Home > News > Ritalin per stare sveglio per ore: potrebbe cominciare così, ma molto spesso non è dove si finisce.

Ritalin per stare sveglio per ore: potrebbe cominciare così, ma molto spesso non è dove si finisce.

scritto da: Affaripubblicipadova | segnala un abuso


 

Esiste un modo per ottenere la verità sulla droga, non solo con opuscoli informativi, materiale didattico e documentari video, ma con una serie dei corsi online sulle principali droghe in uso nella società della campagna La verità sulla droga.

Il tutto disponibile gratuitamente in 15 lingue al sito drugfreeworld.org.

Vista l’epidemia della droga nella società, sin dagli anni 60’, l’umanitario L. Ron Hubbard fece delle ricerche in tal senso, e già allora osservò che: “L’accelerazione della diffusione di droghe quali LSD, eroina, cocaina, marijuana, e la sfilza di nuove droghe da strada, contribuisce ad indebolire la nostra società. Persino i bambini in età scolare vengono spinti a fare uso di droga. In base ai rapporti, alcune di queste droghe possono causare danni al cervello e ai nervi. I devastanti effetti fisiologici della droga sono un argomento consueto nei titoli dei giornali. E’ fin troppo evidente che essa crea anche un crollo nella prontezza mentale e nel senso etico. …I farmaci e soprattutto la lista di psicofarmaci possono essere dannosi proprio quanto le droghe da strada”.

Ed eccoci nel XX secolo, dove entrano in gioco tra le tante, sostanze come il Ritalin, prescritte ai bimbi per il Disturbo da Deficit di Attenzione e usato dagli studenti come “energizzante”.

Sembra così semplice, all’inizio. Uno studente rimane un po’ indietro durante i suoi studi. Arriva un esame e lui si deve preparare. Dovrà rimanere alzato fino a tardi per avere una possibilità di farcela. Il caffè lo rende nervoso, ma molti dei suoi amici usano queste pasticche per darsi un’energia extra di cui hanno bisogno. Perché no? Un paio di dollari, una pasticca, una notte intera di studio, una sensazione di riuscire a “concentrarsi”.

Potrebbe cominciare così, ma molto spesso non è dove si finisce.

Ti mantiene sveglio per ore”, ha detto uno di loro. Una sensazione di “estrema chiarezza” si era trasformata in uno stato di “crollo e sfinimento” il giorno dopo.

Naturalmente, la persona che lo usa scopre presto che quella sensazione di essere “crollato” può essere risolta con “l’aiuto” di un’altra pasticca che lo fa sballare di nuovo. E così via.

I prossimi potrebbero essere dosaggi maggiori. Aumenta la tolleranza ad essa, quindi se ne deve usare sempre di più. Preso in queste grandi dosi, il Ritalin può portare a convulsioni, mal di testa ed allucinazioni. La sostanza, simile all’anfetamina, può anche portare alla morte, come nei molti tragici casi di bambini che erano morti per un attacco di cuore causato dai danni dovuti alla droga.

Ho provato il Ritalin la prima volta quando frequentavo la scuola media. Mi era stato prescritto perché pensavano che avessi una leggera ADD [Attention Deficit Disorder – Disturbo da Deficit di Attenzione], perché facevo finta che fosse così, in modo da avere una scusa per non andare bene a scuola (ero semplicemente pigra). Non mi sono mai resa conto che stavo diventando dipendente, ed alla fine non ero diversa dai soliti drogati.

Ne prendevo circa 40 mg al giorno e sentivo che mi portava a sentirmi al massimo. Stavo in piedi per giorni consecutivamente, al punto che ho sofferto di un episodio di psicosi piuttosto serio. È stato terrificante! Sembrava che tutto si sciogliesse o si trasformasse ed io ero terrorizzata.” – Andrea

Approfondisci la tua conoscenza, e scopri la verità sulla droga. In fondo si tratta della tua vita!

Anche i negozianti di Padova mettono a disposizione gli opuscoli informativi.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

INSONNIA? Prova con i Fiori di Bach …


COME INIZIA L’ABUSO DI RITALIN


L. Ron Hubbard, una vita per capire l'Uomo


9 italiani alla Atene Sparta Atene (ASA), 490km non stop, tempo massimo 104h


Atleti di interesse nazionale per la 24 ore anche la coppia Marcello e Francesca


NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cos’è la SOPPRESSIONE?

Scopri le soluzioni per affrontare le difficoltà e gli alti e bassi della vita. Perché alcune persone si ammalano più spesso di altre? Perché alcuni hanno la tendenza ad avere incidenti? C’è una ragione per cui altri ancora trascorrono la loro vita in un’altalena emotiva, sentendosi bene un giorno e male il successivo? La spiegazione esiste e non ha nulla a che vedere con gli dei, il fato o la posizione delle stelle. In effetti, la vera ragione che sta alla base di (continua)

Affrontare l’epidemia di sostanze stupefacenti: un cataclisma sociale devastante.

Benché L. Ron Hubbard fosse già da tempo conscio della potenziale influenza della droga sul deterioramento morale delle persone, fu la cosiddetta “rivoluzione psichedelica” degli anni Sessanta a dare impulso al suo più intenso impegno su questo fronte. Il suo ragionamento era semplice: nessun uomo può essere spiritualmente libero se schiavo di una sostanza chimica. La droga non solo met (continua)

La Via della Felicità applicata al mondo del lavoro

La Via della Felicità applicata al mondo del lavoro
Secondo webinar gratuito per ripristinare fiducia e onestà nel posto di lavoro. Viviamo in un mondo di immoralità e criminalità crescente. Ne sentiamo le ripercussioni ogni giorno. I furti dei dipendenti causano un terzo di tutti i fallimenti e costano ai datori di lavoro un miliardo di dollari l’anno. Le frodi assicurative superano gli 80 miliardi di dollari l’anno con falsi incidenti, infortuni e malattie. Alla radice di tutto questo troviamo la perdita dei valori mo (continua)

PERCHÉ LA COCAINA PROVOCA UNA DIPENDENZA COSÌ ELEVATA?

Dopo la metanfetamina, la cocaina crea la maggiore dipendenza psicologica fra tutte le droghe. Stimola i centri chiave del piacere che risiedono nel cervello e causa un’euforia molto elevata. L’assuefazione ha luogo rapidamente, tanto che chi ne è dipendente ben presto non raggiunge più lo sballo che prima aveva ottenuto dalla stessa quantità di cocaina. COMBINAZIONE MORTALE DI DROGHE (continua)

OBIETTIVI E METE

I vostri sogni possono diventare realtà - CORSO ON-LINE I vostri sogni possono diventare realtà - CORSO ON-LINE Perché le persone a volte lavorano duramente per raggiungere le proprie mete ma non fanno nessun progresso nel raggiungerle. Che cosa puoi fare, passo dopo passo, per trasformare i tuoi piani in una realtà. Gli esatti strumenti per stabilire e raggiungere le mete in qualsiasi attività. Come si realizza qualcosa (continua)