Home > Altro > Carlo Spinelli ( IDD ) chiede al Sindaco di Vicovaro il ripristino della fermata Cotral in località Cerreto.

Carlo Spinelli ( IDD ) chiede al Sindaco di Vicovaro il ripristino della fermata Cotral in località Cerreto.

scritto da: Carlospinelli | segnala un abuso

Carlo Spinelli ( IDD ) chiede al Sindaco di Vicovaro il ripristino della fermata Cotral in località Cerreto.


Il responsabile provinciale romano dell’Italia dei Diritti Carlo Spinelli invia una lettera al sindaco di Vicovaro Fiorenzo De Simone invitandolo a mantenere fede agli impegni presi per il ripristino della fermata Cotral in località Cerreto. Roma 07 Ottobre 2019: Circa un anno fa , in località Cerreto nel comune di Vicovaro sulla via Tiburtina all’altezza del km 42,750 è stata soppressa una fermata Cotral che ha appiedato di fatto i residenti della frazione. Italia dei Diritti, dopo aver ricevuto numerose lamentele da parte degli abitanti della zona raccolte dal consigliere dell’unione dei comuni della Valle Ustica Antonello De Pierro, per mano del responsabile provinciale romano Carlo Spinelli, si è attivata affinché si possa risolvere in maniera bonaria e celere il problema che la soppressione della fermata ha creato. E’ lo stesso Carlo Spinelli a spiegare quali iniziative ha intrapreso il movimento per far si che vengano date delle risposte concrete ai cittadini di Vicovaro:” Non appena siamo venuti a conoscenza del problema attraverso il nostro consigliere in seno al consiglio dell’unione dei comuni della Valle Ustica Antonello De Pierro, fondatore e presidente del nostro movimento, mi sono immediatamente attivato e sono venuto a conoscenza che già il 12 Aprile dell’anno in corso è stato effettuato un sopralluogo congiunto tra regione Lazio, comune di Vicovaro e Cotral laddove era presente la fermata per considerare l’ipotesi del ripristino della stessa. A seguito di quel sopralluogo – continua Spinelli – è stato redatto un verbale dove il Sindaco del comune della valle Ustica prendeva l’impegno di elaborare un’ ipotesi progettuale tecnico/economica da sottoporre poi ad autorizzazione da parte degli enti convenuti. Lo stesso Sindaco ha proposto un area per istituire nel frattempo una fermata provvisoria individuata dallo stesso in via Tiburtina al Km 42,550 per la quale è emersa la necessità di effettuare alcuni lavori per la messa in sicurezza della fermata stessa, anche in questo caso poi da sottoporre ad autorizzazione da parte dei soggetti competenti. Ebbene a distanza di sei mesi ancora non si è mosso niente. Mi sono permesso quindi di contattare sia la regione Lazio nelle persona dell’assessore alla mobilità sig. Mauro Alessandri, che il Cotral per avere delucidazioni in merito; dalle stanze di via della Pisana non sono arrivate risposte mentre il Cotral mi ha fatto sapere, tramite mail inviata per conoscenza anche alla regione Lazio oltre che al comune di Vicovaro a firma della presidente Amalia Colaceci, che quanto è di mia conoscenza, risponde al vero e che quindi per il ripristino della fermata e/o l’attivazione di quella provvisoria proposta dal Sindaco, stanno aspettando che lo stesso faccia avere agli enti interessati la documentazione della quale Il Sindaco si è fatto carico. A questo punto – va avanti ancora Carlo Spinelli – ho inviato una mail al Sindaco di Vicovaro dove lo invito a mantenere fede agli impegni presi perché, questo suo comportamento, sta ledendo il diritto dei residenti della zona ad utilizzare il mezzo pubblico e questa è una grave mancanza di rispetto, a mio avviso, verso quei cittadini che un Primo Cittadino dovrebbe invece tutelare. Mi sono giunte voci, da parte di alcuni residenti del luogo, che ad una loro richiesta di un sollecito intervento da parte del Sindaco affinché venga risolto il problema, pare che la risposta sia stata che quel tratto di strada è pericoloso e che quindi la fermata non verrà mai più ripristinata. Allora, se quanto mi hanno detto risponde a verità, perché il sig. Sindaco si è preso l’impegno con la regione Lazio e con il Cotral di elaborare un progetto e perché ha addirittura proposto lui stesso una zona diversa spostata di circa 200 metri dalla precedente dove istituire una fermata provvisoria? Attendo risposte da parte del sig. Fiorenzo De Simone ma soprattutto – conclude Spinelli – le risposte le attendono i residenti della località Cerreto appiedati da più di un anno, e visto che lei sig. Sindaco queste persone le rappresenta, credo che abbiano tutto il diritto di sapere se lei intende portare avanti il progetto della fermata, come da lei sottoscritto nel verbale dell’Aprile 2019, non crede? Ufficio stampa Italia dei Diritti provincia di Roma E mail idd.provinciaroma@gmail.com

vicovaro | italia dei diritti | spinelli | cotral | cerreto | fermata | regione Lazio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Carlo Spinelli ( IDD ) denuncia ancora sporcizia a Vicovaro


A Vicovaro marciapiedi al posto dei parcheggi per disabili


A Vicovaro grazie a Italia dei Diritti tornano i parcheggi per disabili


Nuove segnalazioni di immondizia abbandonata a Vicovaro


Carlo Spinelli il vero volto nuovo per Cevara sfida il sindaco uscente


Carlo Spinelli ancora critico con il sindaco uscente di Cervara di Roma


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Crisi di governo, Italia dei Diritti accoglie con ottimismo la fiducia a Conte

Crisi di governo, Italia dei Diritti accoglie con ottimismo la fiducia a Conte
Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento fondato e presieduto da Antonello De Pierro si dice soddisfatto per la fiducia accordata al governo Conte seppure ottenuta al Senato con una maggioranza relativa e spera che l'esecutivo duri almeno fino alla fine dell'emergenza da Covid-19 Roma: Come si prevedeva anche al Senato Giuseppe Conte ottiene la fiducia, seppur  senza ottenere la maggioranza assoluta, e va avanti con il suo governo intraprendendo comunque una strada difficile e irta di difficoltà come ci dice Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento Italia dei Diritti:” Non sarà certo facile per Giuseppe Conte gestire questa fase di govern (continua)

Crisi di governo Italia dei Diritti si schiera con Conte critica Renzi e chiede l'adesione al movimento dei parlamentari pro Conte liberi da vincoli di partito

Crisi di governo Italia dei Diritti si schiera con Conte critica Renzi e chiede l'adesione al movimento dei parlamentari pro Conte liberi da vincoli di partito
Il responsabile per la politica interna di Italia dei Diritti Carlo Spinelli prende le difese del Premier Conte definendo positiva la sua esperienza di governo, critica aspramente la decisione di Renzi di aprire la crisi e si appella ai parlamentari in questo momento liberi da vincoli di partito chiedendo loro di aderire al movimento per creare un gruppo sia alla Camera che al Senato a sostegno del Premier Roma 14 gennaio: Tanto tuonò che piovve; e così dopo averlo più volte gridato ai quattro venti Renzi toglie i due ministri di Italia Viva dal governo e apre ufficialmente la crisi. Una crisi che si sarebbe dovuta evitare visto il periodo che stiamo vivendo, un comportamento da molti giudicato irresponsabile e criticato aspramente anche dalla stampa estera. Da molte parti campeggiano gli sloga (continua)

Raccolta differenziata a Lanuvio, tarip vera o presunta?

Raccolta differenziata a Lanuvio,  tarip vera o presunta?
Carlo Spinelli responsabile nazionale per la politica interna e segretario provinciale romano del movimento Italia dei Diritti denuncia gravi disservizi relativi alla Tarip nel comune di Lanuvio e chiede all'assessore all'ambiente delucidazioni sull'applicazione della stessa. Roma 28 dicembre 2020: Ormai un po’ tutti i comuni si stanno adeguando alla raccolta differenziata porta a porta unica via, in questa parte d'Italia, per raggiungere una percentuale accettabile di rifiuti differenziati, tutelare l'ambiente e far risparmiare qualche soldo ai contribuenti. In questo senso molti comuni stanno passando alla Tarip ( tariffa puntuale ) che permette di quantificare (continua)

DPCM Natale Giuseppe Conte ascolta Italia dei Diritti e chiude il Paese nei giorni prefestivi e festivi

DPCM Natale Giuseppe Conte ascolta Italia dei Diritti e chiude il Paese nei giorni prefestivi e festivi
Ascoltato il grido di allarme del movimento politico Italia dei Diritti che tramite una Pec del suo fondatore e presidente Antonello De Pierro chiedeva al Premier Giuseppe Conte di chiudere nei giorni prefestivi e festivi durante le festività natalizie per arginare la diffusione del virus Roma 21 dicembre 2020: Uscito il nuovo DPCM di Natale che mette il nostro Paese in zona rossa durante i festivi e prefestivi di queste festività che saremo costretti a vivere in modo anomalo a causa del Sars-Cov2. Provvedimenti che sono stati fortemente voluti dal movimento politico Italia dei Diritti che tramite il suo fondatore e presidente Antonello De Pierro attraverso una Pec aveva espre (continua)

Raccolta differenziata, finalmente anche a Capranica Prenestina parte il porta a porta

Raccolta differenziata, finalmente anche a Capranica Prenestina parte il porta a porta
Il servizio richiesto più volte dal consigliere del movimento Italia dei Diritti Carlo Spinelli prende finalmente il via nel comune di Capranica Prenestina non senza qualche difficoltà e polemiche da parte di alcuni cittadini Dal 10 dicembre è partita anche a Capranica Prenestina la raccolta differenziata porta a porta. Sull’argomento interviene il responsabile provinciale romano del movimento Italia dei Diritti Carlo Spinelli capogruppo consiliare del movimento stesso in seno al consiglio comunale di Capranica Prenestina:” Finalmente la raccolta porta a porta, un servizio che inizia con ben 11 anni di ritardo. Infatti (continua)