurità e speriamo di vedere la luce insieme a lei. Stupro. La ragazza sporca è un romanzo che parla di civiltà, e della sua mancanza, del segno indelebile che lasciamo anche dopo che ce ne siamo andati, delle conseguenze delle nostre azioni che in un modo o nell’altro vanno a contaminare la terra che poi calpesteranno le generazioni future: “le tue cattive parole, i tuoi brutali crimini risuoneranno in un’infinita eco”.

 

 

TRAMA. Una ragazza di sedici anni, Monica, viene aggredita e violentata da un gruppo di ragazzi. La giovane sarà costretta dalla madre a nascondere l’accaduto, in ragione di una paura recondita e radicata in seno da generazioni di gettare la famiglia nell’ignominia. Monica si chiuderà in sé stessa e troverà l’unico sfogo al suo dolore nella musica, esibendosi in sensuali danze in un locale notturno, senza mai permettere a nessuno di avvicinarla. Sarà lì che incontrerà un giovane, Marco, bello e con gli occhi dolcissimi e un tormento nel cuore. Nascerà un amore casto e sincero che aiuterà entrambi a riscattarsi da un passato di sofferenza, fino a quando la dura realtà non busserà alla loro porta.

 

 

L’AUTRICE E’ DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

 

BIOGRAFIA. Stefania De Girolamo nasce a Genova da padre di origini pugliesi e madre ligure. Si diploma come perito turistico e studia la lingua russa, compiendo poi un lungo e istruttivo viaggio nell’Unione Sovietica. Esordisce nella narrativa con alcuni racconti, poesie e con il romanzo Insieme ce la faremo, pubblicato in self-publishing. Stupro. La ragazza sporca (Edizioni del Poggio, 2019) è il suo ultimo romanzo.

 

Contatti

http://www.edizionidelpoggio.net/

 

Link di vendita

http://www.edizionidelpoggio.net/prodotto/stupro-la-ragazza-sporca/

https://www.amazon.it/Stupro-ragazza-sporca-Stefania-Girolamo

 

 

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 - 401387 Bologna Phone:+393396038451

Facebook: www.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 


Fonte notizia: http://www.edizionidelpoggio.net/


stupro | violenza sulle donne | la ragazza sporca | romanzo | stefania de girolamo | il taccuino | il taccuino ufficio stampa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Emanuele Marco Duchetta presenta il manuale “Casa sporca e in disordine? NO GRAZIE”


Stefania Truzzoli: verso una nuova agricoltura


Spray Antistupro: Dove Comprarle E Perchè


Intervista di Alessia Mocci a Francesco S. Mangone: vi presentiamo “La spazzola dell’ingegnere”


“UNA RAGAZZA PER IL CINEMA”, BELLEZZA E TALENTO A VEROLI


Un romanzo femminista del primo Novecento


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Domenico Scialla presenta il romanzo “Camminando verso l’oceano”

Domenico Scialla presenta il romanzo “Camminando verso l’oceano”
Il romanzo è disponibile anche in audiolibro, prodotto da Il Narratore Audiolibri, narrato dalla voce di Massimo D’Onofrio e presente anche nelle piattaforme streaming Audible e Storytel, ed è inoltre stato tradotto in inglese, spagnolo, francese e russo. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Camminando verso l’oceano di Domenico SciallaDomenico Scialla presenta “Camminando verso l’oceano”, un emozionante romanzo, distribuito da StreetLib, che si muove abilmente sul sottile confine tra realtà e illusione, e in cui si chiede al lettore di partecipare ai suoi misteri e di trovare la propria verità. L’autore ci accompagna nelle vite di due (continua)

Franco Corti ed Enrico Cirone presentano “Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale”

Franco Corti ed Enrico Cirone presentano “Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale”
Corti, supportato dalla penna puntuale di Enrico Cirone, ci apre lo sguardo su un universo che per troppo tempo è stato considerato ricolmo di solide certezze ma che, invece, è pieno di crude, spiacevoli sorprese. Una brutta storia vera, raccontata seguendo il sentiero tracciato dai fatti, unico percorso che porta alla verità, con un finale ancora del tutto aperto. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale di Franco Corti ed Enrico Cirone Gli autori Franco Corti ed Enrico Cirone presentano l’opera “Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale”, una storia vera che racconta la fame di giustizia che l’ha animata, e che ha permesso l’a (continua)

Maurizio Falghera presenta l’opera “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito”

Maurizio Falghera presenta l’opera “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito”
L’autore ci offre un testo di ampio respiro in cui cerca di rendere più intellegibili le parole del suo mentore e di approfondire la sua disarmante visione della specie Homo sapiens. Partendo dal fenomeno della coscienza e della finalità cosciente, riflette sulla spinta dell’essere umano verso il perseguimento di fini esclusivi, che col trascorrere del tempo ha compromesso il rapporto dell’uomo con la Natura Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Audiolibro: “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito” di Maurizio Falghera Il Narratore audiolibri presenta “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito” dello scrittore, editore e sociologo Maurizio Falghera. Un racconto attraverso la complessità dell’epistemologia batesoniana alla luce delle scienze (continua)

De Medecis presenta l’opera “Piove sempre quando sei felice”

De Medecis presenta l’opera “Piove sempre quando sei felice”
De Medecis cerca di suscitare emozioni nel lettore, andando a scavare nel significato più profondo dell’esistenza; invita quindi a imparare a gestire i propri sentimenti, per migliorare la propria vita, e ad allineare mente, cuore e pancia. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Piove sempre quando sei felice di De MedecisLo scrittore di origini ivoriane De Medecis presenta “Piove sempre quando sei felice”, una raccolta eterogenea di pensieri, sentimenti e sensazioni che l’autore ha voluto trasmettere ai suoi lettori, consapevole di avere molto da dire e tanto da condividere. L’opera è dedicata alla cantautrice di morn (continua)

L’attivista e scrittore Matteo Mainardi presenta “IO COLTIVO - diario di una disobbedienza”

L’attivista e scrittore Matteo Mainardi presenta “IO COLTIVO - diario di una disobbedienza”
Questo diario di disobbedienza civile è anche un interessante manuale pratico di coltivazione, in cui Matteo Mainardi illustra le particolarità della pianta della cannabis, e in cui descrive tutti gli step ed elargisce consigli preziosi su come coltivarla. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta IO COLTIVO - diario di una disobbedienza di Matteo MainardiL’attivista e scrittore Matteo Mainardi presenta la sua opera “IO COLTIVO - diario di una disobbedienza”, in cui ripercorre, settimana dopo settimana, le tappe principali della più importante iniziativa politica antiproibizionista degli ultimi tempi, e in cui racconta del suo lecito e do (continua)