Home > News > Omissioni vigili di Ostia a favore di amici del clan Spada (ecco il video)

Omissioni vigili di Ostia a favore di amici del clan Spada (ecco il video)

scritto da: Daiotto | segnala un abuso

Omissioni vigili di Ostia a favore di amici del clan Spada (ecco il video)


Questo è il link a uno dei tanti video che stiamo realizzando per dimostrare tutte le omissioni istituzionali poste in essere a favore di persone risultate in rapporti con il clan Spada di Ostia.

In questo caso il giornalista Antonello De Pierro, presidente del movimento Italia dei Diritti, mostra un immobile risultato abusivo di proprietà di Angela Falqui, moglie legalmente separata di Alfonso De Prosperis, noto imprenditore della lavorazione del ferro nella zona dell'Idroscalo di Ostia, che non solo non rispetta i canonici 5 metri prescritti dal D.P.R. 380/01, ma addirittura sconfina di circa 50 cm nella proprietà altrui. I coniugi De Prosperis/Falqui, separati, ma sempre insieme, allo scopo di intimidire De Pierro, il quale aveva presentato degli esposti per abusi edilizi, sempre ignorati dagli organi competenti, accompagnarono sotto casa sua, con la loro automobile il boss Armando Spada per minacciarlo e aggredirlo. Due vigilesse e un dipendente dell'Ufficio Tecnico di Ostia non videro quanto è riscontrabile in maniera lapalissiana ictu oculi circa il non rispetto delle più elementari norme urbanistiche, negando spudoratamente l'evidenza visiva. Giova sottolineare infatti  che le stesse appartenenti all'allora Polizia Municipale dichiararono in sede di informativa di P.G. che avevano sottoposto a controlli la proprietà della signora Falqui ed era risultato tutto regolare. E' d'uopo far notare che l'accesso in loco non era stato effettuato a seguito dei prefati esposti presentati da De Pierro, ma in fase di indagine preliminare dopo aver denunciato lo stesso De Pierro per abusi edilizi inesistenti. Infatti, dopo aver subito un regolare processo, Fu assolto, insieme ad altri 2 membri della sua famiglia, con la formula piena "perché il fatto non sussiste". Pertanto non solo le vigilesse de quibus non avevano visto gli abusi della signora Angela Falqui, ma erano state capaci di denunciare De Pierro per abusi edilizi inesistenti. Si inoltra per dare la massima diffusione all'opinione pubblica di un'apodittica condotta omissiva, che non ha bisogno di approcci esegetici per comprenderla, posta in essere da chi avrebbe dovuto reprimere immediatamente quanto stava accadendo. Ci chiediamo quale sia la risposta della sindaca Virginia Raggi e dei vertici della Polizia Locale di Roma Capitale di fronte a quanto denunciato nel video.

 


Fonte notizia: https://italymedia.it/notizie/attualita-e-cronaca/3683-omissioni-vigili-di-ostia-a-favore-di-amici-del-clan-spada-ecco-il-video


Antonello De Pierro | Italia dei Diritti | Italymedia it | vigili urbani | polizia municipale | uffici tecnici | comune di Roma | campidoglio | gianni alemanno | angelo giuliani | angelo moretti | diego porta | enrico cavallari | marcello marrocco | municipi | osti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Quer pasticciaccio brutto de via Peio che Marino ha ignorato


Proiettile in busta, De Pierro esprime solidarietà a Federica Angeli


Finalmente un’altra udienza in processo contro Spada e De Prosperis


Sarà Nino Marazzita a difendere poliziotto multato e denunciato da Polizia a Ostia dopo essere intervenuto per servizio


Alfio Marchini Sindaco alla Festa del Cuore, "Punto molto su Ostia"


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Orsola (IdD) nel consiglio nazionale Anci, il compiacimento di De Pierro

Orsola (IdD) nel consiglio nazionale Anci, il compiacimento di De Pierro
  Il presidente dell'Italia dei Diritti si complimenta con il responsabile per la Valle dell'Aniene per il prestigioso incarico del quale è stato insignito Antonello De Pierro e Marco Orsola Roma - "Saluto con estremo entusiasmo la nomina a consigliere nazionale Anci di Marco Orsola, nostro validissimo esponente nella Valle dell'Aniene. E' l'epilogo naturale di un impegno (continua)

Caro pedaggi A24-A25, Marco Orsola: “Colpo mortale alla residenzialità dei piccoli comuni"

Caro pedaggi A24-A25, Marco Orsola: “Colpo mortale alla residenzialità dei piccoli comuni
Parla il responsabile dell’Italia dei Diritti per la Valle dell’Aniene e sindaco di Saracinesco. Si avvicina la scadenza, fissata per il 30 Novembre prossimo, dell’ultima proroga sul blocco dell’aumento dei pedaggi per le autostrade A24 e A25 che collegano Lazio e Abruzzo.   Roma - Si avvicina la scadenza, fissata per il 30 Novembre prossimo, dell’ultima pr (continua)

"Sei un povero demente". Anche Storace e Santanché contro Antonello De Pierro


  Il presidente dell'Italia dei Diritti ha subito un linciaggio mediatico, ancora in corso, senza precedenti dopo la pubblicazione di un innocente tweet sulla manifestazione di Roma Roma - Non accenna a scemare il linciaggio mediatico che sta colpendo da circa una settimana il presidente dell'Italia dei Diritti Antonello De Pierro, dopo che questi aveva pubblicato, in occasione della mani (continua)

Strade provinciali in malora, Orsola (IDD) si appella a Città Metropolitana e Raggi

Strade provinciali in malora, Orsola (IDD) si appella a Città Metropolitana e Raggi
Il responsabile dell’Italia dei Diritti per la Valle dell’Aniene: “Da anni denuncio l’urgenza di dotare il personale di mezzi adeguati a garantire una manutenzione stradale che tuteli e non esponga gli automobilisti ai rischi dell’incuria”   Roma  – “Città metropolitana di Roma Capitale, abbiamo strade provinciali in condizioni (continua)

Marco Orsola, a Saracinesco, come a Fosdinovo, comunicazioni indietro di vent'anni

Marco Orsola, a Saracinesco, come a Fosdinovo, comunicazioni indietro di vent'anni
Il responsabile per la Valle dell'Aniene dell'Italia dei Diritti: "A volte non possiamo nemmeno guardare la tv" Roma - "Piena solidarietà al comune di Fosdinovo che, come noi a Saracinesco, patisce l'inadeguatezza di telecomunicazioni proibitive che ostacolano il nostro quotidiano senza risparmiare le attività produttive, spesso danneggiate da un segnale telefonico e (continua)