Home > Sport > "La Sfadiàa" - Trofeo Graziano Bonzani: 220 atleti hanno partecipato alla corsa in montagna in Val Vigezzo

"La Sfadiàa" - Trofeo Graziano Bonzani: 220 atleti hanno partecipato alla corsa in montagna in Val Vigezzo

scritto da: Engardagiordani | segnala un abuso


Successo di pubblico e trionfo dello sport domenica 7 luglio a Craveggia (VB). La quinta edizione della corsa intitolata a Graziano Bonzani ha visto la partecipazione di 220 atleti, che si sono sfidati sul percorso lungo da 11 km e nel minigiro da 3,5 km. Classifiche complete sul sito www.trofeobonzani.it.

 

Un appuntamento divenuto tradizionale ed immancabile quello con “La Sfadiàa”, corsa su sentieri di montagna organizzata domenica 7 luglio a Craveggia (VB) dall’Associazione “Ul Grup ad La Sfadiàa” presieduta da Paolo Terruggia. L’evento sportivo, giunto alla quinta edizione, ha visto la partecipazione di poco più di 220 atleti, tutti uniti in memoria di Graziano Bonzani, indimenticato capostazione della Piana di Vigezzo. Una formula vincente che ogni anno accoglie in Val Vigezzo appassionati, runner e simpatizzanti in una giornata all’insegna di sport, territorio e tradizione.

 

A sfidarsi sul percorso da 11 km sono stati 158 atleti. Ad avere la meglio nella gara maschile Mauro Stoppini in 58’24.6, seguito da Alberto Gramegna (58'35.1) e Roberto Giacomotti (1:00'35.7). Nella competizione femminile, podio per Monica Moia in 1:21'08.4, seguita Daniela Bergamaschi (1:22'16.9) e Sara Barboglio (1:25'32.8). Nel minigiro da 3,5 km svolto all’interno del centro abitato di Craveggia, i partecipanti sono stati 63: podio a Cedric Minoletti in 19'07.5, seguito da Stefano Dresti (19'50.1) e Davide Brunelli (19'58.7); tra le donne, prima Martina Toia in 20'24.6, poi Marika Bonzani (22'10.7) – figlia proprio di Graziano Bonzani cui è intitolata la gara – ed Ilaria Toia (23'18.6). Riconoscimenti sono stati inoltre riservati al concorrente più giovane partecipante alla gara da 11 km, Andrea Mazzetti, classe 2006; al veterano Emilio Bastianini, classe 1950 ed al gruppo più numeroso Zornasco Team con 33 iscritti.

 

Novità dell’edizione 2019 anche due nuovi premi, assegnati a fine gara alla presenza delle Autorità, delle Associazioni e di Alessandro Panza, politico ossolano nativo di Domodossola ed attualmente eletto al Parlamento Europeo. Il “Gran Premio della Montagna” al primo corridore transitato sul Passo della Colma è andato per gli uomini ad Alberto Gramegna e per le donne a Daniela Bergamaschi. Lo stesso Gramegna si è aggiudicato anche la vittoria maschile della “Combinata Vigezzina” mentre sul podio femminile è salita Graziella Grignaschi: questo particolare premio è stato riservato ai partecipanti ad entrambe le competizioni organizzate da “Ul Grup ad La Sfadiàa”: l’invernale “Cip in Vigezz” ed appunto “La Sfadiàa” estiva.

 

Anche quest’anno non sono mancati i premi legati al territorio. Il primo vigezzino è stato Ruben Mellerio di Malesco; la prima vigezzina Chiara De Stefani di Santa Maria Maggiore; il primo alpino Massimo Brunelli di Malesco.

 

Le classifiche complete sono disponibili sul sito www.trofeobonzani.it e le immagini, in continuo aggiornamento, sulla pagina Facebook Ul Grup ad La Sfadiàa.

La soddisfazione degli organizzatori è ben espressa dalle parole di Paolo Terruggia. Il Presidente dell’Associazione che ha ideato e che ogni anno organizza la manifestazione ha dichiarato: “Siamo soddisfatti del successo di questa edizione. 220 partecipanti sono davvero molti e siamo felici di essere riusciti a raccoglierli nel nostro splendido territorio della Valle Vigezzo, in una giornata di sport e condivisione e soprattutto nel ricordo di un caro amico, Graziano Bonzani”.

 

Ed ancora: “I ringraziamenti vanno a tutti gli atleti per la loro presenza ed a chi ha reso possibile la riuscita dell’evento. Oltre alle famiglie Zanni e Bonzani – che da sempre sostengono l’iniziativa e che hanno visto anche la partecipazione nella gara da 11 km di Katia, moglie di Graziano, dei figli Marika e Kristian, della mamma e del fratello Alessio – un doveroso grazie va ai numerosi sponsor, alle Associazioni ed ai volontari che ogni anno si adoperano affinché i percorsi, i ristori, le premiazioni e l’intera giornata siano perfetti”.

 

Intanto l’appuntamento con la “Cip in Vigezz”, la ciaspolata notturna invernale organizzata da “Ul Grup ad La Sfadiàa”, è già definito. Si terrà sabato 25 gennaio 2020 presso il Centro del Fondo di Santa Maria Maggiore (VB), sempre sotto il cielo della Val Vigezzo.

sfdiàa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

130 partecipanti alla Cip in Vigezz, la ciaspolata notturna di sabato 16 febbraio


Vincenzo Pompeo Bava: Corte Ue a Spagna, "Liberi Junqueras, come eurodeputato gode di immunità"


Sabato 16 febbraio 2019 torna la Cip in Vigezz


A TRENTO PRESENTAZIONE DEGLI EUROPEI DI ARCO 2016, IL CT GERMANETTO SVELA I NOMI DEI CONVOCATI


Come tutelare salute e sicurezza nel lavoro in montagna


CASTLE MOUNTAIN RUNNING 2015 AD ARCO LO SHOW DELLA CORSA IN MONTAGNA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Melody è il soffione hi-tech che riproduce la musica direttamente sotto la doccia

 Melody è il soffione hi-tech che riproduce la musica direttamente sotto la doccia
Alla scoperta dei prodotti hi tech dell’azienda specializzata in #doccetteria, capaci di miscelare tecnologie all’avanguardia, estetica e funzionalità a prezzi competitivi. Rendere la doccia un’esperienza sensoriale avvolgente. E’ l’obiettivo che Damast centra perfettamente grazie a una sofisticata ma accessibile gamma di prodotti hi tech all’occorrenza combinabili tra loro per un rigenerante viaggio alla scoperta dei sensi. Tra i prodotti del mondo Damast non si poteva non prevedere una piacevole tappa nella dimensione del suono grazie a Melody, il soffione (continua)

DAMAST promuove la #doccetteria in TV - On air dal 6 luglio su HGTV - Home & Garden TV

DAMAST promuove la #doccetteria in TV - On air dal 6 luglio su HGTV - Home & Garden TV
On air da lunedì 6 luglio su HGTV - Home & Garden TV (canale 56) nell’appuntamento esclusivo di Paola Marella dedicato al mondo del design. Damast sarà al suo fianco quando, a partire dal 6 luglio -dal lunedì al venerdì con 5 appuntamenti al giorno e un best of il sabato e la domenica - si parlerà di tendenze e di arredo in un salotto di esperti accolti da Paola Marella: l’azienda piemontese accompagnerà i loro dialoghi con la promozione dei suoi prodotti e del suo mondo, la #doccetteria.Paola Marella è l’immobiliarista più famo (continua)

Soffione a parete “all in one” TESEO di Damast: tre getti con … nebulizzazione!

Soffione a parete “all in one” TESEO di Damast: tre getti con … nebulizzazione!
TESEO è un soffione doccia a parete multigetto dotato di una funzione rigenerante e rilassante: la nebulizzazione. Solido e possente - ma estremamente pratico e funzionale - TESEO è in grado di ricreare una doccia salutare ed emozionale e di portare nelle sale da bagno domestiche gli effetti dei trattamenti dei centri benessere e delle SPA. La nebulizzazione è un getto d’acqua che offre un “effetto nebbia”, rilasciando migliaia di goccioline d’acqua per donare un effetto benefico al corpo, sia “rinfrescandolo” che “riscaldandolo”. Alla base di questa funzione c’è una filosofia green e l’attenzione a 360° alla nostra salute: la nebulizzazione non spreca acqua, non spreca bagnoschiuma, non secca o infastidisce la pelle ma offre un (continua)

La #doccetteria Damast sceglie l’acciaio inossidabile: robusto, ecologico, salutare ed eterno.

La #doccetteria Damast sceglie l’acciaio inossidabile: robusto, ecologico, salutare ed eterno.
Damast sceglie l’acciaio inossidabile e consolida la sua vocazione di azienda green, attenta a materie prime ecologiche, che rispettano la natura e 100% riciclabili (basti pensare che oltre l’80% del nuovo acciaio è ottenuto dal riciclaggio dello stesso). Le prestazioni dell’acciaio inossidabile sono indiscutibili. È atossico (non rilascia residui ferrosi a contatto con i liquidi, anche se sottoposto agli sbalzi termici del getto caldo o freddo della doccia); è garanzia di tutela ambientale; è resistente ad agenti atmosferici e detergenti; è facile da pulire; è leggero e maneggevole. Queste caratteristiche lo rendono uno dei materiali pi (continua)

Maniglioni o saliscendi? Entrambi! Con Damast l’utilizzo è versatile, perché il design è sempre per tutti.

Maniglioni o saliscendi? Entrambi! Con Damast l’utilizzo è versatile,  perché il design è sempre per tutti.
Superare i confini dell’utilizzo tradizionale per accrescere sempre più il comfort all’interno della sala da bagno. I maniglioni Damast sono anche saliscendi abbinati alle docce a mano ultraleggere, s “Guardare oltre” significa per Damast proporre prodotti pensati per un utilizzo semplice e confortevole, da parte di ogni tipo di utente e fascia d’età. Contribuiscono a raggiungere questo obiettivo i materiali che l’azienda utilizza – pratici e maneggevoli –, le differenti linee di prodotto proposte ed anche gli accessori, parte integrante della #doccetteria Damast. I maniglioni sono tra (continua)