Home > Sport > Maestri, agonistica e campi: una stagione di novità per il Valtiberina Tennis

Maestri, agonistica e campi: una stagione di novità per il Valtiberina Tennis

articolo pubblicato da: marcocavini | segnala un abuso

Maestri, agonistica e campi: una stagione di novità per il Valtiberina Tennis

Il Valtiberina Tennis&Sports inizia la stagione all’insegna del rinnovamento. Nuovi staff tecnici, nuova organizzazione dei corsi e nuovi lavori di ampliamento alle strutture del PalaPiccini: il circolo di Sansepolcro, forte di oltre cento atleti di ogni età, è ormai un punto di riferimento per il movimento tennistico della vallata e si appresta a muovere un ulteriore passo in avanti per migliorare la proposta sportiva nelle varie categorie. In questo senso, una sempre più forte attenzione sarà rivolta verso il settore agonistico che è stato interamente affidato alla maestra Elora Dabija, ex professionista nata nel 1991 che in passato è salita fino al 273° posto del ranking mondiale e che è tornata a disposizione del Valtiberina Tennis dopo una breve pausa per la nascita di due figlie. Dabija coordinerà la preparazione tecnica e atletica dei bambini e delle bambine che saliranno dalla scuola tennis, con l’obiettivo di poter schierare atleti e squadre competitivi a livello provinciale e regionale.

La scuola tennis continuerà ad essere uno dei fiori all’occhiello di questo movimento sportivo, con i corsi che saranno ancora curati dalla competenza del maestro nazionale Pino Salvi che da anni è tra i protagonisti della crescita del circolo tiberino. Al suo fianco è stato inserito un secondo maestro nazionale che nelle ultime stagioni ha insegnato al 3T Tennis Academy di Santa Maria degli Angeli (Pg), Claudio Ceccomori, la cui presenza consentirà ulteriormente lo sviluppo del tennis a Sansepolcro in virtù di una carriera ricca di esperienze e successi. Questi maestri si occuperanno dei corsi di tennis e minitennis per i bambini nati a partire dal 2015, oltre che dei corsi amatoriali per adulti. «La scelta di dividere le attività di scuola tennis e agonistica, dedicandogli maestri specifici - commenta il presidente Carmelo Gambacorta, - testimonia la volontà di diventare ancor più competitivi, seguendo con sempre maggiore attenzione e professionalità la crescita sportiva degli atleti di tutte le categorie».

L’avvio della stagione sportiva è accompagnato anche dai lavori di ampliamento all’impianto di beach tennis e beach volley, due discipline che di stagione in stagione stanno aumentando i loro atleti. Il PalaPiccini verrà dotato di un quarto campo in sabbia che sarà inaugurato entro la fine del mese di settembre e che va ad aggiungersi ai tre già attivi dal 2016, arricchendo ulteriormente la proposta sportiva dell’impianto biturgense. «Lo scorso marzo - ricorda lo stesso Gambacorta, - abbiamo dovuto fare i conti con la distruzione da parte del vento del pallone che copriva i nostri terreni di gioco in sabbia. Questa calamità è stata uno stimolo per ripartire ancora più forti e per progettare un’ulteriore crescita del circolo: non ci siamo, infatti, limitati a dotarci di una nuova copertura per l’inverno ma abbiamo previsto un quarto campo che dal mese di ottobre sarà a disposizione degli appassionati della provincia di Arezzo e delle province limitrofe».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Valtiberina Tennis & Sport festeggia i dieci anni di attività


iTENNIS: IL GRAND SLAM DELLE APP


Blue Panorama Airlines, il grande tennis torna in Umbria


Elora Dabija ha vinto l’Open di tennis di Sansepolcro


Angelini e Valois trionfano nel Master del Circuito delle Vallate Aretine


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Aneddoti e ricordi per vivere il borgo di Raggiolo ai tempi del Coronavirus

Aneddoti e ricordi per vivere il borgo di Raggiolo ai tempi del Coronavirus
Una raccolta di storie, ricordi e aneddoti per vivere un piccolo borgo montano nei giorni del Coronavirus. L’iniziativa riguarda Raggiolo in Casentino ed è motivata dall’obiettivo di rompere l’isolamento causato dall’attuale situazione sanitaria attraverso una positiva condivisione di pensieri e di emozioni che è stata promossa dalla Brigata di Raggiolo. Quest (continua)

Stop al campionato: termina la stagione della Union Rugby Arezzo

Stop al campionato: termina la stagione della Union Rugby Arezzo
Stop ai campionati di rugby. La federazione ha reso nota la sospensione definitiva della stagione 2019-2020 e la mancata assegnazione di titoli, promozioni e retrocessioni, dunque la Union Rugby Arezzo archivia la sua prima esperienza nella serie C1 nazionale con un ottavo posto. Quattro vittorie e sette sconfitte è il bilancio di una società che, costituitasi la scorsa estate, avev (continua)

Scuola Basket Arezzo, la stagione sportiva di pallacanestro è terminata

Scuola Basket Arezzo, la stagione sportiva di pallacanestro è terminata
La stagione sportiva 2019-2020 di pallacanestro è terminata. Ad averlo comunicato è stata direttamente la federazione che, a fronte dell’attuale situazione sanitaria, ha optato per la conclusione di tutti i campionati e le manifestazioni organizzate dai comitati regionali, interrompendo ogni attività dal minibasket alla serie C. Giunge al capolinea, dunque, anche la stag (continua)

“Video Chiamiamoci”, la Casa Pia mette in contatto ospiti e familiari

“Video Chiamiamoci”, la Casa Pia mette in contatto ospiti e familiari
La Casa di Riposo “Fossombroni” ha attivato il progetto “Video Chiamiamoci” per mantenere costante il contatto tra gli ospiti e i loro parenti. La necessità di prevenire la diffusione del Coronavirus ha indotto la storica struttura cittadina ad attuare una drastica restrizione agli ingressi dei visitatori che dal 25 febbraio sono stati consentiti esclusivamente per m (continua)

La Sgrevi in campo per evitare il blocco del settore edile

La Sgrevi in campo per evitare il blocco del settore edile
Misure immediate con l’obiettivo di non bloccare il settore edile nonostante il Coronavirus. Ad averle adottate è stata la Sgrevi di Ca’ de Cio, uno dei principali magazzini edili del centro Italia, che negli ultimi giorni ha predisposto tutte le precauzioni necessarie per adeguarsi a quanto previsto dai decreti relativi al contenimento della patologia e per poter così co (continua)