Home > Turismo e Vacanze > Arezzo ed il Casentino solo mete estive?

Arezzo ed il Casentino solo mete estive?

scritto da: Pivari | segnala un abuso

Arezzo ed il Casentino solo mete estive?


 La Toscana è meta di un turismo anche internazionale che non si limita più al periodo estivo e soprattutto per le città d’arte e nello specifico Firenze trascorrere il Capodanno in Toscana è quasi un must.
Arezzo e il Casentino sono ancora poco frequentate e da scoprire soprattutto allontanandosi dall’estate.
Il Casentino è una zona appenninica nella provincia di Arezzo, al confine con l’Emilia-Romagna. E’ una zona di una bellezza selvaggia, da sempre frequentata da santi ed eremiti, una zona di meditazione.
I modi principali per arrivarsi sono in modo soft e progressivo partendo da Arezzo e salendo, altrimenti arrivando dall’Emilia-Romagna tramite la Ravenna-Orte ed inerpicandosi.
Le due tappe obbligatorie sono il santuario francescano La Verna e Camaldoli con l’eremo e il monastero dei camaldolesi.
Il santuario de La Verna è un luogo indimenticabile, immerso in foreste incontaminate, dove ti basta girare l’angolo per essere lontano da tutto ma nelle stesso tempo è un luogo di una bellezza unica con una vista mozzafiato sulle valli sottostanti, in un complesso ricco di storia e di opere artistiche per importanza e bellezza.
Ci arrivai d’estate in macchina, di ritorno da Assisi come ulteriore tappa francescana, attraversando boschi, senza incrociare nessuno lungo le strade. Mi attraversò però la strada una famiglia di cinghiali.
Prova ad immaginarvi questo luogo d’inverno, magari con la neve e senza mezzi di locomozione moderni. Forse potrebbe spaventarvi come i boschi Canadesi o dell’Alaska o potreste rimanerne per sempre affascinati.
Scendendo verso Arezzo si scende nella “civiltà”. Arezzo è una delle poche province toscane ancora non prese d’assalto dal turismo.
Questo non vuol dire che sia una città minore, anzi.
Ovviamente se non siete mai stati in Toscana come potrei non dirvi di vedere prima FirenzeLuccaSienaPisaSan GimignanoPienzaCortona, … ma Arezzo e il Casentino hanno un fascino particolare soprattutto se vi piace la montagna e i luoghi di meditazione.
Vi permetterà di riscoprire valori perduti.


Fonte notizia: https://www.italiaincampagna.com/offerte-di-capodanno-in-toscana/




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LUCA BERTI E LA SOCIETA' STORICA ARETINA INTERVENGONO SULLA QUESTIONE INDUSTRIALE AD AREZZO


Un convegno a Raggiolo per rilanciare la castanicoltura in Casentino


LUCA BERTI LANCIA, DA AREZZO, CON GIORGIO SACCHETTI, IL TEMA DEL DESTINO DEI SINDACATI ITALIANI.


MARCO BOTTI E GIORGIO FERI PRESENTANO IL LORO LIBRO SUI 7 COLLI DI AREZZO, ALLA BIBLIOCOOP DI VIA VITTORIO VENETO NEL POMERIGGIO DI SABATO 18 MARZO 2017.


L’Accademia Karate Casentino è la seconda miglior società della Toscana


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Comprare e vendere mobili e attrezzature usate professionali con Usatohotel.it. di Fas Italia

Comprare e vendere mobili e attrezzature usate professionali con Usatohotel.it. di Fas Italia
L’epidemia di Coronavirus, meglio nota con il nome di Covid-19, ha stravolto la quotidianità limitando e influendo in maniera profonda sulle nostre abitudini, compresa quella di viaggiare. La portata mondiale dell’evento e la contagiosità della malattia hanno paralizzato diversi settori dell’economia, penalizzando anche il settore turistico. I danni sono stimati per miliardi di euro, sia pe (continua)

Se sei una vera pupa a Bologna centro il Capodanno per te!

Se sei una vera pupa a Bologna centro il Capodanno per te!
 Ovviamente anche se non sei una pupa o un bullo, una femme fatale o un gangster, se non ti vesti con vestitini a minigonna con frange o se non indossi gessati con Borsalino, il Capodanno a Bologna organizzato dallo Jam Club, locale nelle prigioni di palazzo Bentivoglio, tra piazza Maggiore e le le due torri della gaudente& (continua)

Trascorreresti il Capodanno a Prato?

Trascorreresti il Capodanno a Prato?
 In Italia ci sono città che non verrebbe mai in mente di visitare o che nel tempo sono state bollate come “città industriali” o città non consone al turismo. Chi penserebbe mai di trascorrere in queste città il Capodanno? Difficilmente verrebbe in mente di trascorrere il Capodanno in Toscana, figurarsi a Prato! Provate a pen (continua)

Festeggiare il Capodanno in Umbria ad Assisi

Festeggiare il Capodanno in Umbria ad Assisi
 Non c’è niente di più contrastante nella mentalità comune tra il concetto di Capodanno e l’Umbria e soprattutto Assisi. Siate sinceri, avevate mai pensato di trascorrere Capodanno in Umbria e da Assisi? Capodanno è tipicamente considerata una festa “pagana” dove potersi scatenare, divertire, dimenticare il vec (continua)

La splendida Perugia ancora da scoprire

La splendida Perugia ancora da scoprire
 Sebbene tutti, almeno in Italia, conoscano per rinomanza Perugia, almeno per il fatto che è capoluogo di regione dell’Umbria o semplicemente perché vi ha la sede la Perugina con i suo favolosi Baci, è ancora oggi una meta turistica poco valorizzata rispetto alle sue potenzialità. Sede universitaria prestigiosa, con una cinta muraria (continua)