Home > Altro > Io non dipendo: m段nformo, m'impegno e prevengo alla Fiera del Levante

Io non dipendo: m段nformo, m'impegno e prevengo alla Fiera del Levante

articolo pubblicato da: affaripubblicipadova | segnala un abuso

Io non dipendo: m段nformo, m'impegno e prevengo alla Fiera del Levante
L’iniziativa dei volontari di Dico No alla Droga Puglia.
 
 
Il prossimo 20 settembre l'associazione di volontariato Dico No alla Droga Puglia tornerà all’interno della Fiera del Levante con un convegno di approfondimento e prevenzione intitolato "Io non dipendo, m'informo, m'impegno e prevengo".
 
Un momento che si ripete dopo il successo dello scorso anno, quando un convegno di prevenzione ed informazione contro le droghe prese vita nel gioioso contesto della celebre Fiera del Levante nella città di Bari. 
 
Nel corso del pomeriggio che prenderà vita dalle 15:00 in poi si discuterà la tematica sotto diversi punti di vista ed interverranno numerose figure professionali esperte dell’argomento. Dopo i saluti istituzionali del presidente dell'associazione Dico No alla Droga Puglia l'Avv. Barbara Fortunato, interverranno: 
 
-Dott. Giuseppe Poggi, segretario SIAP Puglia - Sezione Antidroga
-Dott. Giuseppe Cascella, consigliere comunale BARI
-Dott. Leonardo Prascina, genetista - biotecnologo
-Avv. Nicola Favia, presidente Sez. AIA BARI
-Avv. Ilaria Tornesello, sostituto giudice sportivo F.I.G.C. Bari
-Sign. Giuseppe Ingrassia, presidente dell'associazione Famiglie per i tossicodipendenti. 
 
L'evento sarà moderato dall'associata di Dico No alla Droga Puglia, l'Avv. Marilena Mele. I volontari dell’associazione da anni sono attivi nel diffondere un messaggio di vita e di speranza contro le droghe, certi che la prevenzione e l’informazione possano essere la soluzione più potente contro l’uso e l’abuso delle sostanze stupefacenti. 
 
Infatti i volontari sostengono che: "L'arma più efficace nella guerra contro le droghe è l'istruzione" come scrisse l'umanitario L. Ron Hubbard.
 
Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it .

 



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Egoismo, violenza, mancanza di rispetto, arroganza, generano conflitti. Come risolvere questi conflitti?

  Si potrebbe dire che ci sono degli atteggiamenti veramente inaccettabili nei rapporti umani. Sembra che le persone spesso abbiano dei problemi ad andare d’accordo. Le famiglie litigano, i vicini vengono alle mani, le nazioni si scagliano bombe una contro l’altra. È questo il modo in cui devono andare le cose? Antropologi, sociologi, psicologi ed altri ancora sono di (continua)

Opuscoli informativi di prevenzione alla droga a Forl

  Opuscoli informativi di prevenzione alla droga a Forlì Per contrastare il devastante uso di droghe ed allargare l’informazione i volontari “La via della felicità Cervia - Amici di L. Ron Hubbard” Martedì 19 in centro a Forlì per consegnare ai ragazzi l’opuscolo informativo di prevenzione gratuito “La verità sulla droga&rdquo (continua)

L. Ron Hubbard e i Ministri Volontari

  Nel 1973, il Fondatore di Dianetics e Scientology L. Ron Hubbard condusse una ricerca sociologica a New York e scoprì una società drammaticamente peggiore di quella che ricordava da anni precedenti. Da tale ricerca previde la direzione presa dalla cultura: flagrante immoralità, violenza per il compiacimento personale e infine politica tramite terrorismo. Era necessari (continua)

Ripristinare i valori e il buon senso nella vita: oggi vitale pi che mai!

  Oggi siamo a conoscenza di tanti problemi sociali, e ci chiediamo: da dove provengono? oppure: che cosa avrei dovuto fare per evitare questo o quello? Si chiama La Via della felicità, e in realtà il libretto racchiude tanto buon senso che se usato nella quotidianità ci risparmia molti dispiaceri e la vita scorre per il verso giusto. Questo sarà l’opuscol (continua)

Venezia: prevenzione alla droga

Continua costante l’attività di prevenzione alla droga anche a Venezia, dove gli opuscoli della campagna La verità sulla droga, vengono lasciati a disposizione dei negozianti e vengono distribuiti ai cittadini e turisti che affollano in ogni stagione “La Regina dell’Adriatico”. Sembra strano ma gli spacciatori e la droga, non guardano in faccia neanche l&rsqu (continua)